BENVENUTA SUL SITO DI

ASSOCIAZIONE VULVODINIAPUNTOINFO ONLUS

Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale

DAL 2010 LA VOCE DELLE DONNE CON VULVODINIA

o Sindrome Vulvo-Vestibolare (SVV)

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui

Oggi siamo in 2589 Community fondata da Elena Tione la Dom 17 Ott 2010, 23:42 online da 2409 giorni
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida.
Utente Senior

Utente Senior
Messaggi : 44
Iscritto il : 18.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale :

• GRATIS
"Usare la Funzione Cerca è gratis e non inquina." (cit.)
Funzione Cerca!

• REGOLE
Rispetta il Regolamento della Comunità, rispetta Te Stessa:
Regolamento completo
Qui detestiamo dover fare richiami o bannare persone, non ci piace: è pesante emozionalmente e mentalmente per noi come Staff e per te come Utente pertanto per favore:
impegnati a creare e mantenere un clima sereno. Questo aiuta la guarigione


Faber Est Suae Quisque Fortunae: "Ognuna è Artefice del proprio Destino".

Leggi il Regolamento completo e aggiornato.

❢ GIORNI DI SCRITTURA E DI LETTURA
Il Forum apre ogni martedì, giovedì, sabato e domenica. Nei restanti giorni è in sola lettura, per permettere a te di leggere le informazioni e per dare il tempo allo Staff di rispondere a tutta l'Utenza.

• CONTATTI
Modulo di Contatto Staff

• Sezione NULLA PER SCONTATO
Non dare per scontata la presenza di un luogo virtuale come questo.
È un atto di solidarietà. Aiuta l'informazione e il sostegno alle altre donne.
Diventa Sostenitore.

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.

• RICONOSCIMENTO della VULVODINIA dal MINISTERO della SALUTE • VULVODINIA.INFO
CAMBIA le cose in ITALIA! Aida si è impegnata da tempo per far riconoscere la patologia dal Ministero della Salute. Il Prof. Francesco Bevere, Direttore Generale dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, è figura sensibile alle tematiche del femminile: Aida lo ha incontrato per prima e con lui ha dialogato in persona il 22 febbraio 2013 presso la sede centrale del Ministero in Roma. Il Prof. Bevere ci ha aiutato ad accelerare l'iter di Riconoscimento Ufficiale della Sindrome da parte del Servizio Sanitario Nazionale e ha rassicurato: non siamo più sole! Da questo Sito sono nati e partiti molti progetti. Il Prof. Bevere suggerisce di renderci più visibili e per questo abbiamo bisogno anche di te: SOSTIENICI! Il tuo aiuto è prezioso!



Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Ven 17 Dic 2010, 22:28
È noto che la SCI - Sindrome del Colon Irritabile - ingl. IBS - Irritable Bowel Syndrome - meglio definita come Sindrome dell'Intestino Irritabile, un'altra Mind-Body Syndrome) sia correlata alla SVV (Sindrome VulvoVestibolare)/Vulvodinia/Vestibulodinia (Vestibolite vulvare) e alle disfunzioni/disturbi del pavimento pelvico. L'elevatore dell'ano è sempre contratto.
Cfr. questo post del presente topic
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16079
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Articolo molto interessante!! :-)

il Lun 21 Mar 2011, 07:20
http://networkedblogs.com/fEVue
legggetelo cacchius!!!! ;)




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
torellina81
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 1279
Iscritto il : 31.01.11
Anno di nascita : 1981
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Ven 29 Apr 2011, 00:47
Eccomi....oggi mio padre mi ha detto una cosa che ha fatto pensare lui e poi me.....
Leggendo il referto di ha visto alcune cose in cui ci si rispecchiava lui da giovane...tra cui sicuramente una delle tante cose che mi ho ereditato quella del "colon irritabile"...da quello che ho capito aveva colon irritabile (come ora), fastidi anali e anche problemi eurogenitali (credo irritazioni alla vescica senza esami positivi) questi all'epoca.Ora questa cosa devo discuterla meglio con lui....all'epoca lui andò da un bravo gastroenterologo che lo curò perfettamente curando l'intestino (mi sembra che facesse anche delle ignezioni). cmq ora nn so dirti altro...di certo lui aveva solo quello....leggendo ho visto che c'è una stretta relazione tra colon irritabile e VV....si tratta quindi di un'infiammazione che può essere data da diverse origini (nl mio caso genetica forse). Qualcuna di noi che tu sappia è mai stata da un gastroenterologo per capire meglio la relazione tra colon irritabile e sistema nervoso??
Cmq a me mi ha prescritto lo Spasmoxide per l'intestino visto che il mio è moooolto pigro !!quindi nn aiuta le mie ragadi !!
Approfondirò questa storia con lui anche se devo ammettere che è un pochino imbarazzante parlare con un padre di certe cose .....staremo a vedere!!
avatar
gio_muse_84



Messaggi : 3140
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t645-la-storia-di-giorgia-gio_muse_84

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Mar 03 Mag 2011, 13:36
Eccoti! Nn lo avevo visto questo tuo post. Sorry! Una volta pure a me è stato detto ke ho il colon irritabile. Ma poi sono riuscita a regolarizzare l'intestino e quindi nn ho più grandi fastidi. Di sicuro nel tuo caso c'è una certa componente genetica x quanto riguarda l'intestino e forse anke riguardo l'apparato genitale. Quello ke è certo è ke se si hanno problemi intestinali, la patata ne risente parecchio. Quindi è indispensabile mettere a posto l'intestino! Prova con l'alimentazione, come ti avevo detto, e se nn riesci a regolarizzarti allora prova a prendere lo Spasmoxide.
avatar
torellina81
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 1279
Iscritto il : 31.01.11
Anno di nascita : 1981
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Mer 04 Mag 2011, 01:17
grazie mille ciccetta cara ....sai ho notato da qualche mese una cosa strana....quando ho il ciclo sono più regolare ....ansi mi vengono i dolori al pancino e devo correre in bagno!!che cosa strana ....per ora meglio così .....
avatar
gio_muse_84



Messaggi : 3140
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t645-la-storia-di-giorgia-gio_muse_84

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Mer 04 Mag 2011, 01:27
Lo fa anke a me tesorina. A volta anke con qualke colica intestinale, ke nn è il massimo. Cmq devi riuscire a dare regolarità al tuo intestino. è importante.
avatar
torellina81
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 1279
Iscritto il : 31.01.11
Anno di nascita : 1981
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Mer 04 Mag 2011, 01:35
lo so....cerco di riuscirci piano piano, tra cibo e fermenti...vedrò di farecela...nn mi va di prendere altro....
avatar
gio_muse_84



Messaggi : 3140
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t645-la-storia-di-giorgia-gio_muse_84

Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

il Mer 04 Mag 2011, 01:41
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16079
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


OE di menta piperita: caratteristiche, indicazioni, interazioni, posologia

il Sab 23 Lug 2011, 15:02


FAMIGLIA: Lamiacee (Labiate).

  • CARATTERISTICHE: La menta piperita è una pianta erbacea
    perenne della famiglia delle labiate, molto resistente e di facile
    propagazione. Può raggiungere l'altezza di un metro circa. Le foglie
    sono di colore verde scuro, dentellate (ricordano quelle dell'ortica) e,
    se strofinate, emanano un intenso aroma. I piccoli fiori sono di colore
    azzurro-violetto.
    È diffusa in tutta Europa, in particolare in Gran Bretagna ed in Italia (in Piemonte).
    È originaria del bacino mediterraneo, tuttavia si hanno notizie della
    sua coltivazione, sin dai tempi remoti, da parte di cinesi e giapponesi.
    Pare che gli antichi Egizi la coltivassero già mille anni prima di
    Cristo.
    Fu molto utilizzata anche dagli antichi Romani e dai Greci che, nella
    loro mitologia, le attribuirono un'origine curiosa: la ninfa Mentha,
    figlia del dio Cocito, era l'innamorata del dio Plutone, il quale,
    tuttavia era sposato a Persefone che, gelosa di lei, la trasformò per
    vendetta in un erba scialba ed insignificante. Il dio Giove (alcuni
    dicono Plutone stesso), mosso a compassione, le conferì un aroma
    inconfondibile e piacevole. Da allora la menta divenne un'erba molto
    conosciuta ed apprezzata.
    La vera e propria coltivazione commerciale ebbe inizio solo nel 1750 in Inghilterra.
    L'olio essenziale è tra i più importanti, assieme alla lavanda,
    nell'Aromaterapia e anch'esso non dovrebbe mai mancare nell'armadietto
    dei rimedi.

  • HABITAT: la menta piperita è spesso coltivata negli
    orti, nei giardini, in vaso nei balconi. Talvolta si coltiva a livello
    industriale. Spesso si incontra anche allo stato selvatico.


  • RACCOLTA: si utilizzano le foglie e le sommità fiorite.
    L'olio essenziale e' ottenuto per distillazione a vapore delle foglie,
    ricche di ghiandole oleifere, è costituito di mentolo (63%), mentone
    (24%) e altri principi attivi.

  • PROFUMO: fresco, forte, dolce-amaro, penetrante

  • E' principalmente consigliato:

    Per problemi gastrointestinali:
    L'olio essenziale di menta piperita è forse uno dei migliori digestivi
    presenti in aromaterapia. Esplica azione stomachica, carminativa,
    colagoga ed antivomito.
    Quest'essenza è molto efficace contro la nausea e può arrestare il vomito in breve tempo.
    È utile in caso di meteorismo, indigestioni, emicranie digestive,
    coliche, diarree, spasmi, dispepsie e quasi tutti i disturbi legati
    all'apparato digerente.
    Nei dolori gastrointestinali molto forti sviluppa la stessa azione calmante di 1-2cg di morfina.

    Alitosi:
    L'essenza è molto utile per rinfrescare e deodorare l'alito.

    Ansia, isterismo, angosce, insonnia:
    L'olio essenziale di menta piperita è indicato in molti problemi di tipo
    neurovegetativo come ansie, insonnia, vertigini, vomito, depressione,
    tachicardie ed emicranie.

    Vermi intestinali:
    L'azione vermifuga dell'essenza può favorire, in breve tempo, l'espulsione di parassiti intestinali.

    Dolori reumatici:
    La menta piperita possiede buone proprietà analgesiche ed antireumatiche.

    Per le affezioni cutanee:
    L'essenza di menta piperita, grazie alle sue proprietà antisettiche,
    antinfiammatorie ed antipruriginose è utile nel trattamento di
    foruncoli, eczemi, tigna, scabbia, ulcere, herpes zoster e dermatosi.

    Per le punture di insetti:
    Le proprietà antipruriginose dell'essenza la rendono un ottimo rimedio contro le punture di zanzare ed altri insetti.

    Stomatiti:
    La menta piperita si è rivelata un ottimo rimedio per le stomatiti e le afte.

    Tifo:
    Le proprietà battericide della menta si sono dimostrate particolarmente efficaci nel neutralizzare il batterio di Hebert.

    Contro la tubercolosi:
    Alla dose dello 0,4% può neutralizzare il bacillo di Koch.

    Contro lo stafilococco ed il proteus vulgaris:
    L'essenza neutralizza lo stafilococco in sole 3-4 ore e il proteus vulgaris in un tempo variabile tra le 7 e le 24 ore.

    Febbre, raffreddore ed influenza:
    La menta piperita esplica azione antisettica ed antipiretica che giova in caso di malattie da raffreddamento ed influenza.


    Per regolarizzare il ciclo ed il flusso mestruale:
    L'olio essenziale di menta piperita calma i forti dolori provocati da
    dismenorrea e, grazie alla sua azione emmenagoga, giova nell'ipomenorrea
    e regolarizza il flusso.

    Chinetosi:
    Le proprietà sedative ed antiemetiche di quest'essenza, la rendono un
    ottimo rimedio per il mal d'auto, il mal di mare e il mal d'aria.
  • Viene utilizzato in caso di:
    Abrasioni, Acne, Affaticamento psico-fisico, Affezioni polmonari, Afte,
    Alitosi, Amenorrea, Anemia, Ansia, Asma, Astenia, Bronchite, Cefalea,
    Colelitiasi, Colera, Coliche biliari, Colite spastica, Colpo di sole,
    Concentrazione (difficoltà di), Corizza, Crampi addominali, Deliquio,
    Depressione, Dermatite, Diarrea, Diminuzione desiderio sessuale,
    Dismenorrea, Dispepsia gastrica, Disturbi epatici, Dolori muscolari,
    Dolori reumatici, Ecchimosi, Eczema, Emicrania, Enteralgie, Eritemi,
    Febbre, Ferite, Flatulenza, Forfora, Foruncoli, Frigidità, Gambe gonfie,
    Gastralgia, Gastrite, Gengiviti, Indolenzimento, muscolare, Impotenza,
    Indigestione, Influenza, Insonnia, Isterismo, Intossicazioni alimentari,
    Jet lag, Litiasi biliare, Mal di denti, Meteorismo, Nausea, Nervosismo,
    Nevralgie, Parassiti intestinali, Piaghe, Piedi stanchi, Punture di
    insetti, Prurito, Raffreddore, Scabbia, Shock, Sincope, Singhiozzo,
    Sinusite, Spasmi gastrici e intestinali, Stanchezza, Stomatite, Stress,
    Tachicardie, Tigna, Tosse, Tricofizia, Tubercolosi, Vertigini, Vesciche,
    Vomito, Zanzare (contro le).


  • E' sconsigliato:

    Ad alte dosi:
    La menta piperita se assunta in dosi elevate (30-50 gocce giornaliere) è stupefacente.

    In concomitanza con cure omeopatiche:
    L'essenza di menta piperita può interagire con le cure omeopatiche.
    Viene infatti utilizzata come antidoto.

    Applicato per via esterna:
    Quest'essenza applicata per via esterna è utile in molti tipi di
    affezioni, tuttavia non va utilizzata pura poiché può essere molto
    irritante.
  • CURIOSITA': numerosi sono gli impieghi extra-medicinali, ad
    esempio oltre a servire per confezionare un eccellente liquore, serve
    anche a preparare un dentifricio che sbianca i denti e profuma l'alito.
    L'infuso si usa per decongestionare le pelli arrossate. Con la menta
    piperita si prepara anche un ottimo té che ha proprietà rinfrescanti e
    digestive e si fa apprezzare soprattutto d'estate.

      METODO D'USO, DOSAGGIO CONSIGLIATO e COMMENTI
    • Diffusore d'essenza 10 gocce per profumare l'ambiente
    • Evaporazione alcune gocce su un fazzoletto, sul cuscino, nella
      vaschetta dei caloriferi, ecc. eccellente per purificare l'aria della
      stanza di un ammalato
    • Massaggio da 6 a 8 gocce in 2 cucchiai di ]olio base massaggiare sulla pelle



    • Bagno da 4 a 10 gocce nell'acqua della vasca è consigliata acqua tiepida
    • Doccia 3-4 gocce su un guanto di spugna bagnato massaggiare delicatamente tutto il corpo
    • Inalazioni 5-8 gocce portare ad ebollizione acqua, toglierla
      dal fuoco, aggiungere le gocce di essenza, coprire il capo con un
      asciugamano e respirare il vapore benefico
    • Frizioni 2-3 gocce di essenza diluite in una base alcolitica
      frizionare sulla regione cutanea corrispondente all'organo affetto fino
      al riscaldamento della parte
    • Pot-pourri 10 gocce rigenera il profumo dei vostri fiori secchi e pot-pourri
    • Inoltre, gli oli essenziali sono utili per pediluvi, maniluvi, semicupi, ecc

    Fine note bibliografiche

  • http://www.lillanatura.com/magentina/oli/mentapiperita.html




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Cervello enterico (The Second Brain)

    il Sab 23 Lug 2011, 15:15
    Per arrivare (finalmente!) al tuo post, Torellina, ecco qui una serie di notizie che interesseranno molto tutte. Scusate per il ritardo, certa che comprenderete.
    NB vorrei far notare anche la citazione della saccarina quale sostanza sospetta da evitare, come ho già espresso più volte nella mia opinione da profana (ricordo che non sono né medico, né biologo, né chimico, né farmacista, pur avendo studiato biologia, chimica e altre materie scientifiche - studio a livello liceale, naturalmente).






    NEUROFISIOLOGIA SI EMOZIONA, SOFFRE, GIOISCE. INSOMMA, L'
    INTESTINO E' «INTELLIGENTE». LA SCOPERTA DI UNO SCIENZIATO AMERICANO
    DARA' ANCHE UNA SVOLTA AI METODI DI CURA



    Il cervello nella pancia


    A tavola il decalogo per evitare i disturbi. Se il colon è irritabile questi farmaci danno sollievo






    Il cervello nella pancia U n po' di rispetto per la pancia, per
    favore. Perché la pancia "sente". Metabolizza emozioni. Smista
    informazioni. Reagisce alle sollecitazioni dell' ambiente circostante.
    Soffre. E gioisce. Già: nell' intestino vive e opera un secondo
    cervello. Un computer operoso e sofisticato, costituito da un'
    intricatissima matassa di neuroni (centinaia di milioni) e di cavi
    nervosi. Che è capace di governare in piena autonomia le delicate
    funzioni della complessa macchina digestiva. Parola di Michael D.
    Gershon, professore di anatomia e biologia cellulare alla Columbia
    University. Il professor Gershon ha dedicato trent' anni allo studio
    di questo "cervello enterico" e dei suoi rapporti con quello pensante,
    riversando in un best seller, dal titolo "The Second Brain", gli
    intrigantissimi risultati ottenuti. La teoria del "secondo cervello"
    nella pancia è d' indubbio interesse nelle mani dei camici bianchi, che
    stanno cominciando a guardare con occhi nuovi la cura di vari malanni
    dell' apparato digerente. Un celebre esempio? La sindrome dell'
    intestino irritabile, che affligge circa il 10 per cento della
    popolazione italiana. E' un disturbo del tutto benigno; di sicuro,
    però, fiacca seriamente il paziente, con dolori (in genere nel basso
    addome a sinistra) e difficoltà nell' andare di corpo. C' è chi accusa
    soprattutto diarrea, chi, invece, è afflitto da stipsi, mentre in altre
    persone i due problemi si alternano. L' intestino non è colpito da danni
    materiali, "fisici": "semplicemente" non funziona a dovere. Resta il
    fatto che qualcosa, in quella complessa foresta di connessioni nervose
    che è il cervello enterico, è andato in tilt. E qui entrano in ballo le
    originali osservazioni di studiosi come Gershon, che hanno spinto i
    farmacologi a rinverdire le soluzioni per placare i capricci
    intestinali. Come? La parola a Marcello Tonini, professore ordinario di
    farmacologia presso il Dipartimento di Scienze Fisiologiche e
    Farmacologiche dell' Università di Pavia. «Ultimamente», ci dice Tonini,
    «la ricerca ha posto molta attenzione al ruolo della serotonina nella
    regia dell' attività intestinale». Che cos' è la serotonina? Una
    sostanza dalle molte azioni e presente, guarda un po' , in entrambi i
    nostri cervelli: in quello superiore, è un messaggero chimico coinvolto
    nel controllo dell' umore, del sonno e della sensibilità al dolore;
    dabbasso, nell' intestino, mette in moto una progressione di contrazioni
    e rilassamenti della muscolatura, che sono poi quei movimenti che fanno
    avanzare il cibo che ingeriamo. Cellule specializzate «Il 95 per
    cento di tutta la serotonina presente nel nostro corpo», riprende
    Tonini, «viene prodotta proprio nel tratto gastrointestinale, da una
    popolazione di cellule chiamate "enterocromaffini", che rilasciano
    questa sostanza in seguito a stimoli diversi: tipicamente dopo l'
    assunzione di cibo». La serotonina, insomma, è una specie di
    direttore d' orchestra che manovra le leve del movimento intestinale.
    Una riprova singolare? «Il fatto che le persone con intestino irritabile
    che soffrono per lo più di diarrea hanno un maggior numero di cellule
    produttrici di serotonina. Ma stiamo osservando anche il contrario e
    cioè che nelle forme dove la stitichezza prevale è ridotta la densità di
    quella popolazione cellulare e perciò la quantità della serotonina».
    Morale: la liberazione di questo messaggero chimico potrebbe subire dei
    continui alti e bassi. Il che spiegherebbe l' alternanza di stitichezza
    e diarrea nello stesso individuo. Più equilibrio Parola d'
    ordine, dunque: ripristinare nel "secondo cervello" l' equilibrio della
    serotonina. Anche perché agire sulla serotonina significa porre rimedio a
    un altro cruccio del paziente: l' ipersensibilità viscerale. Perciò
    bisogna usare dei farmaci "intelligenti", dotati della proverbiale
    marcia in più rispetto alle armi tradizionali (v. box). Ovvero: devono
    calibrare il movimento intestinale, regolare la percezione del dolore e
    del senso di gonfiore, e normalizzare pure le secrezioni d' acqua e sali
    nell' intestino. Tre obiettivi, una sola pillola. Così, ecco una nuova
    generazione di medicine: quelle che potenziano o inibiscono (se è la
    stipsi o la diarrea il problema da sanare) l' attività di vari
    interruttori (tecnicamente, "recettori") sui quali va ad agire la
    serotonina. «In particolare i riflettori sono puntati oggi su un paio di
    farmaci», riferisce Tonini, «messi a punto per accendere l' attività
    della serotonina (grazie all' interazione con specifici bersagli detti
    in gergo "5-HT4") e per trattare quindi la sindrome dell' intestino
    irritabile associato a stitichezza. I loro nomi: tegaserod (attualmente
    in corso di registrazione negli Stati Uniti) e prucalopride (molecola
    che potrebbe essere addirittura destinata al trattamento della stipsi in
    generale). Esercitano una potente azione "procinetica", come diciamo
    noi: cioè facilitano la progressione del contenuto intestinale nei
    tratti bassi dell' apparato digerente». EDOARDO ROSATI DIETA
    CORRETTA A tavola il decalogo per evitare i disturbi U
    na corretta gestione della sindrome dell' intestino irritabile, dice il
    professor Tonini, «deve iniziare da un colloquio chiarificatore con il
    proprio medico: in certi casi la semplice rassicurazione, spiegando che
    si tratta di un disturbo assolutamente innocuo, è già sufficiente per
    mitigare il malessere». Il secondo passo riguarda il cibo. «I disagi
    che questa condizione comporta possono, infatti, essere attenuati o
    accentuati da certi cibi», spiega il professor Roberto de Franchis,
    direttore della Cattedra di gastroenterologia dell' Università di
    Milano. «Perciò il medico potrà suggerire al paziente di modificare le
    sue scelte a tavola». Stilato con l' aiuto del professor Roberto de
    Franchis, ecco allora un decalogo salva-intestino. 1) Eliminate o
    riducete l' assunzione di latte, che nei soggetti intolleranti può
    aggravare i disturbi (per colpa del lattosio, lo zucchero presente nel
    latte e causa della più frequente intolleranza alimentare).
    2)Rinunciate ai dolcificanti (aspartame, saccarina, fruttosio e
    sorbitolo), che possono fermentare generando gas intestinali. 3)
    Occhio ai legumi: ceci, fagioli, fave, lenticchie e piselli fermentano
    nell' intestino con produzione di gas. Chi soffre di gonfiori o dolori
    addominali dovrebbe perciò limitare o evitare il loro consumo. 4)
    Prudenza pure con l' uva e gli agrumi, così ricchi di zuccheri
    semplici. 5) Attenzione a carciofi e castagne: in talune persone
    provocano fermentazione intestinale e meteorismo. 6) Sì al
    consumo di fibra alimentare con la dieta, il che significa: cereali
    integrali, semi di lino, frutta, verdure e ortaggi. 7) Preferite i
    pasti piccoli, frequenti e poveri di grassi. 8) Bevete almeno
    due litri d' acqua al giorno, soprattutto se aumentate l' assunzione di
    fibre. 9) Fate sempre colazione, in modo semplice e senza
    premura, con succo di frutta, cereali e pane integrale. 10)
    Mangiate a orari regolari, cercando di non aver fretta ed evitando d'
    inghiottire troppo rapidamente cibi e bevande. Se il colon è irritabile
    questi farmaci danno sollievo C ontro i diversi disturbi che
    compongono la sindrome dell' intestino irritabile oggi si interviene con
    differenti farmaci. Ecco quali. Gli antispastici acquietano il
    dolore, riducendo l' eccessiva contrazione della muscolatura intestinale
    che si manifesta generalmente dopo i pasti. Gli antidiarroici
    diminuiscono i movimenti dell' intestino e le perdite di liquidi. Un
    maggior consumo di fibre e acqua nonché l' uso di blandi lassativi
    aiutano contro la stipsi. Nel caso in cui esista un' importante
    componente psicologica, il trattamento può prevedere anche il ricorso ai
    farmaci ansiolitici e agli antidepressivi.


    Rosati Edoardo


    Pagina 012/013
    (8 luglio 2001) - Corriere Salute




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Sab 23 Lug 2011, 15:18
    Un organo molto prezioso: l’intestino




    mercoledì 21 aprile 2010 alle 15:00
    Pubblicato da medicinaefitoterapia







    L'intestino: il cervello enterico

    Intestino: il nostro secondo cervello



    Già in tempi molto remoti si affermava che la pancia è la sede delle emozioni e dell’inconscio, quindi già allora, si diceva che nella pancia dell’uomo ci poteva essere “un cervello
    che era in grado di eleborare i dati in modo autonomo rispetto al
    “cervello” detto superiore. Recenti studi di neuro-grastro- enterologia
    hanno confermato che il “cervello enterico“, cioè quello che si trova nella pancia, esiste e funziona indipendentemente da quello centrale.

    Michael D. Gershon, esperto di anatomia e biologia cellulare della
    Columbia University, con delle sue ricerche è riuscito a dimostrare, che
    l‘intestino, pur presentando solo un decimo dei
    neuroni del cervello, e, cosa importantissima, senza dipendere da esso,
    aiuta a fissare i ricordi legati alle emozioni ed ha un ruolo
    fondamentale nel segnalare sia le gioie che i dolori. Nella pancia
    quindi si troverebbe tessuto neuronale autonomo ed infatti non a caso, le cellule dell’intestino producono il 95% di Serotonina,
    il neurotrasmettitore del benessere. Gershon ha dimostrato, oltre
    all’esistenza di un collegamento pancia-testa, anche che è la pancia a
    dominare sul cervello, logicamente in certe situazioni.
    Secondo lo scienziato, la quantità di messaggi e di informazioni che il
    “cervello enterico” invia al “cervello centrale” è addirittura del 90%
    dello scambio totale. Questi messaggi nella maggior parte dei casi sono
    inconsci, che l’uomo percepisce solo quando diventano messaggi di
    allarme e quindi scatenano reazioni di malessere. Chi infatti non ha mai
    provato la sensazione di vuoto allo stomaco durante un esame o una
    prova importante come un colloquio di lavoro. Il sistema nervoso
    enterico comunica quindi con quello centrale e per questo motivo,
    infatti, quando l’intestino soffre, come nel caso della sindrome del
    colon irritabile, ne soffre anche il cervello, con ripercussioni a
    livello psichico. Quindi si può affermare che nella pancia c’è un
    cervello che assimila e digerisce non solo il cibo, ma riesce anche ad
    immagazzinare delle informazioni e delle emozioni che arrivano
    dall’esterno.
    Informazioni


    L’ntestino copre un’area molto vasta, infatti esso se sdrotolato, ha
    una lunghezza di 200-250 metri quadri; in esso si trovano fino a 10.000
    miliardi di cellule batteriche.
    http://medicinaefitoterapia.noiblogger.com/un-organo-molto-prezioso-lintestino/#more-5255




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Il secondo cervello - sindrome del colon irritabile - emozioni nella pancia

    il Sab 23 Lug 2011, 16:00
    Il secondo cervello
    Il sistema gastroenterico è dotato di un cervello. L' intestino è il solo organo a contenere un sistema nervoso intrinseco in grado di mediare i riflessi in completa assenza di input dal cervello o dal midollo spinale.

    Per ogni situazione che comporta una certa variazione di energia emotiva (aumento della frequenza cardiaca e della respirazione), es. l'innamorarsi o il perdere un amore, il cercare lavoro o il perderlo, avere paura o coraggio etc, una parte importante del tubo digerente viene a essere interessata, lo stomaco e/o la pancia; accade anche che si mangi di più o di meno a seconda del tipo di persona.

    Fin dall'antichità si afferma che la pancia è la sede delle emozioni e dell' inconscio; ma per potere avere queste funzioni, occorre che la pancia abbia un "cervello" che possa elaborare i dati autonomamente da quello superiore; orbene, recenti scoperte (studi di neurogastroenterologia) hanno confermato che il cervello enterico esiste, eccome, e che esso funziona autonomamente da quello superiore.

    I due cervelli

    I due cervelli, il cranico e l'enterico (plesso mienterico e submucosale), sono connessi dal nervo vago. Al cervello enterico (detto addominale o viscerale) la natura ha assegnato proprietà legate alle funzioni derivanti dalle emozioni ed all'inconscio del soggetto, oltre al compito di elaborazione delle sostanze necessarie alla vita delle nostre cellule - compito in effetti riduttivo per una cosi grande massa di neuroni, in quanto le sue cellule producono neurotrasmettitori (il 95% della serotonina è prodotta in questa sede) e proteine che contribuiscono al buon funzionamento del Sistema Nervoso Centrale (SNC) e quindi dell'intero apparato bio-cibernetico - il corpo;

    Gli stati d'animo dipendono anche dallo stomaco

    Il secondo cervello (il cervello enterico) secerne delle sostanze psicoattive (oppiacei, antidolorifici, calmanti) che influenzano gli stati d'animo. La serotonina, ci dicono i ricercatori, è interessata anche del riflesso peristaltico. Quando il cibo, ormai divenuto bolo intestinale, passa nel tubo digerente a contatto con la mucosa intestinale, i neuroni situati nella sede interessata al passaggio del bolo si stirano e stimolano di conseguenza delle cellule (enterocromaffini) a liberare la serotonina che a sua volta agisce su altri neuroni che sono situati sotto la mucosa stessa, che comandano a loro volta le cellule muscolari, all'interno dell'epitelio della mucosa del tubo digerente, di dilatarsi e/o di contrarsi creando un flusso di "contrazione" a monte e "dilatazione" a valle (come i movimenti di un bruco).

    Il cervello cranico non ha la predominanza

    Per molto tempo si è pensato che il cervello di sopra (nella testa) avesse la predominanza e/o superiorità in tutte le funzioni vitali, ma da quando sono state fatte le scoperte che tutta la parete, tutta la mucosa intestinale, è cosparsa di neuroni legati alle funzioni vitali dell'apparato stesso, si è compreso che vi è una totale integrazione dei due cervelli, distanti e separati, ma operanti in sintonia ed integrazione per le funzioni vitali dell'essere stesso.
    Un altro fatto risulta dall'utilizzo improprio di determinati farmaci, es. quelli gastroenterici producono alterazioni cerebrali/mentali nella testa e gli psicofarmaci producono effetti indesiderati nell'intestino. Con tutta probabilità la sindrome del colon irritabile è dovuta a una irregolare comunicazione fra il cervello di sotto e quello di sopra e/o viceversa; in questo caso la quantità di impulsi nervosi è a favore del cervello enterico, perché vi si sommano gli impulsi derivanti dall'inconscio che "vive" nel DNA contenuto nelle cellule neuroniche che vi sono nel cervello di sotto, il quale invia i propri segnali anche all'encefalo superiore, nel sistema limbico cerebrale, area deputata a interpretare ed elaborare i segnali delle sensazioni emotive, ricevute anche dal cervello inferiore.

    Il cervello di sotto è in grado di memorizzare le ansie...

    ... e le emozioni, e di elaborarle con quelle già memorizzate nell'inconscio in precedenza, di fornire quindi le variazioni di livello delle funzioni adatte dell'apparato intestinale e quindi dell'intero sistema bio-cibernetico.

    Di sicuro è il cervello di sopra nella testa che raccoglie i dati, li elabora suscitando le emozioni, ma è la pancia che, riferendo la sua "versione", prepara un profilo emotivo sul quale vanno a impiantarsi le attività del cervello superiore. Il cervello di sotto è in grado di recepire e riconoscere non soltanto i vari cibi adatti introdotti nella bocca, ma anche le sostanze velenose.
    (Adattato e ridotto da 'scritto-sul-corpo.splinder.com' sugli studi del prof. Gershon - complimenti sinceri alla scrittrice del brano - chiedo scusa se ho fatto alcune modifiche!!!- e grazie!)




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Sab 23 Lug 2011, 16:13




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    torellina81
    Utente bannato ❢
    Utente bannato ❢
    Messaggi : 1279
    Iscritto il : 31.01.11
    Anno di nascita : 1981
    Provincia di residenza : Ascoli Piceno
    Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

    Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Dom 24 Lug 2011, 14:39
    Ottimo cara che hai postato queste cose ;) .....io già sapevo questa cosa del secondo cervello, perchè per fortuna, avendo girato molti osteopati e chiropratici per la schiena, me ne avevano già parlato e spiegato tutto il "circuito"....è assolutamente vero quando si legge che la "pancia è la sede delle nostre emozioni".....lo star bene psicologicamente aiuta, insieme ad una dieta adatta, a mantenere uno stato di equilibrio del nostro intestino!!!Ecco perchè in poche parole quando siamo sotto stress questo fa le "bazzeccole" mr green !!!Cmq hai trovato ottimi argomenti su questo problema....spero leggano in molte ;)
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Dom 24 Lug 2011, 17:04
    A livello fisico di neurotrasmissione non è poco quello che abbiamo nella pancia, questo andrebbe studiato quando si studia biologia: sistema nervoso e digerente assieme. Come ogni altro organo, natuarlmente, perché il corpo è come il web, un'interconnessione attiva in ogni momento contemporaneamente ovunque all'infinito.




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    torellina81
    Utente bannato ❢
    Utente bannato ❢
    Messaggi : 1279
    Iscritto il : 31.01.11
    Anno di nascita : 1981
    Provincia di residenza : Ascoli Piceno
    Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

    Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Mar 26 Lug 2011, 00:22
    Hai perfettamente ragione....peccato se sono pochissimi i medici che ne rendono conto!!io per questo sono stata fortunata, avendo girato molto anche per i problemi di schiena!!!come dicevi per esempio il movimento delle viscere all'interno del nostro corpo è molto importante, però nessuno gli da molta importanza....queste viscere per esempio con le diverse contratture si spostao dando fastidio ad altri organi ecc.!! Speriamo solo che un giorno tutti i medici sappiano molto più di adesso ;)
    Ann@



    Messaggi : 64
    Iscritto il : 19.07.11
    Anno di nascita : 1979
    Provincia di residenza : Fermo
    Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t706-storia-ann

    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Mar 26 Lug 2011, 10:33
    Quante cose si scoprono del nostro magico corpo!!!! Dobbiamo prenderci cura di noi sempre, ed avere la consapevolezza grazie a queste preziose informazioni, è il primo passo!
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Mer 27 Lug 2011, 22:27
    love




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    avatar
    torellina81
    Utente bannato ❢
    Utente bannato ❢
    Messaggi : 1279
    Iscritto il : 31.01.11
    Anno di nascita : 1981
    Provincia di residenza : Ascoli Piceno
    Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t437-la-mia-storiatorellina81

    Siamo spiacenti, questa Utente è stata bannata per comportamento insensibile nei confronti dello Staff.

    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Gio 28 Lug 2011, 20:22
    esatto cara friend
    avatar
    gio_muse_84



    Messaggi : 3140
    Iscritto il : 26.10.10
    Anno di nascita : 1984
    Provincia di residenza : Ascoli Piceno
    Storia personale Storia personale : http://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t645-la-storia-di-giorgia-gio_muse_84

    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Mar 09 Ago 2011, 16:24
    Ma ke materiale interessante ke hai postato Beo!! Grazie!!
    avatar
    Aida Blanchett

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

    Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
    Qualifica professionale Qualifica professionale :
    Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
    www.AidaBlanchett.com


    Messaggi : 16079
    Iscritto il : 17.10.10
    Anno di nascita : 1977
    Provincia di residenza : Roma
    Comune : Roma
    Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

    • Non sono un medico.
    Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
    VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
    VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
    I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


    Re: Intestino irritabile: SCI (Sindrome del Colon Irritabile) ❖ Vulvodinia.info

    il Mar 02 Feb 2016, 02:13




    Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
    Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


    IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
    per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
    Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
    Permessi di questa sezione del forum:
    Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum