Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2702
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2499
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Mer 20 Ott 2010, 13:48
Candida albicans [detta anche Monilia, è un micete, cioè un fungo]
Il ceppo più comune è quello della C. albicans.


La Candida albicans è un fungo saprofita appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti. Normalmente si trova nel cavo orale, nel tratto gastrointestinale e nella vagina.
Candida albicans
Esso svolge un ruolo rilevante nella digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione.
Sinonimi e binomi obsoleti
Dematium albicans (C.P Robin) Laurent, (1889)
Monilia albicans (C.P Robin) Zopf, (1890)
Myceloblastanon albicans (C.P Robin) M Ota, Japanese Journal of Dermatology and Urology 27: 170 (1927)
Mycotorula albicans (C.P Robin) Langeron & Talice, Annls Parasit hum comp 10: 44 (1932)
Oidium albicans C.P Robin, (1853)
Parasaccharomyces albicans (C.P Robin) Mello & L.G Fern., (1918)
Procandida albicans (C.P Robin) E.K Novák & Zsolt, Acta bot hung 7: 133 (1961)
Saccharomyces albicans (C.P Robin) Reess, (1877)
Syringospora albicans (C.P Robin)
https://www.wikideep.it/cat/micologia/candida-albicans/


La parete cellulare dei funghi è formata da glucano, mannano e chitina. La parete è in grado di dare stabilità osmotica alla cellula fungina, unitamente alla capacità di fungere da barriera contro agenti tossici, anticorpo e killing.
http://www.wikideep.it/cat/antimicotici/antimicotico/




Tratto da libro: “Guarire le infezioni da candida” di Valerio Pignatta








La Candida albicans è un fungo saprofita appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti. Vive normalmente nel cavo orale, nel tratto gastrointestinale, nella pelle, nella vagina e nelle mucose di persone sane.
La Candida ci aiuta in alcuni processi metabolici e biologici e la digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione.
I funghi sono microrganismi unicellulari di dimensioni comprese tra i 4 e i 6 micron e proliferano in ambienti acidi (pH 4) ricchi di zuccheri e amidi.
Dopo una ingestione di carboidrati (dolci, pizza, pasta, pane, ecc.) i lieviti possono riprodursi in maniera esponenziale in poche ore.
Nel nostro intestino sono contenuti circa 1 kg di microrganismi di 400 specie differenti.
Esistono più di 70 ceppi diversi di Candida e solo circa 20 possono essere patogeni per l’essere umano. La Candida secerne circa 80 differenti tipi di tossine, alcune delle quali molto tossiche.

Differenza tra lieviti e funghi
I lieviti non hanno radici e vivono sulla superficie dell’organismo che colonizzano, assorbendo le sostanze nutritive attraverso enzimi secreti dalla sostanza sulla quale vivono (frutto, pelle o intestino…)
I funghi invece sviluppano delle “ife” (filamenti radicolari, una specie di tentacoli del diametro di 5-10 micron) che si radicano sempre più nelle mucose, arrivando a provocare dannosi effetti secondari.
I funghi assorbono con le “ife” attraverso l’acqua dell’ambiente umido le sostanze nutritive e contemporaneamente iniettavo e scaricano le proprie tossine ed enzimi nel nostro organismo.
Le micotossine emesse dai funghi, possono venire trasportate dal sangue in tutto il corpo e quindi in tutti gli organi, cervello incluso.

Da lieviti a muffe

La teoria della “sindrome da Candida” (o da lieviti) ipotizza che quando l’organismo si debilita ed il sistema immunitario s’indebolisce, la Candida coglie l’opportunità per estendere il suo territorio, passando dalla forma innocua a quella patogena (colonizzando vari organi: bronchi, polmoni, cervello..)
L’alimentazione errata, uso di farmaci e vaccini, stress, intossicazione da metalli, infezioni batteriche e/o virali conducono a una situazione di indebolimento del sistema difensivo.
Quando l’ambiente intestinale non è più in equilibrio la Candida muta forma diventando miceliale, e passaggio permette alle “ife” di radicarsi negli strati più profondi delle mucose.
Queste possono aprire delle brecce attraverso le quali frammenti di proteine non ancora digerite, oltre a scorie tossiche secrete dai funghi stessi, passano direttamente nel sangue, provocando l’intervento immediato del sistema immunitario, che li riconosce come invasori.
Tale lotta, nel tempo indebolisce il sistema difensivo a tal punto che esso arriva a non riuscire più nemmeno a gestire le molecole non digerite, che giungono a provocare allergie e/o intolleranze.
La migrazione dei funghi attraverso le aperture di passaggi consente alle spore di viaggiare nel flusso sanguigno verso nuovi territori da colonizzare.
Questo è il motivo per cui rimuovere un fungo è molto difficile: anche rimuovendo il piano superficiale, le “ife” che sono penetrate nelle profondità ricrescono prontamente nel terreno umido e infiammato.
Anche le spore hanno una notevole resistenza: possono rimanere “dormienti” per anni, per poi riprendere l’attività non appena le condizioni del terreno lo permettono

Assimilazione
L’invasione della candida interferisce anche con l’assimilazione di nutrienti vari come: vitamine, minerali e aminoacidi, concorrendo ad indebolire ancor di più l’organismo.
La Candida induce un cattivo assorbimento delle sostanze e nel lungo periodo uno stato di manlnutrizione.

Stile di vita

L’odierna vita stressante, l’uso di farmaci, carenze vitaminiche, traumi emotivi, alimentazione industriale e raffinata, concorrono alla formazione di questa situazione. Inoltre ricordiamo l’acidificazione del terreno. La micosi infatti è spesso il risultato di un terreno troppo acido, molto favorevole allo sviluppo dei funghi.

Candidosi intestinale
In ogni forma di candidosi è dunque presente la candida intestinale. La Candida intestinale è a sua volta una forma particolare di disbiosi intestinale, ossia un’alterazione dell’equilibrio della flora intestinale.
Lo stato di equilibrio della Candida, cioè il suo sconfinamento e controllo, è dovuto all’azione dei lattobacilli acidofili e dei bifidobatteri che fanno parte della “flora buona”.
Tra le altre cose, la “flora buona” ha la funzione di mantenere equilibrato il pH intestinale di rendere biodisponibili le vitamine e di svolgere una funzione difensiva contro i microrganismi patogeni.
Quando questi batteri sono distrutti (eccesso di acidità, antibiotici, ecc.) la candida emerge indisturbata, si trasforma e colonizza.
Una delle cause che stanno alla base della distruzione del terreno intestinale è la carenza del Saccaromyces elypoideus cerevisiae, un microrganismo che deriva dalla lievitazione naturale del pane (senza lievito di birra). Purtroppo tutti i pani industriali non sono a lievitazione naturale.
Uno degli elementi che più influenzano la funzionalità intestinale è la presenza o meno di fibra indigeribile nell’alimentazione. Le fibre solubili (mele, arance, radici, cicoria, ecc.) assorbono e trattengono grandi quantità di acqua favorendo l’idratazione della massa fecale e la peristalsi. Le fibre insolubili (cereali, legumi e verdura) producono sull’intestino un effetto meccanico di trascinamento.

Candidosi cerebrale
Se le proteine indigerite del cibo, così come alcune scorie tossiche prodotte dall’infestazione da candida, raggiungono tramite la corrente sanguigna il cervello, si possono sviluppare delle “allergie cerebrali” che si possono manifestare in disturbi della personalità e dell’umore. Alcuni ricercatori mettono in relazione la candida con l’iperattività nei bambini.

La dieta

La dieta errata è una delle maggiori cause di infezione da miceti. Questi organismi si cibano di zucchero come glucosio, fruttosio e lattosio.
Fondamentale è quindi l’astensione
[non sono d'accordo, vedi nota alla fine dell'articolo] da cibi contenenti zuccheri (cereali e derivati) ed evitare latticini e derivati. Anche l’alcol va evitato perché contiene alti livelli di zucchero e batteri su cui la Candida prospera.
Inoltre, tutti questi alimenti, aumentano di molto l’acidità del terreno e vanno ad aiutare la proliferazione dei funghi.

Equilibrio acido-base
Il 50% del corpo di molte persone, consiste in scorie. Le scorie sono Sali provenienti da acidi e veleni che il corpo con l’aiuto di sostanze minerali e oligoelementi forma e deve formare da acidi organici o inorganici per non essere corroso o avvelenato da questi. Il disequilibrio acido-base a favore dell’acidità è favorevole anche alla proliferazione delle micosi. L’acidosi può essere aiutata da: mancanza di esercizio fisico, eccesso di fatica, carenza di vitamine, consumo di carne, caffè, tè e tabacco, dolciumi e grassi, inquinamento, stress mentale, ecc.
Il corpo per far fronte all’invasione di acidi e mantenere un terreno leggermente alcalino, lega ciascun acido a una base per neutralizzarlo. Queste base (minerali) vengono prelevati da organi e tessuti (ossa, denti, ecc.)

Acqua alcalina
L’acqua alcalina o alcalinizzata ha la capacità di neutralizzare le scorie acide del corpo rendendole liquide ed eliminabili attraverso i reni. Più è alto il valore del pH dell’acqua e maggiore sarà la produzione di bicarbonati nel sangue.

Cause che indeboliscono il Sistema Immunitario
1) Le vaccinazioni dissestano l’equilibrio tra Th1 e Th2, i principali meccanismi di difesa.
Th1 è l’immunità legata alle cellule T helper di tipo 1 (immunità cellulo-mediata con secrezione intracellulare di monossido di azoto) ed è la primaria difesa contro funghi, protozoi e virus.
Th2 invece è l’immunità legata alle cellule T helper di tipo 2 ed è la difesa cellulare legata alla produzione di anticorpi.
La predominanza di Th2 favorisce lo sviluppo di infezioni virali croniche o micosi perché l’organismo non riesce ad arginarle efficacemente.

2) Gli ormoni di sintesi (pillola, estrogeni, sostituzione ormonale, ecc.) indebolendo il sistema immunitario favoriscono la crescita dei funghi.


3) Il mercurio contenuto nelle amalgame dentarie sono associate ad aumento di candidosi.

4) I farmaci come antibiotici, steroidi, cortisonici, ecc. sono tutti acidificanti e creano pericolose tossine. Soprattutto gli antibiotici sconvolgono la flora batterica distruggendo quella “buona”.

L’Albumina
Il problema principale del contagio, secondo molti autori, è la diminuzione di una proteina del sangue: l’albumina.
Un livello corretto di albumina nel sangue è 3 – 5,2 gr/ dL. Se tale livello scende il rischio di contrarre malattie e infezioni aumenta esponenzialmente. L’albumina viene prodotta dal fegato e serve a:

- difende i tessuti dai radicali liberi;
- protegge dalle malattie cardiovascolari;
- blocca i prodotti di scarto, le tossine e i farmaci pericolosi;
- protegge il terreno biologico;
- favorisce la regolarità del flusso sanguigno prevenendo l’aggregazione dei globuli rossi;
- è essenziale per il trasporto nell’intero organismo delle vitamine, magnesio, zinco, acido urico;
- stabilizza i globuli rossi e gli ormoni della crescita;
- trasporta gli ormoni tiroidei;
- purifica il liquido cerebrospinale, nutre le cellule cerebrali;
- trasporta il cortisolo, l’ormone dello stress , che riduce i danni dell’affaticamento.

Inoltre neutralizza le aflatossine, le nitrosamine e altri cancerogeni.
L’albumina inizia a scarseggiare quando l’organismo è in lotta con tossine, virus, batteri e funghi.
Riconoscere i sintomi
Intestino: alterata qualità delle feci: molli, informi. Diarrea, prurito e/o eczema perianale.
Stomaco: pesantezza e gonfiore dopo aver mangiato carboidrati e zuccheri
Pelle: funghi sulla pelle, dita, mani o nelle unghie, eruzioni cutanee, psoriasi.
Bocca: bruciori, ulcerazioni agli angoli, stomatite aftosa, patina sulla lingua, alito cattivo.
Testa: mal di testa, cefalee frequenti
Apparato urinario: prostatiti, infezioni del pene, prurito ai genitali, infezioni vaginali croniche, bruciore nella minzione, cistiti, sindrome premestruale, endometriosi, irregolarità nel ciclo.
Cervello e psiche: depressione e irritabilità, amnesie, confusione, vertigini, sbalzi d’umore, stati d’ansia, insonnia.
Alimentazione: desiderio smodato per dolci e farinacei con attacchi esagerati di fame, a cui fa seguito gonfiore. Altro desiderio forte per l’alcol e prodotti lievitati.
Dieta anticandida
Questa dieta mira a eliminare i cibi che possono essere di nutrimento alla Candida (zuccheri e carboidrati) ad evitare altri tipi di funghi come i lieviti e le micotossine e a stabilire un ambiente basico ricco di ossigeno.
Secondo il dotto David A. Holland, i cibi più nefasti per coloro che sono affetti da Candida sono: bevande alcoliche, mais, grano, orzo, zucchero, sorgo, arachidi, segale e formaggi a pasta dura.
Alimenti da evitare: carni e pesci stagionati, affumicati, in scatola e affettati; zuccheri di ogni genere; lieviti di ogni tipo (pane, pizza, focaccia, biscotti, crackers, ecc.); pasta e farinacei raffinati di ogni tipo; funghi; latte e latticini pastorizzati; alcolici; frutta secca oleosa ed essiccata; bibite gassate; cibi industriali; caffè e tè; acqua che contiene cloro.
Una dieta a base di verdure è sufficiente per tutte le esigenze proteiche e minerali e per quanto riguarda gli omega-3 la fonte ottimale sono i semi di lino, noci e legumi.

[ Fonte ]

❢Attenzione! Le diete anticandida sono deleterie (tutte le diete restrittive lo sono in quanto ci privano di fondamentali nutrienti indispensabili anche per il trofismo di pelle e mucose), e sono basate su studi effettuati su persone diabetiche; evitate semplicemente gli zuccheri raffinati ed alcalinizzate la dieta come descritto nella sezione "Alimentazione"
**************************
La Candida (Candida albicans) è un nemico insidioso, molto più diffuso e molto più pericoloso di quanto non si pensi.
È un parassita appartenente alla famiglia dei miceti (funghi), ed è responsabile di un nutrito gruppo di patologie che va sotto il nome di candidosi.
La Candida è nota perché si presenta spesso come infezione vaginale, del cavo orale (mughetto) e della pelle (chiazze che compaiono con l’esposizione solare) ed a volte viene riconosciuta come causa di uretriti.
Chi soffre di candida vaginale sa che con le medicine convenzionali è difficile “sradicarla”, e che in genere è recidivante (tende a ripresentarsi), e vedremo il perché.
In realtà la Candida può attaccare moltissimi tipi di tessuti, ed è anche contagiosa; la sua diffusione è enorme ed in crescita.
In ogni forma di candidosi c’è la presenza della Candida intestinale.
Questo fungo s’instaura nell’intestino di tutti gli esseri umani, in genere poco dopo la nascita, e vi rimane sempre presente; in condizioni normali è però benefico.
Per essere più precisi, la Candida è un organismo dimorfico, cioè che si presenta in due forme.
Normalmente è un simbionte, quindi appartenete alla flora batterica “amica”, e partecipa alla digestione degli zuccheri tramite un processo di fermentazione.
Nella forma patologica diventa un parassita e crea una struttura molecolare molto lunga, che tramite la mucosa intestinale entra nel flusso sanguigno.
La candidosi intestinale è dunque una particolare forma di disbiosi.
Il meccanismo della candidosi
La Candida ha un’elettività per le mucose e per la pelle e questo fa capire molte cose sul meccanismo di propagazione e sui danni di questo fungo.
Nell’articolo "Antigeni e anticorpi" abbiamo visto che tutte le mucose dell’organismo sono collegate tra di loro e rappresentano una componente fondamentale del sistema immunitario (MALT, Mucosal Associated Lymphoid Tissue).
Risulta dunque chiaro che la candida rappresenta un forte attacco al sistema immunitario, e quindi apre la via a tutte le forme patologiche, tra cui il cancro di cui la candida è un’importante causa favorente.
Effetti
Riflettendo anche sulle funzioni dell’intestino (v. articolo sul cervello enterico) e della pelle si capisce bene come la candida possa provocare intolleranze alimentari, e a causa della stretta relazione tra intestino, sistema immunitario, sistema endocrino e sistema nervoso, sintomi come la depressione, sindrome premestruale, alopecia, insonnia, impotenza, patologie digestive, allergie, dermatiti, diabete, malattie autoimmuni e così via.
La Candida polmonare è difficilissima da guarire e provoca anche scompensi cardiaci, perché ostruisce il flusso di sangue cuore – polmone.
Insomma è coinvolta in buona parte dello spettro delle patologie umane.
Paradossalmente, anche a causa di questa vastissima patologia associata è molto difficile da diagnosticare.
Chi andrebbe a pensare che la causa primaria di una depressione sia una candidosi?
Bisogna avere conoscenza delle recenti ricerche scientifiche sul cervello enterico e conoscere i meccanismi della candida, che viene in genere vista come un problema secondario (candida vaginale recidivante …).
Si spiega così ad esempio la scarsa efficacia delle cure locali della candida vaginale, che indeboliscono il sistema immunitario nella mucosa vaginale e non ripristinano le funzionalità della candida nell’intestino.
Le cause
Le cause della candidosi sono molte: dalla disbiosi, a un indebolimento del sistema immunitario (antibiotici, vaccini, malattie debilitanti, metalli pesanti, inquinamento ecc.), fino anche al contagio anche per via parentelare (sangue), che è anche stato studiato tramite confronto del DNA.
Ci sono casi ad esempio in cui tra due partner si verifica un continuo contagio reciproco tra la candida vaginale e irritazioni o dermatiti del pene, che magari si presentano solo come un senso di fastidio o di bruciore. Peraltro spesso nel maschio la candidosi, oltre a generare infezione prostatica, provoca la balanopostite, che si presenta sotto forma numerose chiazze eritematose (rosse) spesso ricoperte di materiale biancastro, piccole, vellutate, lucide, localizzate al glande (parte terminale del pene) ed al prepuzio (pelle che ricopre il glande) accompagnate da prurito e bruciore.
Tra le cause principali non va dimenticato l'onnipresente stress.
Una causa primaria dell’instaurarsi e del mantenimento della candidosi è l’alimentazione, che provoca disbiosi.
Trattamento della candidosi
Questo fattore va sempre tenuto presente nella cura, che come sempre sarà diversa da persona a persona.
Spesso va associato al trattamento delle allergie e/o a quello di altri parassiti.
Tutti i protocolli hanno in comune il trattamento della disbiosi e delle intolleranze alimentari, il drenaggio per l’eliminazione delle tossine ed una dieta che in questo caso è particolarmente dura.
Vanno in genere eliminati i lieviti (pane, pizza ecc), tutti gli zuccheri raffinati (dolci, zucchero, pasta, pane non lievitato), le patate, le bevande come la coca cola, gli alcolici ed anche parte della frutta, come gli agrumi, i funghi e la frutta secca, caffè e cioccolate, i coloranti ed i conservanti. Si possono mangiare con moderazione pasta e riso integrali (e biologici per non fare il pieno di pesticidi), carne due volte alla settimana e pesce tre volte alla settimana. Le verdure vanno bene quelle che non generano fermentazione. Attenzione: i vari yogurt alla frutta contengono zuccheri, e sono altamente controindicati.
[ Fonte ]
❢Attenzione! Le diete anticandida sono deleterie (tutte le diete restrittive lo sono in quanto ci privano di fondamentali nutrienti indispensabili anche per il trofismo di pelle e mucose),
e sono basate su studi effettuati su persone diabetiche; evitate
semplicemente gli zuccheri raffinati ed alcalinizzate la dieta come
descritto nella sezione "Alimentazione" L'alimentazione troppo ricca di glucidi (=zuccheri) raffinati è semmai responsabile di squilibri del pH, che favoriscono la proliferazione delle forme a ifa (=aggressive) del fungo.
Attenzione ancora!
Non esiste l'effetto pingpong, è solo un mito da sfatare, dato che è lo squilibrio la chiave che apre a infezioni e dismicrobismi! Un ambiente vaginale sano elimina ogni rischio di proliferazione patogena.

Relazione MBL e Candida
: leggere c/o seguente link: http://www.nsmm.nu/NSMM2007Sobel.pdf
*****************************
Una recente statistica, curata dal Ministero della sanità, ha accertato che l’80% delle donne italiane, in età fertile, manifesta, in media quattro volte l’anno, una infezione da Candida.
La manifestazione più comune di questa infezione, troppo spesso sottovalutata, è una vulvo-vaginite, accompagnata dai classici sintomi di prurito, infiammazione, secrezione bianco-caseosa e dispareunia (rapporti sessuali dolorosi).
Disturbi metabolici,diabete, ipertiroidismo,alcolismo, pillola anticoncezionale, sono terreni che ne favoriscono l’insorgenza. Artriti reattive, asma,allergie, malattie autoimmuni, possono invece esserne la ben più grave conseguenza. Per questo motivo la Candida è un nemico pericoloso.
L’alta frequenza di tale patologia fa sì che, invece, questa infezione venga considerata quasi “normale”, di scarsa importanza, così che il ginecologo, una volta diagnosticata, si limita alla prescrizione di antifungini, sotto forma di compresse e/o creme locali, che sembrano, a volte, risolvere il problema momentaneamente, ma che sempre più spesso, invece, risultano inefficaci. I comuni antifungini, infatti, non solo non eliminano l’agente patogeno, ma, al contrario, inducono addirittura lo sviluppo di resistenze.
È importante, invece, sapere che una candidosi a livello vaginale, nella maggioranza dei casi, può essere il segnale d’allarme di un’interessamento sistemico.
Questo “banale” lievito è infatti in grado di produrre ben 80 sostanze tossiche, altamente aggressive nei confronti di molte nostre strutture organiche, quali, ad esempio, il sistema osteo-articolare, dando dolori e rigidità articolare o il sistema nervoso centrale, inducendo sintomi come ansia, depressione, attacchi di panico, palpitazioni, vertigini, cefalee, che vengono poi diagnosticati erroneamente come disturbi della sfera psico-emotiva.
La Candida è presente, come saprofita, nel nostro intestino. La sua concentrazione è mantenuta ad un livello ottimale dall’azione di batteri, tipo il Lactobacillus acidophilus, e dal pH intestinale, che da acido nello stomaco, diviene sempre più neutro ( intorno a 7) nei segmenti inferiori dell’intestino tenue, per poi tornare acido nel colon-crasso.
L’uso di antibiotici anche per le più banali patologie, aggredendo indiscriminatamente tutti i batteri presenti nell’organismo, anche quelli della microflora intestinale, contribuisce ad una maggior crescita di batteri anaerobi, ad un viraggio, quindi, del pH verso l’acidità e, di conseguenza, ad un abnorme crescita dei lieviti. Si pensi che 7 giorni del più comune antibiotico, l’Amoxicillina, portano la carica fungina intestinale dal 4% al 70%!
Ma anche l’alimentazione svolge un ruolo fondamentale nell’instaurarsi di una Candidosi sistemica.
La sempre minor utilizzazione di cibi crudi, a favore di cibi cotti, che rendono l’ambiente intestinale acido, così come il consumo eccessivo di merende, merendine, dolciumi, bibite zuccherine contribuiscono ad abbassare il pH, favorendo una selvaggia riproduzione dei lieviti.
Cosa fare, quindi, per debellare questo nemico così subdolo e poco conosciuto?
Una volta accertata l’infezione, tramite specifici esami sulle feci e nel sangue, questa va affrontata a più livelli. La presenza di titoli anticorpali nel siero richiede una terapia adeguata, per la loro negativizzazione, con farmaci omeopatici specifici. A secondo dei sintomi prevalenti si useranno Sulfur, Sepia, o Natrum Muriaticum.
Contemporaneamente si aggredirà il fungo con dosi ponderali di fitofarmaci, secondo un preciso protocollo, perfezionato dal dottor Marco Mancini.
Un controllo finale sulle feci e sul sangue evidenzierà l’avvenuta guarigione.
L’eliminazione del fungo non è cosa semplice, richiede tempo e grande impegno, ma i benefici ottenuti e soprattutto la prevenzione di complicanze più gravi ci ripagheranno ampiamente in termini di salute generale.

[Fonte]
*********************************
Cos’è la Candida
La Candida è un parassita appartenente alla famiglia dei miceti (funghi). Normalmente presente nel cavo orale, nella vagina e nel tratto gastrointestinale, in particolari condizioni può diventare patogena determinando la candidosi.
La Candida è un organismo "dimorfico", si presenta cioè in due forme. Normalmente, è un "simbionte", un fungo che appartiene alla flora batterica “amica” e che partecipa alla digestione degli zuccheri tramite un processo di fermentazione.
Il fungo della Candida s’instaura nell’intestino di tutti gli esseri umani poco dopo la nascita e qui rimane sempre presente.
Cos'è la candidosi
Nella forma patologica, la candida diventa un parassita e crea una struttura molecolare molto lunga, che tramite la mucosa intestinale entra nel flusso sanguigno. La candidosi intestinale è dunque una particolare forma di disbiosi, un’alterazione dell’equilibrio intestinale.
La forma più diffusa di candidosi è un’affezione vaginale, del cavo orale (mughetto) e della pelle (chiazze che compaiono con l’esposizione solare) e a volte viene riconosciuta come causa di uretriti.
Chi soffre di candida vaginale, sa che con le medicine convenzionali è difficile sconfiggerla, e che in genere è recidivante (cioè, tende a ripresentarsi).
In realtà, può attaccare moltissimi tipi di tessuti ed è anche contagiosa; la sua diffusione è enorme e in costante crescita. In qualsiasi forma si presenti, presuppone un’infezione intestinale.
[...]
In condizioni normali è benefica, ma in alcune situazioni particolari, come un calo delle risposte immunitarie, in caso di terapie cortisoniche o antibiotiche, questo fungo può replicarsi eccessivamente, superare le difese dell'organismo e dare luogo alla candidosi.
La presenza di questo fungo è stata costantemente rilevata nell’apparato digerente, soprattutto negli immunodepressi (pazienti affetti da AIDS e pazienti sottoposti a chemioterapie per problemi oncologici).

[ Fonte ]
grassetto colori e note miei NdR  :))   free 


Ultima modifica di Aida Blanchett il Gio 08 Giu 2017, 00:45, modificato 12 volte (Motivazione : correzione richiamo immagine in hpps protocollo sicuro)
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 04 Nov 2010, 18:28
La Candida è un microrganismo presente abitualmente nelle mucose che rivestono la superficie interna del tratto digestivo, respiratorio e delle vie urogenitali.
Approndondimento sulla candida albicans:
In condizioni normali non crea problemi tuttavia particolari situazioni possono trasformare questo fungo in forme più aggressive e fastidiose.
Cause scatenanti della candida albicans:
Le principali cause in grado di scatenare la candida albicans sono:
trattamenti ripetuti di antibiotici;
terapie immunosoppressive ( farmaci oggi sempre più in uso in malattie come tumori, artrite reumatoide, malattie immunitarie, ecc.);
terapia cortisonica;
diabete mellito;
uso della pillola anticoncezionale;
diete squilibrate, ricche di zuccheri raffinati e povere di sostanze regolanti il sistema immunitario ( vit. A, C, Beta-Carotene, Zinco, ecc.).

Problemi fisici e Candida albicans :
La Candida tende a moltiplicarsi e a creare problemi in caso di malattie, terapie o diete che riducano l’efficienza del Sistema Immunitario permettendo la trasformazione della candida stessa in forme più patogene e pericolose.
Candida e alterazioni o squilibri :
Un' alterazione della situazione a livello intestinale o vaginale della candida, può determinare uno squilibrio anche in assenza di malattia.
Interazione tra farmaci e candida albicans :
Quindi è di estrema importanza, nelle persone che assumono farmaci come i cortisonici o altri immunosoppressori, intervenire terapeuticamente sul “terreno”, in quanto molti sintomi dovuti alla candida, si sovrappongono a quelli già presenti nella malattia di base.
I primi studi sulla candida albicans :
Nel 1978 il Dr. Orian Truss ha cominciato a pubblicare una serie di lavori descrivendo la Candida A. come un fattore eziologico di numerose reazioni di tipo “allergico “.
Candida albicans (tecnicamente) :
Il profilo di questo lievito è presente nella totalità delle persone a livello intestinale e tramite i batteri che vi albergano è mantenuto in una forma “Y”(lievito) del tutto innocua.
Una carenza della flora intestinale provoca la conversione della forma “Y” in forma “M “ (fungo), che invece è patogena.
Nel momento stesso in cui la flora batterica viene distrutta, la Candida albicans inizia ad invadere i tessuti corporei, predisponendo l’organismo ad infezioni ed allergie.
Ormoni e Candida albicans:
Una ricerca ha rilevato che la Candida è in grado di legarsi agli ormoni steroidei prodotti dalle ghiandole surrenali, rendendo in questo modo inattivi gli ormoni stessi.
Ciò comporterebbe una sintomatologia simile a quella dell’insufficienza surrenalica ma senza alcun riscontro né analitico né tissutale.

Alimentazione e Candida albicans:
Sia in caso d’infezione che di intolleranza è di fondamentale importanza riportare la Candida nella sua situazione non pericolosa, e questo si può ottenere solo agendo contemporaneamente con una dieta appropriata e con una integrazione a base di sostanze che [...] regolano la flora batterica intestinale e stimolano il sistema immunitario.
Difese immunitarie e Candida albicans:
Infatti il problema Candida può essere dovuto ad una intolleranza di fondo che comporta un calo delle difese immunitarie.
Diete per la candida albicans:
In tutti i casi di evidente ma ancor di più non evidente infezione da Candida, ma con presenza di fattori favorenti (sintomi intestinali ed extra-intestinali), è importante seguire una dieta povera di carboidrati, soprattutto dolci, formaggi, alcool, lieviti e tutti i prodotti fermentati in generale.
Prevenzione della candida albicans :
A scopo preventivo anche l’alimentazione è molto importante e si consiglia :
Prevalentemente cibi alcalini (verdure e frutta da consumare per il 70% della dieta).
L’eccesso di proteine causa acidosi (carni, graminacee, uova, noci, latticini, ecc.) Non superare i 50 gr. giornalieri.
Diminuzione di carboidrati (60-80 gr. die), zuccheri e cibi contenenti lieviti.
La sindrome premestruale (PMS) è spesso legata alla Candida albicans.
Infatti è oramai risaputo che l’incidenza delle candidosi nella donna è più elevata che nell’uomo.
Da cui nella fase premestruale o durante la gravidanza oppure durante assunzione di farmaci steroidei, si può alterare il delicato equilibrio acido-base dell’ambiente vaginale, incoraggiando così la crescita dei funghi e provocando attacchi acuti di prurito.
Piccola anticoncezionale e candida albicans :
L’uso di contraccettivi orali e l’influsso dell’attività ormonale potrebbe spiegare almeno in parte questa differenza.
Per sindrome premestruale si intendono sintomi fisici (tensione mammaria, dolori addominali o lombari) e sintomi psicologici (depressione, ansietà, irritabilità, ecc.).
E l’uso di contraccettivi orali ha dimostrato un incremento del contenuto di glucosio all’interno della vagina (dal 50 all’80%), ideale per l’accrescimento di lieviti e Candida albicans.
Carenze di minerali e vitamine :
Secondo alcuni ginecologi la donna affetta da PMS sarebbe carente dell’ormone progesterone nella settimana precedente il flusso mestruale; altri medici la imputano ad una carenza nutrizionale di vitamina B6, vitamina E, magnesio e zinco e ancora per altri  eccessi di prostaglandine e disturbi neuro-endocrini che si ripercuotono sul sistema immunitario possono essere, correlati con la Candida albicans.

Fonte: inerboristeria.com/candida.html color e grassetti miei.




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Candida: What is needed is a clean planet, organic food and clean water • VULVODINIA.INFO

il Gio 04 Nov 2010, 20:32
What effect does progesterone have on Candida?
There is a myth doing the rounds that vaginal candida is exacerbated by progesterone. This is simply not true, it is in fact exacerbated by oestrogen at in vivo levels and studies done on the two hormones show only too clearly that progesterone does not cause an overgrowth, that it is in fact protective.
Oestrogen reduces the ability of vaginal epithelial cells to inhibit the growth of Candida, and has been found to induce the conversion of candida from it's yeast form to it's mycelial form, the more virulent of the two. Progesterone and oestrogen work to balance each other. If there is a high level of oestrogen, either endogenous, or from external sources, there is nothing to inhibit the candida.
In women a high level of endogenous oestrogen can be caused by a low level of progesterone. In both men and women a high level of oestrogen can also be caused by oestrogen mimics found in our food, water, air and the skin care products we use.
Our planet is so polluted with synthetic oestrogens, over 90 have been found that mimic our own, that every living thing is affected. Particularly fishes and reptiles living in water.
What is needed is a clean planet, organic food and clean water.  free 

Another concern is the skin care products we use, particularly women, but increasingly men. Most are made with petrochemicals, antioxidants that mimic oestrogen like BHA and BHT and other toxic substances such as preservatives. BHA and BHT are also found in baked goods containing oil, such as biscuits, crisps, breakfast cereals etc. (see websites below for more information on endocrine disruptors).  free 


Approximately 1.5 kilos of bacteria live in the gut, most of it friendly (probiotics), some of it not. A diet high in sugar, refined grains, processed food and fruit cause the un-friendly bacteria and fungi to proliferate.
To aid the body in ridding itself of the pathogens the supplements listed below will help. Note also the 'avoid' and 'diet' lists below.
As candida is notoriously difficult to test for, it is best to go by the symptoms and try both the supplements and the diet.
Symptoms
Abdominal bloating after eating grains or sugar
Aching joints
Acne
Allergies- seasonal/respiratory
Allergies or sensitivities to food or chemicals
Athletes foot (increased susceptibility)
Bladder infections (increased susceptibility)
Constipation
Cravings for sugary foods
Cystitis (increased susceptibility)
Depression
Diarrhoea
Endometriosis
Erratic vision
Fatigue/tired all the time
Fungal nail or skin infections
Fuzzy brain
Irritability
Itching of the vagina, penis or anus (thrush)
Loss of libido
Lung infections
Muscular aches
PMS
Post nasal drip
Prostatitis
Sensitivity to fumes- chemical, perfumes
Sinus infections
Skin on hands and feet peeling
Vaginal discharge
Vaginitis
Supplements Directions, daily dose or application
Lactobacilus acidophilus and Bifidobacteria bifidum/ lactis - to replace beneficial bacteria, this must be in an active, alive form. If thrush is present use the probiotics vaginally or rectally A minimum of 10 billion bacteria per dose
Caprylic acid - an extract from coconuts which suppresses and kills some pathogenic fungi. Comes in tablets or an oil (MCT). The oil can also be used externally, rub it over the affected area Tablets: 300-400mg
Oil: 5ml

Fructo-oligo-saccarides (FOS) or inulin - non nutritive sugars which the friendly bacteria live off. 3-5g
Progesterone - has anti-fungal properties by suppressing oestrogen, which is known to exacerbate candida at in vivo levels 100-200mg
L-arginine - this amino acid is the precursor to NO (nitric oxide). NO is the intra-cellular defence against pathogens 3000mg
N-acetyl cysteine - a sulphur amino acid, the precursor to glutathione, the most powerful antioxidant found in all cells 1000mg
B3 (nicotinamide) - nicotinamide treatment results in a loss of cell viability associated with abnormal filamentous growth 100mg
L-methionine is a sulphur amino acid which aids the digestive system and detoxifies the build up of heavy metals. It promotes the excretion of oestrogen, which has been found to induce the conversion of candida from it's yeast form to it's mycelial form, the more virulent of the two. Oestrogen also reduces the ability of vaginal epithelial cells to inhibit the growth of candida 500mg
L-taurine is another sulphur amino acid. Excessive losses can occur through an overgrowth of candida 500mg
Biotin - this, together with oleic acid, (found in olive oil) prevents the candida from converting into its mycelial form 3000mcg with food
L-glutamine - Candida can cause leaky gut, which allows undigested food particles to enter the blood stream causing allergic reactions. L-glutamine is an amino acid and the only substance the body can use for healing the lining of the gut 1000-8000mg/day
A good parasite cleanse, parasites can cause similar symptoms see container for instructions
Purified phylocilcate - causes mycotoxins to be adsorbed onto the surface of the clay, which are then excreted. 500mg
Yoghurt - to replace beneficial bacteria, this must be live unsweetened and unflavoured
Flax seed - grind it first - an anti-fungal, bacterial and viral 15ml three times a day
Betaine hydrochloride - if the stomach has a low acid content this can cause an increase in the pathogens living there 300-500mg at each meal
Digestive enzymes - many people are deficient in these see container for instructions
Vitamin C anti-viral and bacterial 1-20gm
Soluble fibre, such as xanthan, guar, apple pectin, pysllium 5-15ml daily
Omega 3 flax oil, increases oxygen and metabolism 15-60ml daily
Olive oil - this contains oleic acid which is anti-fungal 10ml daily
Aloe vera juice - an anti-fungal 15-60ml daily
Butyric acid, found in butter, serves as food for probiotics
Garlic - contains sulphur, a natural anti-bacterial

Avoid
All sugars and anything containing sugar, i.e. chocolate, honey, jams, drinks, preserves
Alcohol
All grains, especially wheat and anything made from it, i.e. cakes, biscuits, pastries, bread
Canned foods, which often contain sugar
Breakfast cereals
Fruit and fruit juices and dried fruit because of high sugar content and surface moulds
Root vegetables, because of high sugar content
Stimulants such as coffee and tea, as these increase sugar levels in the body
Any preserved meats and fish, these can contain high amounts of nitrates
Any fermented foods as yeasts are used in their manufacture, i.e. soya sauce, black tea, beer, wine, vinegar, cheese, (except cottage and yoghurt). Although candida does not live off yeasts, the body is already sensitive to them and they might cause allergic reactions
Mushrooms, fresh and dried, yeast extracts
Antibiotics - these kill off the probiotics as well as the pathogens
Vitamins and minerals derived from a yeast source, get yeast free
Meat from animals which have been given antibiotics
Stress - causes a reduction or the complete disappearance of the probiotics
Radiation
Cortisone
Oestrogen, particularly that found in The Pill and HRT
High blood sugar
Under cooked meat and fish, salmonella bacteria are only killed when the temperature reaches 74ºC or 165ºF
Diet

All food should be organic if possible...

Green leafy vegetables, sprouts, broccoli, cauliflower, asparagus, celery, aubergine etc
Apples, under ripe bananas and under ripe pears
Eggs
Cottage cheese and yoghurt
Fish
Meat
Some common probiotics

Bifidobacterium bifidum and lactis - natural inhabitant of large intestine and vagina
Lactobacilus acidolphilus - natural inhabitant of small and large intestine
L. bulgaricus - transient bacteria - found in yoghurt
L. casei - transient bacteria found in cheese
L. kefir - transient bacteria found in kefir
L. plantarum - transient bacteria found in sauerkraut
Streptococcus thermophilus - transient bacteria found in yoghurt
Some common pathogens and their Symptoms...

Fungi
Candida spp. particularly albicans see above
Fusarium graminearum - found on wheat and maize, produces zearalenone, an estrogen-like steroid associated with episodes of precocious puberty
Tinea corporis - ringworm
Tinea cruris - Jock itch, ringworm of the groin
Tinea pedis - Athlete's foot, ringworm of the foot
Trichophyton spp. one of the leading causes of hair, skin, and nail infections in humans
Bacteria

Bacillus species - anthrax, food poisoning
Clostridium species - botulism, food poisoning, tetanus,
E. coli - virulent strains can cause gastroenteritis, neonatal meningitis urinary tract infections
Proteus mirabilis - kidney stones, pneumonias, septicemia, wound infections
Salmonella species - food poisoning, paratyphoid fever, typhoid fever
Staphylococcus aureus - abscesses, boils, cellulitis folliculitis, carbuncles, furuncles, impetigo, meningitis, osteomyelitis endocarditis, pimples, pneumonia, scalded skin syndrome, septicemia, toxic shock syndrome
The probiotics can sometimes benefit the following...

Ankylosing spondylitis - a link has been found with klebsiella
Labialis - Herpes simplex
Infection of the genitalia - Herpes
Mouth lesions - Herpes simplex
Mouth ulcers - Herpes simplex
Rheumatoid arthritis - linked to proteus
Ulcers of the cornea - caused by herpes
Diabetes - a possible link to E Coli overgrowth
Graves disease - a link to yersinia enterocolitica
Ulcerative colitis - an overgrowth of pathogenic bacteria
High cholesterol levels - some L. acidophilus strains break it down
Acne - effective treatment
Diarrhoea - very effective treatment
Migraine - linked to streptococcus faecalis, which causes the amino acid tyrosine to be converted into tyramine. Tyramine is found in cheese, chocolate and many wines
The Herxheimer reaction

Die-off of the candida can occur rapidly after treatment or it can take up to ten days. Toxins are released into the blood stream faster than the body can remove them, which temporarily worsens symptoms and causing new ones. Some of the symptoms appear to be due to an immune response, releasing histamine, causing pain and swelling.

Die off can cause...

headaches
dizziness
mental confusion
flu like symptoms, fever, swollen glands and throat
inflamed eyes
fatigue
sleep disturbances
irritability
joint pain and inflammation
muscle pain and cramps
rashes
gastrointestinal complaints such as nausea, bloating, cramps, gas, constipation and diarrhoea
low or high blood pressure
palpitations
heavy perspiration
night sweats
Do not discontinue the treatment, as this is a critical stage in the control. The feeling can persist for days, sometimes weeks if the infestation is severe.

The Herxheimer reaction is often mistaken for an allergic reaction. The chief difference is that the allergic reaction will last for hours, the Herxheimer reaction can last for weeks. It is worth remembering that eventually the adverse symptoms will pass and health will be restored.

Note...

Parasites are often overlooked, but they are aggressive organisms, which need to be eliminated before real health can be achieved. They can weaken an immune system allowing other pathogens to take hold. The plant extracts of black walnut, wormwood and cloves are potent anti-parasitic agents. If you suspect you have an overgrowth then it is worth taking a tincture made of these. There are no adverse side affects from taking these three herbs. See label for dosage instructions.

Mycoplasmas are often overlooked. They are bacteria that lack a cell wall and several species are pathogens in humans. Causing atypical pneumonia, respiratory disorders, and possibly pelvic inflammatory disease. As they lack a cell wall, they are unaffected by some antibiotics. Cholesterol is needed for their growth.

Mycotoxins are produced by fungi. Some can be helpful, one such is penicillin (unless a person is allergic to it, when it can be lethal), most are harmful though. A few well known examples are aflatoxin from Aspergillus spp, wild mushroom mycotoxins which have mild to lethal affects, Fusarium graminearum which produces zearalenone, an oestrogen mimic.

Nystatin -is an anti fungal medicine made from the soil bacteria Streptomyces noursei, it kills candida by rupturing the cell membrane. Nystatin is not absorbed from intact skin or mucous membranes, including the gut lining, it therefore has no side effects as it remains within the gut. If candida is severe is would be advisable to take this. Please be aware that the Herxheimer reaction could occur rapidly, see above.

References:
J Clin Microbiol. 1988 October; 26(10): 2110-2115
Dermatophyte-hormone relationships: characterization of progesterone-binding specificity and growth inhibition in the genera Trichophyton and Microsporum.

Cellular and Molecular Life Sciences (CMLS)
Volume 53, Number 9 / October, 1997
Candida albicans morphogenesis is influenced by estrogen

Infection and Immunity, February 2000, p. 651-657, Vol. 68, No. 2
Effects of Reproductive Hormones on Experimental Vaginal Candidiasis

The Journal of Infectious Diseases , volume 184 (2001), pages 1489-1493
Growth Inhibition of Candida albicans by Human Vaginal Epithelial Cells

Australian Prescriber, 2001;24:62-4
The treatment of Candida vaginitis and vulvitis

Aust N Z J Obstet Gynaecol. 2001 Aug;41(3):326-8.
Oestrogen, glycogen and vaginal candidiasis

Journal of Antimicrobial Chemotherapy 2004 54(5):909-914;
Evaluation of carvacrol and eugenol as prophylaxis and treatment of vaginal candidiasis in an immunosuppressed rat model

American Journal of Obstetrics and Gynecology, Volume 193, Issue 4, October 2005, Pages 1376-1381
Signs of chronic stress in women with recurrent candida vulvovaginitis

Mycoses, Volume 49, Number 2, March 2006, pp. 104-108(5)
Utility of the oestrogen-dependent vaginal candidosis murine model in evaluating the efficacy of various therapies against vaginal Candida albicans infection

European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology
Volume 131, Issue 2, April 2007, Pages 198-202
Clinical aspects and luteal phase assessment in patients with recurrent vulvovaginal candidiasis

DermNet NZ March 2008
Vulvovaginal candidiasis

Web sites...

Dr Fungus

Candida spp
Tinea corporis, Tinea cruris and Tinea pedis
Fusarium graminearum
Trichophyton spp

Wikipedia

Bacillus species
Clostridium species
E. coli
Proteus mirabilis
Staphylococcus aureus
Salmonella species
Mycotoxins

Theo Colborn's website, Our Stolen Future, is excellent on the subject of endocrine disruptors
 " target="_blank" rel="nofollow">http://www.progesteronetherapy.com/faq-candida.html  free 




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 04 Nov 2010, 20:40
For many years Candida suffers have reported that their symptoms will worsen during periods of stress. Women typically will report having more vaginal yeast infections during stressful times. Candida suffers notice that skin problems, digestive problems, allergies, ear, nose and throat problems, chemical sensitivities, fatigue, itching, and loss of memory and poor cognitive function and white coating of the tongue all worsen during times of stress. For years this has been observed by doctors and agreed upon, however no one has been able to give a satisfactory theory or explanation. A recent review of patient findings and records have led me to the following the conclusion. Candida worsens during periods of stress due to the adrenal hormone Cortisol! Over the last 10 years I have always observed that patients who were under great stress would not respond to a candida program the way others would. When these patients did improve they would also be the ones most likely to relapse. They always seem to end up being the "failed cases". I now feel that there is hope for this type of patient to be able to recover. If the cortisol level is very high we must first lower the level so that the candida program has a chance to work. In a case where the cortisol is moderately high we may begin the candida program while we lower the cortisol.

THE CORTISOL CONNECTION
When under stress the adrenals glands will produce the anti-inflammatory hormone cortisol. The physiologist Hans Selye has mapped out for us different stages of stress and how the body chemically responds to them. In one of the stages of stress cortisol is secreted This hormone breaks down tissues in order to release proteins, sugar and nutrients so that the organs and muscles that are working during the stress have nourishment. This action then is balanced by another hormone Dhea. Dhea is secreted in an effort to balance cortisol. As Dhea is released the Cortisol release slows and body starts to build tissues back up. If stress is prolonged however cortisol will continue to be released. Cortisol can also lower the immune system and raise blood sugar. Both of these actions can increase in candida. If the immune response is decreased it will allow the candida that may be occurring in normal amounts to begin to overgrow. There is also some evidence that state that cortisol may inhibit or kill friendly bacteria such as acidophilus our protector against candida. As mentioned cortisol can also raise glucose levels. Candida is notably persistent in diabetics for the reason that they have higher glucose levels. Candida can quickly and easily feed on the elevated sugar levels caused by cortisol and naturally spread.

THE DETECTION OF CORTISOL
The easiest way to detect an increase in cortisol is to perform a saliva test. Saliva testing measures the level of the hormone that is active in the body more easily then blood work. If the cortisol is found to be elevated several nutrients can help to lower it. Gaba is an amino acid like substance naturally produced by the body. It has a calming effect and helps lower cortisol. It is available to take as a supplement. Phosphadtlyserine is another substance similar to Gaba that may help lower Cortisol. Your doctor must determine the dose. Reducing the stress must also be done. In some cases these nutrients will not be able to lower the cortisol if high stress continues.

PROGESTERONE AND ESTROGEN
Several medical texts including the Merk manual warn that hormone therapy can cause vaginal yeast infections in women. Most noted would be estrogen therapy. In my research I have found that any imbalance between estrogen and its partner hormone progesterone may cause candida. Some time ago we believed that too much estrogen would cause candida. They we found some women who would get candida from progesterone. After studying hundreds of cases I have concluded that it is an imbalance between the two that cause the candida overgrowth. It does not matter which is in excess, although it is more common to find estrogen excess in candida. Recently it has been found that the body pulls hormones out of the blood and stores them in the intestinal tract. It does this in effort to adjust the amount of hormone in the blood that can go into the cells and target sites throughout the body. Imbalances between estrogen and progesterone have been found to have a negative effect on the friendly protective bacteria. This in turn causes the candida to overgrow. As in the case of cortisol, both estrogen and progesterone if in excess or out of balance with each other, will have a direct effect on causing candida to grow as well as destroying friendly protective bacteria.

ESTROGEN AND PROGESTERONE DETECTION

As in the case of cortisol I favor saliva testing for estrogen and progesterone. When the levels are found imbalance we would recommend only the natural form of the hormone. The natural form of the hormone is also referred to as bio-identical. This means that the hormone is biologically identical to the one the body itself makes. Because of this it is safer and tends to work more naturally then the common prescribed hormones. Bio-identical hormones do not the side effects that the synthetic ones derived horse urine do. These are usually made from wild yam or soy.

Your doctor must be very careful to repeat the hormone testing after you have begun the treatment to insure that your level comes up to normal. We do not want the level to exceed normal either. Too much hormone will just create another imbalance. Proper testing is essential to fix this problem. When addressing the hormone imbalance great care must be taking not to give the patient any hormone therapy which will worsen the Candida. Standard hormone replacement therapy is usually in the form of a cap or tablet, which is taken orally. These then pass through the intestines and are released. The Candida is also sitting in the intestines and gets hit in the face by these hormones. The bad news is that the Candida eats up these hormones like Pop eye downing a can of spinach and becomes just as strong. Therefore we have developed a special technique of delivery these hormones in a way that will not worsen the Candida.

This is a very important breakthrough as it solves another part of the mystery of why some will not be able to clear their yeast problems.

Michael Biamonte holds a Doctorate of Nutripathy, a Degree in Natural Healing, and a Master's in Clinical Nutrition. He is affiliated with the International Academy of Clinical Nutritionists and the International Academy of Nutrition and Preventive Medicine. He is listed in "The Directory of Distinguished Americans" for his research in Nutrition and Physiology. Michael Biamonte, C.C.N. 139 Fulton St. Suite 507, New York, NY 10038 (212) 587-2330, http://www.health-truth.com.

Article Source: http://EzineArticles.com/?expert=Michael_Biamonte
http://ezinearticles.com/?Your-Hormones-Effect-Your-Yeast-Infection&id=575099




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Antibiotici e Candida - Candidosi e altri squilibri dell'ecosistema vaginale • VULVODINIA.INFO

il Gio 04 Nov 2010, 22:12
Recentemente sono stati identificati nel cytosol di questo fungo recettori specifici per estrogeni e progesterone ed è stato dimostrato l’effetto stimolante di questi ormoni sulla sua virulenza. Probabilmente essi condizionano anche i siti recettoriali sulle cellule e l’aderenza delle Candide alle stesse.
Contraccettivi orali
Molte pubblicazioni dimostrano un’aumentata incidenza di vulvo-vaginiti da Candida  e un’aumentata prevalenza di colonizzazione
da lieviti del 20-45% , durante la terapia estroprogestinica. I contraccettivi orali potrebbero agire modificando l’ambiente vaginale, l’adesività e la ricettività delle cellule epiteliali
Terapie antibiotiche
Dall’introduzione degli antibiotici nella routine terapeutica, è stato notato un aumento delle vulvovaginiti da Monilia [=altro modo di chiamare la Candida NdR].
Questa complicanza, sebbene possa essere osservata con tutti i chemioterapici, è di più frequente riscontro in conseguenza di terapie ad ampio spettro, come quelle praticate con tetracicline e cefalosporine. Si ritiene comunemente che, in questi casi, venga a mancare il fenomeno della competizione biologica nel microambiente vaginale, per cui le Candide possono proliferare liberamente. È stata dimostrata una più frequente colonizzazione micotica (fino al 30% dei casi) dopo 2-3 settimane di terapia.
Gli antibiotici sono anche i più comuni fattori scatenanti l’infezione.
Molte pazienti, infatti, notano l’insorgenza dei sintomi durante la terapia. Alcuni Autori hanno ipotizzato un ruolo di stimolo degli antibiotici sulla proliferazione della Candida. Tale effetto è stato riconosciuto soprattutto al Metronidazolo, comune trichomonicida, nel ciclo terapeutico di sette giorni, rilevando l’insorgenza della sintomatologia clinica anche nel 20% dei casi.

Corticosteroidi
I corticosteroidi diminuiscono la risposta immunitaria e quindi la resistenza alle manifestazioni da opportunisti, quali la Monilia.

Meccanismo
È necessario che il microrganismo aderisca alle cellule epiteliali affinché possa colonizzare ed eventualmente infettare l’ambiente vaginale. Questa caratteristica potrebbe essere facilitata o aumentata in vivo . L’aderenza delle Candide ai cheratociti sarebbe legata a particolari costituenti di membrana detti «adesine» . Essi si legherebbero a recettori cellulari specifici. La forma filamentosa del micete, inoltre, aderisce più facilmente di quella di lievito. La specie Albicans dimostra una maggiore capacità di adesione rispetto alle altre. Ciò potrebbe spiegare la forte differenza percentuale tra le vaginiti da Albicans e quelle da altre specie.
Esiste una forte associazione tra malattia e forme filamentose. Le ife aderiscono più rapidamente, colonizzano più facilmente e sono il reperto più frequente nelle infezioni vaginali e sistemiche.
La sintomatologia flogistica è varia e non dipende strettamente dalla carica micotica, anche se generalmente lo stato infiammatorio corrisponde ad un numero maggiore di miceti. Questo induce a ritenere che esistano altri fattori che condizionano l’estrinsecazione clinica dell’infezione quali, per esempio, una   sovrapposizione polimicrobica. È possibile, però, che il prurito e la flogosi siano mediati da una proteasi acida che la Candida produce in vitro; essa ha pH ottimale a 4-4,5

Persistenza intracellulare
Al microscopio elettronico è stata dimostrata la capacità di blastospore micotiche di penetrare all’interno di cellule vitali e, forse, negli
strati dell ‘epitelio. L’importanza di tale ipotesi, da verificare in vivo, è ovvia nella considerazione della resistenza che talvolta oppone
l’infestazione alla terapia e nella spiegazione delle riacutizzazioni periodiche.
Fonte: antoniocivetta.it/2009/03/le-infezioni-vaginali
/
Grassetti e colori miei




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 04 Nov 2010, 22:38
Esami di laboratorio
Il pH vaginale è normale, cioè acido: 4-4,5.
L’esame microscopico a fresco o previa colorazione rileva la presenza di ife e/o blastospore. Ricordiamo che le forme ovali, le blastospore, costituiscono la forma di diffusione del micete, responsabili del contagio e della colonizzazione asintomatica; le forme filamentose o germinative, le ife, invece, grazie alla loro capacità di invadere i tessuti sono responsabili dell’infezione.
L’esame colturale (sensibilità > 95%) è indicato in caso esami microscopici negativi in donne sintomatiche e di recidive.
http://www.paganotti.it/articolo-salute-della-donna.asp?id=35




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
sara79



Messaggi : 43
Iscritto il : 21.11.12
Anno di nascita : 1979
Provincia di residenza : Olbia-Tempio
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1306-nuova-e-speranzosa

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 13 Dic 2012, 12:24
Buongiorno! Spero di rispondere nella pagina giusta , avrei urgente bisogno di un vostro consiglio!

Ho ripetuto due volte in un mese il tampone e risulto positiva alla Candida Albicans , carica batterica ++-- con conseguenti bruciori interni che mi porto dietro anche da più di un mese. Finora non l ho voluta trattare per non affidarmi ai soliti antimicotici proposti dal mio ginecologo "tradizionalista". Ho iniziato da due giorni lo schema d'attacco ma già da una settimana prima stavo assumendo due pastiglie di Lenicand al giorno.

I bruciori però peggiorano , ieri dopo la prima applicazione di yogurt ho avuto anche delle perdite rosastre ( saranno tracce di sangue?). Il mio ginecologo sa che sono alla ricerca di un esperto in vulvodinia e che sto seguendo le linee guida , ma mi dice che comunque questa candida va trattata. Mi ha prescritto crema vaginale Meclon 1000 , dice che è un antibatterico ma non interviene sulla flora vaginale, vi risulta?? Poi la solita bomba di Diflucan che non voglio prendere!!!

Non so, io voglio affidarmi ai vostri consigli finchè non riesco a trovare uno specialista , ma non vorrei continuare a peggiorare la situazione..help please!!!
avatar
sara79



Messaggi : 43
Iscritto il : 21.11.12
Anno di nascita : 1979
Provincia di residenza : Olbia-Tempio
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1306-nuova-e-speranzosa

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 13 Dic 2012, 13:05
Un altro mio dubbio è la questione del ph, credo di essere un pò anomala in questo....nonostante i miei problemi io ho un ph sempre estremamente acido 3,5/4 , mai sopra il 4,5 tanto che il ginecologo mi ha fatto ripetere il tampone perchè non si spiega come possa avere una candidosi con un ph così. Mi ha sempre detto che il mio è un eccesso di salute! e che probabilmente l'eccessiva acidità può essere negativa ( prima mi ha prescritto cicli di normogin poi invece me l ha fatto interrempore e mi diceva di usare un detergente alcalino) da qui anche i miei dubbi che lo schema d'attacco improntato sul ripristino del ph acido, sia adatto per me ( lo sto comunque applicando)...scusate lo so, ho mille dubbi e domande , spero che possiate aiutarmi
avatar
mara



Messaggi : 1514
Iscritto il : 06.03.11
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Cosenza
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t525-ed-ecco-la-mia-storia


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 13 Dic 2012, 13:15
Ciao, il Meclon è un antimicotico.Ti consiglio di rivolgerti ad uno specialista il prima possibile (oltre che scrivere la tua sp, così possiamo aiutarti meglio, ma questo te l'ho già detto).Se scrivi su questo forum forse un eccesso di salute è un'idea un po' ottimistica!I consigli che leggi qui derivano da esperienze su molte donne, sono condivise da molti professionisti e fai bene a fidarti.Purtroppo senza sapere bene qual è la tua situazione non riesco a dirti altro.Aspetto tue news.
avatar
rosym



Messaggi : 739
Iscritto il : 04.01.11
Anno di nascita : 1973
Provincia di residenza : Sassari
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t366-medici-in-sardegna-storia-di-rosym

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Gio 13 Dic 2012, 19:10
Cara hai mai sentito parlare di vaginosi citolitica? Si verifica quando c'è un eccesso di latobacilli nella flora vaginale e il ph è acido,I sintomi son simili a quelli di una vaginite ,però non so dirti se puo essere il tuo caso o meno, anche perchè se dal tampone viene fuori che è candida , e il ph è acido è veramente strano. Vediamo se qualcuna sa dirti qualcosa in più. Baci
avatar
sara79



Messaggi : 43
Iscritto il : 21.11.12
Anno di nascita : 1979
Provincia di residenza : Olbia-Tempio
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1306-nuova-e-speranzosa

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Sab 15 Dic 2012, 08:54
Grazie Rosym! Non ne avevo mai sentito parlare e sono andata a cercarmi l'argomento. Aida mi ha già spiegato che in presenza di Candida non è possibile avere anche una vaginosi citolitica , ma è possibile che sia stato il mio caso in passato, anche se il ginecologo nonostante conoscesse la mia situazione acidità , non l ha mai supposto ( o almeno non me ne ha parlato!) . Non sono riuscita a sentirlo in questi giorni ma glielo chiederò.

Buona giornata cara!
avatar
Simona 82



Messaggi : 95
Iscritto il : 07.01.14
Anno di nascita : 1982
Provincia di residenza : Lucca
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1567-storia-personale-mi-presento

Dubbio

il Sab 11 Gen 2014, 14:28
Ciao a tutte, io soffro da circa 7 anni di candida glabrata (tipo resistente ai farmaci), e non sono mai riuscita a debellarla... qualcuno di voi l'ha avuta? Perchè sento parlare solo di candida albicans ! Comunque poi ho un problema da circa 4 anni che nemmeno i ginecologi sanno dirmi da cosa dipenda. Come ho spiegato nella mia SP, ho la parete vaginale anteriore (dove si trova l’uretra), che è sempre gonfia, è come un rigonfiamento spesso, una protuberanza all'interno della vagina con dei contorni abbastanza definiti che ostruisce ulteriormente il canale vaginale e non capisco se sia dovuto alla candida o alla vulvodinia. A voi è mai capitato? Da cosa può dipendere? Sono molto preoccupata ! hurted
avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6760
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Lun 13 Gen 2014, 20:04
Segui lo schema d'attacco niente antimictici acido borico e schifezze si ogni sorta, hai sempre avuto candida nei tamponi?? La glabrata è meno comune dell'albicans ma non per questo non si può sconfiggere.
la protuberanza non è sicuramente dovuta alla candida, sei seguita da qualcuno??
avatar
Simona 82



Messaggi : 95
Iscritto il : 07.01.14
Anno di nascita : 1982
Provincia di residenza : Lucca
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1567-storia-personale-mi-presento

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Mar 14 Gen 2014, 15:39
Sì ho sempre avuto il tampone positivo, sempre con candida glabrata, da 7 anni ormai!! La protuberanza ce l'ho circa da 3 anni quindi forse è più probabile che sia dovuto alla vulvodinia. Ho cambiato 4 ginecologi nel frattempo, qualcuno dice che è la vulvite micotica a gonfiare, altri che è dovuta all'infiammazione generale... ma nessuna cura per ora è riuscita ad eliminarla. Non ci capisco più niente!!
avatar
Simona 82



Messaggi : 95
Iscritto il : 07.01.14
Anno di nascita : 1982
Provincia di residenza : Lucca
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1567-storia-personale-mi-presento

candida e ormoni

il Sab 03 Mag 2014, 14:54
Ciao a tutte, vorrei farvi una domanda (forse sciocca) perchè ho letto che la candida è legata al ciclo ormonale, nel senso che durante le varie fasi del ciclo può aumentare in base agli ormoni e mi pare di aver capito (ma non ne sono sicura) che aumenta quando il livello degli estrogeni è alto. Se così fosse, per limitarne la diffusione, oltre ai lattobacilli, non potrebbe essere utile assumere un progestinico in modo da alzare il progesterone? Lo so, probabilmente sto dicendo una cavolata spaziale, ma me lo sto chiedendo da un po' e magari voi potete darmi una risposta...
Inoltre qui sopra ho letto che se si ha la vaginosi citolitica non è possibile avere anche la candida, ma è vero? Perchè se è vero che la candida vive in ambiente acido e la vag. citolitica implica un ambiente molto acido, non ci potrebbe essere corrispondenza?
Scusate se sto dicendo assurdità, ma sto cercando di capirci qualcosa e al momento ho molta confusione! Grazie a tutte!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Lun 05 Mag 2014, 18:30
Lo "stress" influenza l'equilibrio delicato dei dosaggi ormonali oltre che la composizione dell'ecosistema vaginale e il pH. E' tutto coinvolto. La chiave è gestire i delicati equilibri. I dosaggi ormonali si riequilibrano quindi da sé.
Ci si aiuta per l'ecosistema vaginale con la regolarizzazione del pH in modo naturale. Il pH di una v. citolitica è estremamente acido mentre la Candida vive a circa 5.5 di acidità. E' un discorso che va a toccare anche l'occupazione dei recettori mucosi delle nostre pareti vaginali di cui ho già accennato. Sulla citolisi da lattobacilli rimando alla sezione apposita, e ricordo che la Candida in forma di lievito è normalmente presente nella giusta percentuale prevista dalla natura nella composizione del nostro ecosistema vaginale.


Lo ripetiamo: la Candida si trasforma in Candidosi (da forma lievito a forma ifa) e solo in questo caso dà problematiche, e ciò avviene quando gli equilibri vengono persi.


Ogni squilibrio fuori da questa norma può essere riequilibrato via gli accorgimenti presenti nello schema d'attacco e nel Forum. Pertanto anche un'eventuale reazione pseudo-allergica o tale decantata rientra al rientrare di tutti i parametri nella normalità prevista dalla natura. Tutto si tiene col tutto. Spero di essere stata chiara e utile, un abbraccio!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Stufissima85



Messaggi : 146
Iscritto il : 03.06.15
Anno di nascita : 1985
Provincia di residenza : Bergamo
Storia personale Storia personale : La mia Scheda https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1983-la-mia-scheda

La mia SP https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1978-ciao-a-tutte-care-amiche-vi-racconto-di-me

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Dom 28 Giu 2015, 21:38
Ciao a tutte,
Io ho effettuato in data 8 maggio un tampone vaginale e cervicale, risultato negativo a tutto, candida compresa. Poi veros il 19 maggio quando la ginecologa mi ha diagnosticato la vulvodinia, ha trovato anche candidosi.

Io mi chiedo, ma com'è possibile che mi abbia trovato candidosi visto che il tampone di 10 giorni prima era negativo?
Ma effettivamente quella sera guardandomi con uno specchio mi sono vista pure io le classiche perdite banche grumose...che non avevo trovato però nè sulla carta igienica nè nelle mutande. Mi trovavo a 5 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni quando mi ha trovato la candidosi a vista.

A che serve il tampone quindi se non è affidabile? Sbaglia il tampone o la ginecologa?


 Alla successiva visita mi ha detto che non avevo più candidosi.

Grazie in anticipo. Buona serata a tutte
avatar
Alyssa5



Messaggi : 224
Iscritto il : 28.04.14
Anno di nascita : 1987
Provincia di residenza : Rimini
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1645-here-s-my-story-no-risk-no-glory

Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Mar 15 Set 2015, 09:33
Spero di aver azzeccato il topic, ho letto in quello sui lubrificanti che la saliva aiuta a eliminare la candida?? Io non ne ho mai sofferto, ma non si hanno mai troppe informazioni...
Volevo approfondire, la "nostra" saliva da mettere lì quando si hanno sintomi, oppure quella del partner durante i rapporti orali? 
Per il discorso ph come stiamo?
Ho sempre pensato che se il partner si rifiutasse di usare i gel per lubrificare, e ricorresse alla saliva l'avrei ucciso ahah perchè non mi sembrava la cosa più sana di questo mondo, soprattutto su mucose sofferenti. I ragazzi la usano non solo sul partner nei rapporti orali, ma anche "su se stessi" diciamo per lubrificare nei rapporti penetrativi senza preservativo.. possiamo lasciarli fare, quindi, senza pericolo di che ne so, germi o squilibrio del ph? :P
avatar
Piccola78



Messaggi : 514
Iscritto il : 27.08.12
Anno di nascita : 1978
Provincia di residenza : Catanzaro
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1176-salve-a-tutti


• GRATIS
"Usare la Funzione Cerca è gratis e non inquina." (cit.)
Funzione Cerca!

• REGOLE
Rispetta il Regolamento della Comunità, rispetta Te Stessa:
Regolamento completo
Qui detestiamo dover fare richiami o bannare persone, non ci piace: è pesante emozionalmente e mentalmente per noi come Staff e per te come Utente pertanto per favore:
impegnati a creare e mantenere un clima sereno. Questo aiuta la guarigione


Faber Est Suae Quisque Fortunae: "Ognuna è Artefice del proprio Destino".

Leggi il Regolamento completo e aggiornato.

❢ GIORNI DI SCRITTURA E DI LETTURA
Il Forum apre ogni martedì, giovedì, sabato e domenica. Nei restanti giorni è in sola lettura, per permettere a te di leggere le informazioni e per dare il tempo allo Staff di rispondere a tutta l'Utenza.

• CONTATTI
Modulo di Contatto Staff

• Sezione NULLA PER SCONTATO
Non dare per scontata la presenza di un luogo virtuale come questo.
È un atto di solidarietà. Aiuta l'informazione e il sostegno alle altre donne.
Diventa Sostenitore.

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.

• RICONOSCIMENTO della VULVODINIA dal MINISTERO della SALUTE • VULVODINIA.INFO
CAMBIA le cose in ITALIA! Aida si è impegnata da tempo per far riconoscere la patologia dal Ministero della Salute. Il Prof. Francesco Bevere, Direttore Generale dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, è figura sensibile alle tematiche del femminile: Aida lo ha incontrato per prima e con lui ha dialogato in persona il 22 febbraio 2013 presso la sede centrale del Ministero in Roma. Il Prof. Bevere ci ha aiutato ad accelerare l'iter di Riconoscimento Ufficiale della Sindrome da parte del Servizio Sanitario Nazionale e ha rassicurato: non siamo più sole! Da questo Sito sono nati e partiti molti progetti. Il Prof. Bevere suggerisce di renderci più visibili e per questo abbiamo bisogno anche di te: SOSTIENICI! Il tuo aiuto è prezioso!



Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Mar 15 Set 2015, 11:32
Ne abbiamo già parlato. Funzione "cerca"!!!!! Prima di porre domande, fate ricerca sul forum, tantissime cose sono già state trattate ;)
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16113
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Candida: cosa è • VULVODINIA.INFO

il Mer 07 Ott 2015, 00:21




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum