Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2732
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2530
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Carlotta1988



Sito webhttp://www.flickr.com/photos/carlottab/
Messaggi : 165
Iscritto il : 01.03.12
Anno di nascita : 1988
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t978-la-mia-storia

Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 16:57
Ciao ragazze!

di recente ho avuto una conversazione con un chirurgo che si occupa soprattutto di intestino e dintorni e abbiamo parlato di fermenti lattici. Mi ha spiegato che gli yogurt che troviamo al supermercato hanno pochi fermenti vivi, perché con la catena produttiva molti muoiono prima di arrivare nei punti di vendita. Lui prepara lo yogurt in casa già da qualche anno, su esempio di suoi colleghi statunitensi e inglesi, che in questo modo hanno completamente eliminato i fermenti lattici da farmacia.

Lo yogurt casalingo, infatti, ha tantissimi fermenti lattici vivi e nel giro di due-tre anni di utilizzo di questo yogurt si arriva a rinnovare totalmente la flora batterica intestinale, che per noi è tanto preziosa.

Sperando di essere utile, posto la ricetta che ho preso dal sito gennarino.org, dove poi ho aggiunto qualcosa prendendo un po' da un sito un po' da un altro, oltre che i consigli del suddetto medico...



Per cominciare, bisogna prendere una lampadina da 40W e collegarla a un filo. La lampadina andrà messa in forno (forno spento, io accendo solo la lampadina interna) per creare la temperatura ideale allo sviluppo dei fermenti per produrre lo yogurt. Munitevi anche di un termometro da cucina.
Dopo di ciò, può cominciare tutto il procedimento.

1. Portare a bollore 2 litri di latte intero (io compro il latte crudo). Farlo poi raffreddare fino a circa 35-40 gradi.


2. Per 2 litri di latte prendi un totale di 2 cucchiaini da tè di yogurt biologico, oppure di un misto di vari yogurt per avere più ceppi di fermenti possibili. 

3. Mettere lo yogurt in un recipiente di plastica bianca ed aggiungere 2 cucchiai di latte tiepido e, col cucchiaio e la pazienza, stemperare quello yogurt nel latte finché si è sciolto alla perfezione. Non devono esserci grumi.
4. Ora aggiungere altre 2 cucchiaiate di latte e stemperare ancora. Aggiungere il resto del latte e mescolare per un minuto.
5. Coprire il recipiente e metterlo nel forno sulla griglia, va posizionato al centro; sotto bisogna disporre la nostra lampadina su un piatto bianco.
6. Chiudere lo sportello del forno (il filo elettrico, essendo sottile, non avra’ problemi): la lampada da 40W svilupperà quel giusto calore che serve, nel tempo di circa 3 ore (se lo lasciate più a lungo sarà più acido, ma per le prime volte forse è meglio seguire il procedimento per prendere sicurezza), a favorire la riproduzione dei lactobacilli e saturare il latte che diventa yogurt. La temperatura del forno deve rimanere tra i 40 e i 50 gradi per non uccidere i fermenti.
7. Dopo 3 ore alzare il coperchio del contenitore e con le nocche delle dita "bussare" sul lato del recipiente in modo da vedere se il latte si muove ancora come un liquido o come un semisolido. 
Nel primo caso lascialo ancora una mezz'ora prima di operare un nuovo controllo; se la superficie si presenta solida e densa, rimettere il coperchio farlo raffreddare il più rapidamente possibile (va bene mettere il recipiente nel lavandino pieno di acqua e ghiaccio), poi metterlo in frigo dove deve riposare tutta la notte prima di essere mangiato.



Nota: lo yogurt si "fa" dal basso verso l'alto, quindi la superficie sarà l'ultima ad addensarsi.



8. Quando lo yogurt è quasi terminato, ricordare di conservarne un cucchiaio per rifarlo la volta successiva, seguendo lo stesso procedimento. 



Nota: La prima volta viene un po' insipidino ma dalla seconda viene ottimo. Inoltre la flora dei bacilli tende a stabilizzarsi dopo due o tre volte, dopodiché lo yogurt sara' squisito e si potra' andare avanti con questo sistema anche per anni.

Nota: Per rendere lo yogurt più denso, far bollire il latte più a lungo.

Nota: Se si vuole ottenere uno yogurt ancora più compatto come quello greco basterà il giorno dopo versare lo yogurt ottenuto in un panno a trama non troppo fitta appoggiato su uno scolapasta. Riunire i quattro angoli del panno, legarli ed appendere il tutto a sgocciolare per un paio d'ore. A questo punto tutta la parte acquosa sara’ sgocciolata e si potra’ nuovamente mettere lo yogurt compatto e cremoso nel recipiente in frigo.



Sto mangiando questo yogurt tutte le mattine, lo mischio con una banana e dei fiocchi d'avena ed è davvero un'ottima colazione. Ancora non l'ho usato per la jolanda perché lo vedo molto liquido, ma presto cercherò di renderlo più denso e voglio cominciare a usarlo anche come terapia.

Con questo metodo sto risparmiando anche un po' di soldini, che non guasta mai... Sia per l'acquisto di yogurt che di fermenti in farmacia.

Spero di esservi stata utile! Se avete domande, cercherò di rispondere per quanto possibile.
avatar
simo70
Utente Senior

Utente Senior
Messaggi : 12
Iscritto il : 27.06.11
Anno di nascita : 1970
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale :

Simo70 è Moderatrice della sezione "Cucina"

Re: Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 17:47
Ciao Carlotta,
sono d'accordo anch'io che lo yogurt fatto in casa sia tutta un'altra cosa. Ormai lo faccio da circa due anni e il risparmi è notevole, oltre alla qualità del prodotto.
Però il metodo che ti hanno suggerito è un po' laborioso.
A me hanno regalato una yogurtiera con 7 vasetti, se ne trovano di molto economiche sui 15 euro.
Per iniziare basta prendere un buon vasetto di yogurt, magari biologico e ovviamente senza zuccheri aggiunti, mescolarlo bene con un litro di latte a temperatura ambiente, non serve bollirlo se è pastorizzato. Dopo averlo mescolato con molta cura con una frusta, per evitare grumi, riempio i 7 vasetti e li lascio nella yogurtiera per 8 ore in estate e fino a 12 in inverno, dipende dalla temperatura dentro casa. Dopo di che chiudo i vasetti e metto subito in frigo.
Si lascia un vasetto dello yogurt fatto per rifarlo dopo una settimana.
Io lo prendo tutte le mattine con la banana anch'io o con cereali soffiati (riso e amaranto) , bacche di goji che sono ottime e un po' di miele.
A me viene molto compatto, adatto anche per l'inserimento in vagina.
Buono yogurt! ciao
avatar
simo70
Utente Senior

Utente Senior
Messaggi : 12
Iscritto il : 27.06.11
Anno di nascita : 1970
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale :

Simo70 è Moderatrice della sezione "Cucina"

Re: Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 17:49
ah...un'ultima cosa, ovviamente Aida ha provato il mio yogurt satis
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 17:50
Io ho vinto una yogurtiera coi punti del super ora sotto a fare yogurt casalinghi, grazie Simo, se non lo vedo scritto il metodo impazzisco!!
Sì, l'ho provato da mangiare: è ottimo, garantisco!!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Carlotta1988



Sito webhttp://www.flickr.com/photos/carlottab/
Messaggi : 165
Iscritto il : 01.03.12
Anno di nascita : 1988
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t978-la-mia-storia

Re: Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 18:06
Quanti litri di latte riesci a fare con la yogurtiera Simo? Perché qui con 4 litri andiamo avanti meno di 10 giorni... Quindi non ho molta voglia di stare a rifare tutto ogni momento...

Comunque potrei guardare i prezzi e valutarla come alternativa :)

Di solito ci sto dietro un pomeriggio, ma i tempi morti sono moltissimi e nel frattempo faccio altro!
avatar
simo70
Utente Senior

Utente Senior
Messaggi : 12
Iscritto il : 27.06.11
Anno di nascita : 1970
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale :

Simo70 è Moderatrice della sezione "Cucina"

Re: Yogurt fatto in casa

il Dom 21 Ott 2012, 19:21
Purtroppo la yogurtiera che ho io ne fa un litro alla volta di latte, se ne consumate tanto lo devi rifare spesso. Bisogna vedere se ce ne sono di più capienti in vendita. Però calcola che è meglio non mantenerlo a lungo per essere sicuri della validità dei fermenti. Inoltre dopo i 5 minuti per prepararlo fa da sola la yogurtiera ;)
Vedi tu.
Ciao
avatar
Carlotta1988



Sito webhttp://www.flickr.com/photos/carlottab/
Messaggi : 165
Iscritto il : 01.03.12
Anno di nascita : 1988
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t978-la-mia-storia

Re: Yogurt fatto in casa

il Sab 27 Ott 2012, 19:39
Ho cercato parecchio, ma purtroppo non esistono da più di un litro... Quindi continuo a farlo una volta a settimana, se no diventa una schiavitù :)
Layla77



Messaggi : 2
Iscritto il : 07.01.13
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1335-la-mia-storia

Domanda.....

il Gio 10 Gen 2013, 23:14
Ma come si deve fare per mettere lo yogurt in vagina?
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Yogurt fatto in casa

il Ven 11 Gen 2013, 22:46
@Layla77:
Attenzione, primo richiamo ufficiale [non sono ammesse domande ripetitive]
- informazione già presente.
Il tuo messaggio contiene richieste di informazioni già inserite e
ampiamente discusse nel forum. Prima di inserire domande cerca nel Forum
(e leggi) l'argomento che ti interessa,oppure utilizza la funzione
"cerca" inserendo l'argomento su cui vuoi trovare informazioni. Se non
troverai ciò che cerchi tra i messaggi che ti appariranno, sarai
autorizzata a postare la domanda riguardante ciò che non hai trovato. Ti
chiediamo di leggere le regole del Forum scritte in alto in ogni pagina
del Forum. L'inserimento di continui messaggi simili a questo
comporterà un richiamo ufficiale e dopo il terzo richiamo si procederà
con il ban variazione Utente in lettura.

Poni attenzione poiché lo Staff, per provvedere a ogni richiamo, cancellazione e modifica, impiegherà più tempo a rispondere a
tutta l'Utenza.

Siete in tante e non possiamo ripetere a tutte le stesse cose o riassumervi il Forum ogni volta.
Grazie per la collaborazione




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Ceylan



Messaggi : 19
Iscritto il : 03.08.13
Anno di nascita : 1990
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1508-candida-c-e-una-luce-in-fondo-al-tunnel

Re: Yogurt fatto in casa

il Mar 06 Ago 2013, 10:29
La mia famiglia usa fare lo yogurt in casa con i fermenti!
Forse può essere complicato trovarli inizialmente, ma poi il processo mi sembra molto più semplice :-)
So che in alcune farmacie li vendono liofilizzati, ma a quanto pare i risultati migliori si hanno con i fermenti vivi. 
Mia sorella fino a poco tempo fa aveva una produzione abbastanza importante grazie a dei fermenti che aveva ricevuta da un'amica.
Quando si inizia una produzione del genere i fermenti si riproducono e così abbiamo un ciclo potenzialmente infinito di yogurt!
Quando diventano troppi da gestire si possono congelare, regalare o addirittura mangiare così come sono (so che molte persone li danno anche ai propri animali domestici..sembra siano un toccasana!).
Solitamente i ceppi per la fermentazione dello yogurt sono lactobacillus bulgaricus e streptococcus thermophilus. 
I probiotici andrebbero aggiunti ma non so se è possibile farlo in casa! 
La cosa positiva è che usando i fermenti non c'è bisogno della yogurtiera! 
Se può essere utile questo è un piccolo video dimostrativo che aveva realizzato mia sorella (ai tempi in cui gestiva un sito riguardo i fermenti). Non posso ancora inserire link quindi cercate su youtube "Preparazione yogurt fatto in casa", l'autore è Serenik.
A proposito..a settembre avevo intenzione di iniziare una produzione di Kefir che non ho mai sperimentato prima.. se a qualcuna dovesse interessare regalerò volentieri i fermenti (non appena saranno diventati un numero sufficiente!). :-)
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum