Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2796
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2589
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
susi60



Messaggi : 12
Iscritto il : 11.02.13
Anno di nascita : 1958
Provincia di residenza : Reggio Emilia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1368-scelta-terapeutica

Scelta terapeutica

il Sab 23 Feb 2013, 09:30
Ciao a tutte,
sono nuova , mi sono iscritta alcuni giorni fa e spero di non commettere errori nell'utilizzo del forum, in quanto non ho potuto leggere tutto il regolamento perche' ho grandissima difficolta' a stare davanti allo schermo del computer, mi vieneun gran fastidio alla testa e agli occhi e percio' lo posso utilizzare solo per brevissimi periodi.
Mi dispiace , ma per il momento non riesco a raccontarvi la mia storia personale, vi dico solo alcune cose e se per favore e vi e' possibile ugualmente darmi un vs parere e consiglio.
Mi e' stato detto dal mio ginecologo in gennaio 2013, dopo diverso tempo che andavo per problemi mai risolti, che probabilmente potevo avere una vulvodinia e mi ha consigliato visita dalla dott.sa Spano.
Io abito a circa 45 min da Reggio emilia e a 30 min da Modena, ma probabilmente lui non conosceva nominativi in zona, perche' oltre la Spano,mi aveva dato altri 2 nominativi sempre di Milano.
Percio' io ignara di tutto e penando che fossero gli specialisti piu' vicini a me ho prenotato ed il 1 febbr 2013 sono andata dalla Spano, la quale mia ha diagnostivato vestibolite con vulvodiania con valore 247, e con probabilita' di guarigione dal 60/70%, in quanto trattasi di valore alto.
Mi ha dato tutte le info del caso, mi haspiegato tutto molto bene, mi ha consigliato, se avessi intrepreso la sua cura di vare il test sul pudendo, che ho fissato per il 12 marzo, e che le sedute sarebbero state dalle 15/20, meglio 2 volte a settimana, non abitando vicino.
Tutto chiaro quello che mi ha detto e io pronta quanto prima ad iniziare, purtroppo pero' ho un grosso problema a seguire il metodo della Spano e riguarda il non poter contemporaneamente utilizzareil laroxyl e il rivotril ed altre terapie fisiche che io facevo, tutto questo che prendo e faccio non era per curare la vestibolite, che non sapevo neanche di avere, ma mi servonon come susporto e come grande aiuto per altri problemi di salute e soprattutto per tener sotto controllo un grosso problema occlusale che sto cercando di risolvere da decine di anni , ma che purtroppo, dopo grandi sofferenze e grandi sacrifici, come potete capire anche a livello economico, xche' quando si parla di dentisti, si parla di cifre grosse, non ho ancora risolto.
Questa limitazione, mi ha messa in crisi, in quanto, ho ridotto ed eliminato da alcuni gg le medicine suddette, sostituendole con altre, che la Spano mi ha detto andare bene per lei, ma credo di non riuscire a farne a meno per un tempo cosi' lungo come il suo iter prevede e da quello che ho capito, la dott.sa su questo e' tassativa.
Il mio problema + grosso e che con le medicine riesco a tenere sotto controllo, anche se cmq non sto bene, e' che ho una compressione fortissima alla testa, ed un enorme fastidio fino ad arrivare a non riuscire ad appoggiarmi sul cuscino, percio' il rischio e' non riuscire a star sdraiata a non dormire, percio' ansia, tremori, calo dell'appetito, nausea per la compressione sul nervo vago, cefalea muscolo tensiva continua, fino ad arrivare , comemi e' gia' successo 3 anni fa a non avere piu' la forza di fare niente, in quanto ho passato circa un mese, durante il quale non mi sono mai potuta sdraiare e dormire, crollavo ogni tanto da seduta, ma quando mi svegliavo stavo ancora peggio.
Pensando a cio', h iniziato a guardare, con fatica, un po' su internet, ho trovato, questo sito ed ho visto che ci sono altri specialisti che curano in modo diverso dalla Spano e addiritura utilizzando questi farmaci, oppure che anche se non li prescrivono neconsentono l'uso.
In particolare ho visto che a Modena c'e' la Veronesi Ester, che per sarebbe a 1/2 d'auto da casa e con la quale ho parlato ieri e mi ha detto che lei non utilizza i farmaci ma ne consente l'uso.
Per me e' stato un grande sollievo aver trovato il suo nominativo,vicino a casa e poter utilizzarei farmaci, ma nello stesso tempo avrei voluto andare fino in fondo con la Spano, ma non credo di poter riuscire, trattandosi di tempi cosi' lunghi, perche' gia' ora dopo pochi gg, la mia situazione sta peggiorando, ed in + dovrei smettere anche le terapie fisiche che mi aiutano a star meglio e facilitano il lavoro del dentista, lavorando sulla postura e sulle contratture muscolari e sulla colonna ecc..
Ho letto che nella sezione medici e centri di cura si parla bene della Veronesi, ma leggo, quel poco che riesco, molto di piu' sulla Spano o Pesce, che anche non sarebbe lontanissimo, venendo a Bologna, e curando con questi farmaci.
So che si tratta anche di un disturbo dove una terapia puo' funzionare e un'altra no, o che si puo' anche non guarire, magari stare meglio , ma nn guarire del tutto.
Sono d'accordo con la Veronesi che a fine mese la chiamo per fissare una visita anche con lei, poi decidere, forse per me andare da lei, nelle mie condizioni generali da salute, trattandosi di una terapia molto lunga, sarebbe la cosa + saggia e sensata e con minor stress da parte mia e con la tranquillita' di poter utilizzare i farmaci e continuare le terapie per i problemi occlusali, e se le cose si mettono al peggio, puo' essere l'unica scelta possibile ed obbligata per me.
Per favore, se potete, datemi il vs parere e se c'e' qualcuna di voi che conosce la Veronesi, mi dica se e' brava, se ha risolto dei casi, anche gravi come il mio, se qualcuna ci sta andando, come si trova e se sta avendo risultati.
Vi ringrazio in anticipo per le vs. risposte e scusate per la lunga spiegazione della mia patologia occlusale, che non centra con quanto trattato in questo sito,ma purtroppo a me condizione la vita da quasi 30 anni.
Ciao a tutte e buona giornata..
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Scelta terapeutica

il Lun 25 Feb 2013, 11:33
Cara Susi, benvenuta. Sono spiacente di comunicarti che sei in Off Topic. Questa è una presentazione che andava nelle SP. Ti risponderemo lì. Chiudo questo thread. La prossima volta fa' più attenzione.
Ti aspettiamo.




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum