Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2796
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2589
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 22:54

CACAO, LA PIANTA DELLA SALUTE
I contenuti salutistici
Il cacao è uno degli alimenti più popolari nel mondo, consumato in innumerevoli preparazioni, per il suo pregevole gusto ed aroma. Il burro di cacao (le masse di cacao lo contengono per circa il 40%) è unico perché si fonde alla temperatura della bocca e lentamente libera un sapore ed un aroma ricco di sensazioni. Oltre che determinare delle percezioni piacevoli, i ricercatori stanno scoprendo continuamente nuove informazioni su quest'antico alimento.


Il cacao ormai ha un ruolo importante nella dieta moderna che supera il semplice concetto edonistico. I vari composti identificati nel cacao sono molto diversi tra di loro per struttura chimica ed attività biologica; i punti di seguito elencati riassumono le principali proprietà della massa di cacao :
1. Il burro di cacao non innalza i livelli di LDL-colesterolo (il colesterolo cattivo) ed aumenta invece i livelli di HDL-colesterolo (il colesterolo buono);
2. Il contenuto d'antiossidanti è molto elevato, già nel 1996 il Lancet pubblicò la prima ricerca, sulle proprietà degli antiossidanti presenti nel cacao. Gli antiossidanti, com'è noto hanno una riconosciuta azione per combattere i radicali liberi, con una conseguente riduzione dei potenziali rischi di molte malattie.
3. Il desiderio di mangiare prodotti a base di cacao, viene spiegato come effetto craving. La ricerca ha identificato delle sostanze chimiche, più comunemente note come neurotrasmettitori (serotonina, endorfina, anandamide, feniletilammina ecc), dette sostanze influenzano significativamente il tono dell'umore a cui viene associato un'efficace azione antistress;
4. La teobromina e caffeina (metilxantine), presenti nelle masse di cacao, hanno la prerogativa di innalzare il livello d'attenzione del cervello, di favorire la concentrazione e d'allontanare la sensazione della fatica.
5. Il contenuto in oligominerali e vitamine della massa di cacao, spesso viene sottovalutato. Va invece segnalata, la presenza di vitamine E, PP, oltre che di magnesio, sostanze spesso carenti nei cibi della nostra abituale alimentazione.
Al fine di fornire altre informazioni scientifiche, si descrivono alcune specificazioni sui singoli principi chimici:
METILXANTINE
Le metilxantine sono sostanze alcaloidee, costituite da xantine metilate che hanno delle proprietà farmacologiche ben note. Caffeina, teobromina e teofillina sono le xantine presenti in natura in diverse piante.
Nella massa di cacao si trova solamente teobromina e caffeina. Questi composti rilasciano la muscolatura liscia, soprattutto quella bronchiale, stimolano la muscolatura cardiaca, promuovono la diuresi, ma sopratutto stimolano le funzioni del sistema nervoso centrale e, per quest'attività sono ben conosciute ed apprezzate.
La caffeina è presente nel cacao in quantità variabili, abbastanza limitate se paragonate a quella del caffè e te, mentre la teobromina è in quantità abbastanza elevate. Oltre che a stimolare le funzioni del sistema nervoso centrale, dette sostanze, in modo particolare la teobromina, aumentano la concentrazione e lo stato di veglia, favorendo così un flusso di pensiero più rapido e più fluido, la caffeina migliora la capacità del lavoro nel muscolo scheletrico, aumentandone la contrattilità.
Va rilevato che la teobromina, rispetto alla caffeina, è uno stimolante meno potente, i suoi effetti sistema nervoso centrale risultano minori.
SEROTONINA
Nelle masse di cacao si trova anche la serotonina. La presenza di serotonina, sebbene in concentrazioni modeste, è comunque interessante perché potrebbe fornire la spiegazione del fatto che nelle crisi bulimiche a base di cioccolato i soggetti abusino in generale di zuccheri e dolci in genere, il che potrebbe potenziare gli effetti centrali del cioccolato ( non c'è niente di meglio che pane e cioccolato). L'ingestione di carboidrati favorirebbe il trasporto di triptofano verso il cervello, determinando l'aumento della sintesi di serotonina cerebrale, che produce una sensazione soggettiva d'energia e di piacere.
POLIFENOLI
I polifenoli, presenti nel cacao fino a 15,6 punti Orac, sono sostanze naturali che includono tannini e flavonoidi (più comunemente noti come antiossidanti). Il loro significato biologico ha assunto grande importanza perché dotati di proprietà intermedie tra quelle nutrizionali e quelle preventive e/o curative, così da essere definite nutraceutiche. Tali composti si sono rivelati degli efficaci antiossidanti, ovvero composti in grado di limitare il rischio di stress ossidativo, in altre parole quella condizione di squilibrio che si crea quando la produzione di radicali liberi è superiore alla loro eliminazione.
È sempre di grande interesse contribuire con un apporto dietetico a ridurre la quota di radicali liberi dell'ossigeno, in quanto un loro troppo elevato livello si associa all'insorgere di condizioni patologiche e degenerative sia a livello cardiovascolare che in altri distretti dell'organismo.
ANANDAMIDE
L'anandamide è una sostanza endogena, scoperta nell'ultimo decennio, in grado di legarsi a recettori per i cannabinoidi e quindi di generare degli effetti comportamentali e di produrre anche effetti sul tono dell'umore e sulle funzioni cognitive quali l'apprendimento e la memoria.

Aspetti interessanti riguardano la neurobiologia del cacao e sono legati alla presenza di molecole come le N aciletanolamnine in grado di innalzare le concentrazioni del composto endogeno anandamide.
Ananda deriva dal sanscrito che significa felicità: infatti, l'anandamide è in grado di stimolare le percezioni sensoriali ed a indurre euforia.
FENILETILAMINA
La feniletilamina è una molecola presente nel cacao in elevata quantità con struttura analoga alle amfetamine di cui condivide gli effetti neurofarmacologici legandosi agli stessi recettori cerebrali. Può facilitare gli effetti della dopamina e della noradrenalina, favorendo la veglia, ritardando anche la comparsa della fatica, producendo quindi gli effetti psicoattivi delle catecolamine. Si ritiene che abbia anche una funzione per calmare la fame.
LIPIDI
Tra i lipidi presenti nel cacao vanno ricordati trigliceridi in cui si trovano i seguenti acidi grassi:
- Acido Stearico: 35%
- Acido Palmitico: 25%
- Acido Oleico: 35%
- Acido Linoleico: 3%
L'acido stearico e palmitico sono acidi grassi saturi, l'acido oleico è un monoinsaturo, l'acido grasso linoleico è un acido grasso poliinsaturo. L'interesse per gli acidi grassi poliinsaturi, non riguarda solo l'aspetto nutrizionale, ma anche gli aspetti legati all'integrità di tutte le membrane biologiche, comprese quelle delle cellule neuronali.
In sintesi, gli acidi grassi contenuti nel burro di cacao sono dieteticamente importanti. Essi hanno un effetto colesterolemico neutro nel sangue, in pratica non contribuiscono all'inalzamento del colesterolo.
VITAMINE
Tra le vitamine presenti nel cacao sono da sottolineare in particolare la vitamina E, tocoferolo, che possiede interessanti capacità antiossidanti e il fattore vitaminico PP che esercita una favorevole azione di mantenimento dell'integrità delle pareti dei vasi sanguigni venosi.
OLIGOMINERALI
L'apporto di oligoelementi presenti nel cacao è in generale molto importante, ma in particolare la presenza magnesio riveste un significato di molto valore, specie in associazione con la feniletilamina nel determinare i ben noti effetti antidepressivi.
Fonte: www.sugarcompany.net/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDP...


Ultima modifica di Aida il Gio 04 Ott 2012, 01:54, modificato 5 volte




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 22:55

Sapevate che ?
I polifenoli presenti nel cacao bloccano l'attivazione delle cellule coinvolte nei processi infiammatori e allo stesso tempo contrastano l'aggregazione delle piastrine nel sangue diminuendo il rischio di infarto.

www.mr-loto.it/cacao.html




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Il cioccolato ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 22:56
Il cioccolato ("xocoatl")
Anticamente era considerato il “cibo degli dei”, oggi viene utilizzato per i trattamenti di bellezza.

Che sia in tavoletta o servito in una tazza fumante, il cioccolato ha sempre un profumo inebriante ed un sapore vellutato ed assolutamente unico. Le antiche popolazioni dei Maya e Aztechi lo usavano come bevanda rituale; nel 1000 a.C. il cacao era considerato dalle civiltà precolombiane il “cibo degli dei”, ed infatti era offerto in dono alle divinità.

I Maya e gli Aztechi già conoscevano le proprietà rafforzanti ed eccitanti dell’infuso ricavato dai semi del cacao, ma neppure ignoravano le virtù terapeutiche del burro di cacao. Dalla spremitura dei semi si otteneva, per esempio, un balsamo cicatrizzante per le bruciature e le ferite, protettivo dai raggi solari, repellente per i morsi dei serpenti. Oggi gli studi scientifici hanno confermato queste benefiche qualità del cacao.

Ma quali sono le sostanze contenute nel cacao? Innanzitutto, vi troviamo i glucìdi, i lipìdi e le proteine, ma anche minerali quali il magnesio, i sali di potassio e il fosforo. Sono presenti anche ferro, sodio e calcio, ma in quantità inferiori. Oltre alle varie vitamine presenti, nel cacao troviamo sostanze chimiche che hanno proprietà specifiche: ansiolitiche, antidepressive, toniche. Ecco quali sono: la caffeina, che stimola l’attenzione e aumenta la resistenza alla fatica; la serotonina, che aiuta il sistema nervoso in caso di depressione; la feniletilamina, che stimola il sistema nervoso; la tiramina, che viene utilizzato come farmaco negli stati depressivi.

Il cioccolato induce la secrezione di endorfine, il cui effetto provoca euforia ed una sensazione di benessere, paragonabili a quelle prodotte dall’oppio. Mangiare qualche cioccolatino ogni tanto non fa male, se si tratta di cioccolato genuino e puro, non fa ingrassare e rende felici.

Ovviamente i problemi arrivano quando lo si consuma in eccesso, o si mangia quello troppo edulcorato, arricchito di latte e suoi derivati, e ricco di grassi aggiunti. Oggi il cioccolato si usa nelle beauty farm come prodotto di bellezza, poiché rende la pelle liscia, soda, idratata e luminosa. Inoltre contrasta il cedimento dell’ovale del viso e la comparsa di macchie scure e rughe.

Il cioccolato inoltre è noto per le sue proprietà antiossidanti, quindi contrasta le aggressioni dovute all’inquinamento, allo stress, al fumo della sigaretta. Godiamoci un trattamento a base di questo “cibo per gli dei”, vero e proprio nettare per il nostro corpo.

Fonte: benessere.guidaconsumatore.com/news-benessere/00246_il-cioccolato-nettare-per-i...


Ultima modifica di Aida il Gio 04 Ott 2012, 01:55, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 23:00

Il cacao ha proprietà energetiche, stimolanti e antidepressive, questo ormai lo sanno tutti, ma polvere di colore bruno-rossiccio che si ricava dal Theobroma cacao (in greco “cibo degli dei”), una una pianta della famiglia delle Sterculiaceae, ha ben altre qualità.
Sono infatti i polifenoli presenti nel cacao che bloccano l’attivazione dei leucociti (cellule) coinvolti nei processi infiammatori per questo cuore e circolazione sanguigna traggono benefici dall’assunzione del cacao che contrasta l’aggregazione delle piastrine nel sangue riducendo il rischio di infarto.
Nel 2004 è stato pubblicato uno studio sul “British Medical Journal” che consigliava una dieta miracolosa per ridurre i rischi di infarto ed allungare la vita, basata su questi cibi: pesce, aglio, verdure, frutta, mandorle, cioccolato fondente ed un bicchiere di vino.
Il consumo in moderate quantità di cioccolato è untile anche per l’apporto di piccole percentuali di grasso (burro di cacao o grassi alternativi come palma o cocco) che non vanno ad intaccare la componente antiossidante presente nel cacao.
Rallentare l’invecchiamento delle cellule, mantenere liscia la pelle ed favorire la circolazione sono le principali doti della polvere di cacao che si estrae dai semi della pianta.
Nel cacao è presente anche la teobromina, una sostanza simile alla caffeina che migliora la concentrazione e la prontezza di riflessi mentre la presenza di endorfine può predisporre al piacere e contrastare il dolore.
La teoria della dipendenza da cioccolato trova spiegazione nel processo che vede il cervello rallentare o smettere del tutto di produrre endorfine (sostanze naturali prodotte dai neuroni) quando è sottoposto a stress.
La carenza può essere riequilibrata con l’assunzione di carboidrati e zuccheri, come quelli del cioccolato, che nel processo digestivo hanno la funzione di produrre endorfine che raggiungono il cervello e favoriscono un senso generale di appagamento, infatti il cacao ha la capacità di stimolare la produzione di serotonina, una sostanza che agisce al livello cerebrale infondendo calma e migliorando l’umore.
Bastano 40 grammi di cioccolato fondente per non ecceder con le calorie (solo 218) e beneficiare degli effetti salutari (951 mg di antiossidanti); meglio quello fondente perché contiene più cacao e quindi più polifenoli e meno zuccheri e grassi di quello al latte e meglio prepararsi da soli una cioccolata all’acqua: utilizzare cacao in polvere e utilizzando acqua invece che latte.
Va ricordato che l’assunzione di cacao è controindicata in presenza di alcune patologie di stretta rilevanza medica, quale il diabete, e può provocare allergie e disturbi digestivi.
Il primo a portare le fave del cacao dal centro America in Europa fu Cristoforo Colombo impressionato più che dalla sua funzione alimentare dal fatto che gli indigeni ne usassero i semi come moneta: le fonti tramandano che un seme valesse l’equivalente di quattro pannocchie di mais, tre semi servivano a comprare una zucca o un uovo di tacchino e che con cento si potesse entrare in possesso di una canoa o di un mantello in cotone.
Ma i semi non avevano solo una valenza alimentare od economica, ma anche religiosa e terapeutica, erano simbolo di prosperità e una “medicina” magica, una vara panacea, che guariva le malattie sia della mente che del corpo.
Quando nel 1519 Hernando Cortez arrivò sulle coste messicane il cioccolato, estratto dal cacao, era la bevanda più diffusa tra gli Aztechi (era considerata sacra in quanto loro donata dal dio serpente piumato Quetzalcòatl) che però la mescolavano con il pepe o il peperoncino rendendola amara e piccante.
Solo verso la fine del Cinquecento divenne una consuetudine nei salotti Spagnoli quando la cioccolata, estratta da una pasta a base di cacao pestato, zucchero, vaniglia e cannella, incominciò ad essere servita con la sola aggiunta di zucchero.
Leggere anche l’articolo: Libri: Cacao-storia bellezza salute e ricette
Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale


Ultima modifica di Aida il Gio 04 Ott 2012, 01:56, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 23:01


Abbiamo già scritto (vedi articolo: “Cacao: il cibo degli dei”) di come i semi della pianta del cacao fossero, nelle civiltà precolombiane, molto pregiati e veniva abitualmente usati sia per gli scambi commerciali che come unità di conto: 400 semi equivalevano ad 1 Zontli mentre 800 semi erano pari ad 1 Xiquipilli (100 semi erano il prezzo di uno schiavo!).
La storia ci aveva trasmesso che i primi a sfruttare questa pianta furono i Maya che intorno al 600 d.C. la introdussero nella penisola dello Yucatan e che poi altre popolazioni precolombiane, Olmechi e Toltechi, ne estesero la coltivazione fino al Messico.
Ma sul primo numero della rivista “Storica” del National Geographic viene riportata la scoperta fatta analizzando alcune ceramiche antiche ritrovate in Honduras che spostato la data della scoperta del nobile alimento di almeno mezzo millennio.
Quindi la nuova datazione è intorno al 1400-1100 a.C.
Oltre ai significati magici e religiosi, veniva assunta come medicamento e serviva ad eliminare la fatica e a stimolare le forze fisiche e mentali favorendo la meditazione e la trascendenza, sappiamo che i semi venivano tostati e macinati per ottenere la “cioccolata” che era montata fino a formare una sorta di spuma da bere, calda o fredda, e da inalare; ma pare, proprio dallo studio delle ceramiche honduregne, che l’antico utilizzo fosse una bevanda alcolica realizzata attraverso la fermentazione della polpa del frutto.
Il termine “cioccolato” deriva dal náhuatl, una lingua indigena parlata in Messico, e deriva da Xocoatl dove Xococ significa acido e atl sta per acqua: quindi acqua acida.
Infatti nella grande Tenochtitlan si mescolava il cacao (termine, questo, di origine maya) con altri condimenti come peperoncino, erbe, miele e fiori per cui risultava un sapore acido.
Riporto qui anche la leggenda del cioccolato: “ai tempi in cui dominava il dio Quetzalcoatl, dio fondatore della stirpe precolombiana, una bella principessa azteca, lasciata di guardia al tesoro dal suo sposo mentre questi era in guerra, venne assalita dai nemici, che volevano costringerla ad indicare dove fosse nascosto il tesoro. La principessa preferì morire piuttosto che rivelare il segreto e così fu dopo atroci sofferenze. Dal suo sangue nacque una pianta con semi amari come la sua sofferenza, forti come la sua virtù e rossi come il suo sangue. Fu poi il dio Quetzalcoatl a farne dono agli uomini per ricordare il sacrificio della principessa”.
Fonte


Ultima modifica di Aida il Gio 04 Ott 2012, 01:58, modificato 2 volte




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Mer 03 Nov 2010, 23:05
Oggi la scienza conferma: il cacao non solo rende più felici perché favorisce la produzione di endorfine, gli ormoni della felicità e dell’innamoramento, ma rende anche più sani, al punto che si parla anche di una nuova disciplina, la "cioccoterapia".
In questo libro, tutto ciò che c’è da sapere sul cacao, dalla storia alle sue tante proprietà benefiche, e sul suo prodotto più sfizioso: il cioccolato.
In questo libro:
Tormento ed estasi
Il cacao conquista il mondo
La nascita del cioccolato
Tutte le ragioni per godere del cioccolato
Alla scoperta dei ”classici”
Il menu dello sfizio

Olidea - Cacao: storia bellezza salute e ricette – Edizioni Urra – €. 6.50
in collaborazione con: www.libermente.it
Tutto l'articolo sul cacao è tratto da: http://www.yemaya.it


Ultima modifica di Aida il Gio 04 Ott 2012, 01:57, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
xena84
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 159
Iscritto il : 19.12.11
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t909-uno-spiraglio-di-luce

Siamo spiacenti, l'Utente è stata bannata per aver continuato a seminare il panico fra le Utenti, per minacce alla sicurezza del Sito e del Forum, per comportamento offensivo nei confronti dello Staff e per minacce personali dirette alla fondatrice.

Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 15 Gen 2012, 16:47
Ma seite proprio sicuri che faccia tutto questo bene?
Relativamente alla mia vulvodinia è un degli alimenti che mi provoca forte prurito subito dopo averlo ingerito...Forse ne ho abusato...
avatar
xena84
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 159
Iscritto il : 19.12.11
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t909-uno-spiraglio-di-luce

Siamo spiacenti, l'Utente è stata bannata per aver continuato a seminare il panico fra le Utenti, per minacce alla sicurezza del Sito e del Forum, per comportamento offensivo nei confronti dello Staff e per minacce personali dirette alla fondatrice.

Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 15 Gen 2012, 16:53
Dietro front: ho confuso la pagina delle diete svv con questa..Scusate, domanda non pertinente...
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 15 Gen 2012, 20:13
Quindi, a cosa ti riferivi? Cmq volevo fare una puntualizzazione: s'intende il vero cacao 100% senza zuccheri aggiunti (io uso la polvere di cacao, ovvio amaro, con l'aggiunta di miele)




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
xena84
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 159
Iscritto il : 19.12.11
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t909-uno-spiraglio-di-luce

Siamo spiacenti, l'Utente è stata bannata per aver continuato a seminare il panico fra le Utenti, per minacce alla sicurezza del Sito e del Forum, per comportamento offensivo nei confronti dello Staff e per minacce personali dirette alla fondatrice.

Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Sab 21 Gen 2012, 18:07
In effetti cacao amaro, zucchero e ricotta se usato con molta moderazione non da fastidio neanche a me...
avatar
rosanna ganci
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 136
Iscritto il : 02.07.11
Anno di nascita : 1964
Provincia di residenza : Palermo
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t682-storia-di-rosanna#16588

Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Sab 21 Gen 2012, 18:12
Ho letto con molto interesse questa ricerca, mi chiedo come mai questi alimenti sono quasi tutti quelli che escule la dott.ssa Spano perchè ricchi di ossalati di calcio e che quindi possono essere infiammanti per la ns vescica
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 22 Gen 2012, 09:45




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
xena84
Utente bannato ❢
Utente bannato ❢
Messaggi : 159
Iscritto il : 19.12.11
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t909-uno-spiraglio-di-luce

Siamo spiacenti, l'Utente è stata bannata per aver continuato a seminare il panico fra le Utenti, per minacce alla sicurezza del Sito e del Forum, per comportamento offensivo nei confronti dello Staff e per minacce personali dirette alla fondatrice.

Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 22 Gen 2012, 13:48
Rossana, tranquilla che se mangio zucchero, cacao e ricotta quando ho i periodi critici vedo le stelle anche io!!! Quindi preferisco non mangiarli piuttosto che stare male..Ma se sei golosa è un caos!!!!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Cacao, il Cibo degli Dèi ❖ Vulvodinia.info

il Dom 22 Gen 2012, 15:38
Ora mi ci vuole proprio un po' di cacao, domenica uggiosa, non so da voi ma qui a Roma è brutto tempo!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum