Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2731
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2529
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Per i Sigg. Medici ❖ Vulvodinia.info

il Ven 10 Dic 2010, 03:47
Vogliate compliare per gentilezza il seguente questionario a cura dell' AIV:
http://www.vulvodinia.eu/
edit: lo studio è stato chiuso da tempo. Peccato per l'esiguo numero di forms compilati.


Ultima modifica di Aida Blanchett il Sab 09 Mar 2013, 05:05, modificato 3 volte




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
gio_muse_84



Messaggi : 3140
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1984
Provincia di residenza : Ascoli Piceno
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t645-la-storia-di-giorgia-gio_muse_84

Re: Per i Sigg. Medici ❖ Vulvodinia.info

il Ven 10 Dic 2010, 18:24
Un applauso a chi lo compilerà!!!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Risultati dello studio ESOVIA

il Mar 21 Dic 2010, 23:54
I dati sulla vulvodinia in Italia: dalla conoscenza alla ricerca
inserito da: Redazionepubblicato il: 23/11/2010 11:54

In occasione dell'8 marzo, l'Associazione Italiana Vulvodinia Onlus - AIV – ha lanciato la prima indagine sulla diffusione della vulvodinia in Italia, per informare e coinvolgere i ginecologi nei confronti di una malattia ancora per molti sconosciuta, con grave danno per le donne che ne sono affette. La vulvodinia è una patologia che colpisce la donna prevalentemente in età fertile (20-40 anni) con disturbi che vanno dall’impossibilità ad avere rapporti sessuali, alla difficoltà a svolgere normali azioni quotidiane.
Può insorgere in qualsiasi momento e durare a lungo. La causa è poco nota. La scarsa conoscenza del problema comporta difficoltà di diagnosi con la conseguenza che il dolore e il disagio tendono a radicarsi, complicandone il decorso e causando pesanti conseguenze anche psicologiche alle donne coinvolte.
La ricerca si è svolta con il contributo economico e organizzativo di Uniderm farmaceutici, da sempre azienda leader nell’ambito della detersione intima. L’azienda studia, ormai da diversi anni, le problematiche legate ai problemi vulvari, proponendosi sul mercato con prodotti ginecologici specifici e quindi condivide con AIV Onlus l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle donne affette da tali patologie.
Ha compilato il questionario il 7% dei ginecologi destinatari così suddivisi: 85% di età superiore ai 46 anni; 74% di sesso maschile e 26% di sesso femminile; grande concentrazione nel nord Italia (71%), scarsa al centro (22%) e bassissima al sud (7%).
La vulvodinia è risultata presente nel 5,8% delle pazienti visitate nell’arco di un mese (990 su un totale di 16.990). Più di una donna su 20, quindi, necessita di una gestione diagnostico-terapeutica che spesso richiede la collaborazione di centri specializzati. L’età media delle pazienti è di 36 anni.
L’89% dei ginecologi ha dichiarato di conoscere la vulvodinia, grazie alla partecipazione a congressi o seminari (48%), alla lettura di libri e riviste (17%), all’esperienza personale ambulatoriale (17%) o al corso di specializzazione (14%). Solo il 4% dei ginecologi ha dichiarato di aver conosciuto la vulvodinia navigando in internet.
Questa elevata percentuale di conoscenza della patologia non corrisponde al livello generale diffuso tra i ginecologi: probabilmente quelli che hanno risposto al questionario sono quelli più interessati alla malattia.
Lo studio ESOVIA è il primo in letteratura che ha coinvolto i ginecologi che sono, in effetti, i principali operatori del settore implicati nella gestione della vulvodinia.
Sempre agli specialisti è rivolto lo studio italiano recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista inglese “British Journal of Obstetrics and Gynaecology”. Si tratta di uno studio randomizzato e controllato con placebo, condotto dal dr Filippo Murina – Responsabile scientifico di AIV Onlus – insieme ad alcuni colleghi, su 40 donne con diagnosi di vestibolodinia. E’ stata dimostrata l’efficacia della TENS come terapia innocua e facilmente riproducibile.
La ricerca, grazie soprattutto al lavoro dell’Associazione, continuerà per dare un sostegno sempre più concreto e ampio a tutte le donne, che oggi sappiamo essere molte, che affrontano ogni giorno una battaglia silenziosa contro la vulvodinia e le sue implicazioni personali e sociali.
Per ulteriori informazioni: www.vulvodinia.org e per i medici: www.vulvodinia.eu.

Milano, ottobre 2008

Ufficio stampa AIV Onlus:
Silvia Nidasio
http://www.salus.it/ginecologia-c31/i-dati-sulla-vulvodinia-in-italia--dalla-conoscenza-alla-ricerca-2359.html




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Per i professionisti della salute

il Lun 04 Lug 2011, 12:07
Salve e grazie per la cortese attenzione. Come scrivo in home page,

"Se sei un professionista della salute, qui potrai trovare un compendio informativo notevole, non solo attraverso i links sottostanti, ma sopratutto tramite la sezione "Pubblicazioni mediche e scientifiche" che contiene pubblicazioni tratte da Pubmed, National Institutes of Health, Scientific Commons e altri, il tutto concentrato comodamente in un' unica cartella, attraverso il mio lavoro di ricerca e aggiornamento continuo."

Qui dunque è possibile visionare la cartella che contiene tutto il materiale scientifico pubblicato sulla vulvodinia:

clicca --> pubblicazioni mediche e scientifiche.

Per contatti, utilizzare il form di contatto del sito:
clicca --> contatto


Grazie




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum