Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2796
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2589
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


La mente libera - Rompere le catene ❖ Vulvodinia.info

il Ven 10 Dic 2010, 20:19
Le catene dei liberi
“Voglio essere libero,.. “, così iniziava una nota canzone del Signor G. negli anni settanta. Giorgio Gaber, cantautore e mattatore di splendidi one man show teatrali, ha scritto, musicato e recitato vari spettacoli che avevano un unico tema di fondo: l'uomo e la sua paura di essere libero. Libero di
pensare, parlare, sentire, soffrire, gioire, amare, morire. Libero di vivere. E' bello ricordarlo nelle sue ironiche, satiriche e irriverenti provocazioni che lasciavano al suo ascoltatore e/o spettatore degli inconsueti spunti di riflessione.
Libertà dunque, una parola, un'astrazione, una tensione a cui l'essere umano è sempre e da sempre inevitabilmente legato come un istinto di vita. Ci sono varie accezioni in cui questo termine è usato, generalmente queste riguardano due categorie: la libertà individuale e quella collettiva. Chi fosse
interessato potrà approfondire le varie differenze e le innumerevoli teorie filosofiche, giuridiche, politiche, ecc. sui testi e sulle enciclopedie disponibili. Qui parliamo della sensazione di libertà, della condizione mentale in cui vivo il mio presente senza soffrirlo, senza subirlo in virtù di un passato che opprime o di un futuro senza speranze. La mente, la nostra mente, quindi è l'elemento su cui si struttura e si determina il senso di libertà o viceversa il senso di frustrazione, paura, angoscia, incertezza in cui ci sentiamo prigionieri della vita. Non è una utopia pensare di poter vivere con addosso la sensazione di essere liberi, è possibile purché si impari ad insegnare alla nostra mente il modo in cui saper agire e reagire alle varie ed innumerevoli circostanze che la vita ci regala.
Le esperienze sono fondamentali per iniziare a costruire un percorso di libertà. Bisogna saperle usare rivolgendole sempre in positivo, anche quelle più brutte, apparentemente quelle addirittura più dannose, senza paura, senza vergogna, avendo il coraggio di attraversarle per ricavarne il meglio per l'oggi che si vive. Le relazioni poi, avere e godere la presenza e la gioia di persone a cui dare la nostra felicità, il nostro modo positivo di guardare alla vita. Costruire con gli altri le certezze di un mondo condiviso. Aprirsi senza preconcetti a nuove culture, a nuove idee. Avere la curiosità del diverso da noi, andare verso chi ci può dare nuovi strumenti e nuovi modi di pensare, offrendo senza scrupoli il nostro sapere. Così è evoluto l'essere umano, così è nata la cultura, l'arte, la scienza. Il punto di vista: bisogna saper uscire dalla prigione di una mente ottusa che non sa spostare l'ottica di visione del mondo.
Dobbiamo poter prendere in considerazione il parere dell'altro da noi, del contrario di ciò che affermiamo, del possibile suggerimento di una nuova prospettiva e visuale, infine di un giudizio che non può e non deve mai essere definitivo. Vivere con Amore.
Perché Libertà è Amore. Senza amore per noi stessi e per gli altri a noi attorno e per il mondo di cui siamo parte, non potremo mai essere e sentirci liberi.
Molto più si potrebbe scrivere ma... queste sono solo divagazioni libere!
Roberto Maiorano
Fonte




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6755
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: La mente libera - Rompere le catene ❖ Vulvodinia.info

il Mer 08 Ago 2012, 23:11
Quando le voci in te parlano di fine
quado la mente dice che hai perduto
quando credi che sia impossibile

eppure prosegui
ti sollevi sulla tua Spada
e fai ancora un altro passo

Lì è dove termina l'Uomo
Lì è dove comincia Dio




Da "Lo Sfidante"


avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: La mente libera - Rompere le catene ❖ Vulvodinia.info

il Sab 18 Ago 2012, 00:59
è un gran bel testo che fa riflettere!! Con i miei dovuti distinguo, è una buona base per partire (ma amiamo anche la zona d'ombra che fa parte di noi, poiché non è nostra nemica! Leggetevi questo testo: cliccate qui




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6755
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: La mente libera - Rompere le catene ❖ Vulvodinia.info

il Sab 18 Ago 2012, 01:33
é proprio sotto i miei occhi L'ho trovato e acquistato al volo
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum