Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 3093
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2833
giorni
Condividi
Andare in basso
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico

Esci dal dolore ed Entra nella Tua Vita (c)!
Scarica gratis Kit Starter Ben-Essere

www.aidablanchett.com/mindbodynews



Vieni a trovarmi anche su Fb? :)
www.facebook.com/AidaBlanchettHealthyLifeCoach

Messaggi : 16165
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


La Guarigione di Lidia

il Lun 19 Feb 2018, 17:52



Lidia scrive;

LA GUARIGIONE DOPO LA BATTAGLIA

Salve a tutti, mi chiamo Lidia e sono felice di poter finalmente scrivere la mia testimonianza.

FINALMENTE CE L’HO FATTA, SONO GUARITA DALLA VULVODINIA…vorrei gridarlo al mondo intero!!!

Quando mi sposai nell’agosto del 2012 la mia vita intima era perfetta, non ho mai sofferto di bruciori né pruriti.

A novembre di quell’anno scoprii di essere incinta, ma il giorno dopo aver appreso la notizia, comincia a perdere sangue, andai in ospedale e subii un raschiamento, perché non c’era più nulla da fare.

Quando mi svegliai dall’anestesia ero in preda a degli spasmi vaginali terribili, immaginate una lama rovente che penetra la zona più delicata del corpo, ebbene, io l’ho subita per due ore di fila.

Tornai a casa con la febbre, distrutta emotivamente e ancora con il bruciore. Dopo qualche mese, tornai di urgenza dal ginecologo, perché ai bruciori che non passavano si aggiunsero le fitte.

Avevo una forma di vaginite acuta, che il dottore mi curò con degli antibiotici molto forti. Sono stata benino solo per poco tempo, dopodiché i bruciori hanno cominciato a perseguitarmi.

Da qui in poi, la storia è molto simile a quella di ciascuna di voi: antibiotici, antinfiammatori, ovuli, probiotici, vari specialisti, creme e persino pacche sulle spalle (secondo alcuni ero troppo stressata). I disturbi divennero tantissimi, e quasi tutti li subivo quotidianamente: punture di spillo, contrattura al pav. pelvico e dolore pulsante, bruciore e prurito, scosse elettriche, rapporti impossibili, cistiti post-coitale e naturalmente depressione. Gli specialisti pensavano tutti la stessa cosa, che ero depressa e che era una malattia psicosomatica. Toccai il fondo.

Dovevo reagire, ero stanca di subire e decisi di fare delle ricerche su internet, per scoprire la natura di questo male. Tra le tante in lista, spiccò questo nome curioso, vulvodinia, e decisi di indagare. Avevo gli stessi sintomi e pensai che a questo punto era meglio chiamare un esperta in dolore cronico vulvare, la mia adorata dottoressa M.Teresa Schettino.

A novembre del 2016 arrivò finalmente la diagnosi, avevo la vulvodinia e il nervo pudendo dolorante e accavallato. Cominciai la cura farmacologica a novembre e a gennaio 2017 cominciai la riabilitazione del pav. pelvico con l’ostetrica Casillo, al policlinico di Napoli.

La riabilitazione consiste in un pacchetto di sedute, dove l’ostetrica guida la paziente, innanzitutto alla fiducia in sé stessa, e poi ad una serie di massaggi perineali delicati ma efficacissimi, molto personalizzati (a seconda dell’esigenza della donna)

Oltre ai massaggi, gli esercizi di respirazione, è qui viene il bello: attraverso questi esercizi, si va ad ossigenare il basso ventre e quindi a decontrarre. La mia tensione andava scaricandosi man mano che ripetevo il tutto a casa. Mi faceva anche degli impacchi di acqua calda, questo mi aiutava a decontrarre il pav.pelvico ancora di più, man mano che decontraevo, l’infiammazione e la cistite diminuivano.

L’ostetrica Casillo, mi ha rieducata anche sulla postura, come andare in bagno e sedermi in modo corretto, e incoraggia molto nei rapporti, per chi ha un compagno. Da lei ho appreso alcuni massaggi anti coliche, ideali per chi come me soffre di colite. Cominciai a stare meglio già dopo la quinta seduta, nel frattempo cominciai lo scalaggio del farmaco e la riabilitazione divenne autonoma a casa.

Arriviamo a martedi 6 febbraio 2018, dopo la visita di controllo, ricevo la notizia della guarigione. Non ho più contrattura, nè pruriti o bruciori, posso finalmente sedermi e mettere un jeans. La dott.ssa però mi ha raccomandato di continuare a osservare le regole d’oro per prevenire la malattia (perché è recidiva) alimentazione corretta, esercizi di respirazione, evitare di infiammare il colon.

La mia vita è cambiata molto negli ultimi 5 anni, sono maturata, forse anche grazie a questa malattia.

Il mio messaggio a tutte voi è questo: non abbattetevi, continuate a lottare, come ho fatto io tra le lacrime ogni giorno, perché la vostra liberazione arriverà prima o poi. VI AUGURO DI GUARIRE PRESTO. Un abbraccio Lidia


Ultima modifica di Aida Blanchett il Lun 19 Feb 2018, 21:35, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
VULVODINIA.INFO ONLUS

Supervisore Generale

Supervisore Generale
Qualifica professionale Qualifica professionale : • Associazione VulvodiniaPuntoInfo ONLUS • Staff
https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/
http://www..UnaFirmaPerLaVulvodinia.it
Sito webhttps://www.vulvodiniapuntoinfo.com/
Messaggi : 271
Iscritto il : 28.08.13
Anno di nascita : 2010
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale :

"Usare la Funzione Cerca è gratis e non inquina." (cit.)
Funzione Cerca!

• REGOLE
Rispetta il Regolamento della Comunità
Regolamento completo

Leggi il Regolamento completo e aggiornato.

❢ GIORNI DI SCRITTURA E DI LETTURA
Il Forum apre ogni martedì, giovedì, sabato e domenica. Nei restanti giorni è in sola lettura, per permettere a te di leggere le informazioni e per dare il tempo allo Staff di rispondere a tutta l'Utenza.



• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.

Re: La Guarigione di Lidia

il Lun 19 Feb 2018, 19:40
Abbiamo chiesto a Lidia di fornirci più dettagli rispetto all'ostetrica con cui ha lavorato. 
Li trovate di seguito ai riff che erano già presenti qui - CLICCARE
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum