Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2796
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2589
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Riflessologia ❖ Vulvodinia.info

il Lun 13 Dic 2010, 11:16
Alla base della riflessologia c'è il principio olografico https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/altro-f92/principio-olografico-studiare-il-corpo-come-si-studia-il-cosmo-t318.htm, un cardine per tutte le Medicine Non Convenzionali.

Le origini della riflessologia si possono prbabilmente trovare nella medicina Cinese di 8.000 anni fa, ed è una pratica che, senza ricorrere alla complessa struttura dei meridiani e dei punti di agopuntura, lavora sulle corrispondenze di un'area del corpo con tutto l'organismo.

Ci sono molte tecniche di riflessologia, che variano anche per l’area considerata.

La più nota è quella del piede (riflessologia plantare), ma funziona altrettanto bene quella della mano.

Anche l'auricolopuntura ed alcuni tipi di cromopuntura si possono riportare agli stessi principi, ed esistono anche mappe di corrispondenza tra la mano ed i chakra. C’è perfino una forma (nel tantra) che considera come area gli organi genitali.

Una forma più recente di riflessologia usa i risultati sulle corrispondenze di alcune fasce del corpo, dette metameri.

Spesso si usa la riflessologia anche in idroterapia (cura con l’applicazione dell’acqua sulla cute).

Nella riflessologia classica si mettono in relazione le varie zone riflesse con gli organi.

Chi è stato fortunato ha trovato un’ottima descrizione della riflessologia plantare della giornalista Silvia Finazzi, nel numero 33 del 15 agosto della rivista “viversani & belli”.

Esiste una versione di riflessologia più completa, quella che noi preferiamo, che congloba anche le basi della struttura energetica cinese.

Come funziona

La riflessologia lavora a livello energetico, quindi sulle funzionalità dell'organismo e solo indirettamente sugli organi.

Per esempio lavorando su una steatosi epatica (fegato grasso), l’effetto non si ha direttamente sul fegato, come con l'assunzione di un farmaco, ma sulla sua funzionalità energetica. L’energia di conseguenza sviluppa un’azione anche sull'organo fisico.

Le zone che corrispondono a queste funzionalità si chiamano zone (o aree) riflesse.

La prima fase di un trattamento è la diagnostica, che come sottolineeremo anche in seguito, non dovrebbe limitarsi a quella della riflessologia.

Spesso le aree riflesse corrispondenti a funzionalità in disordine sono dolenti, e questo aiuta nella diagnosi.

Il trattamento classico avviene con un particolare massaggio fatto nelle aree riflesse, ed è in genere piacevole e rilassante, anche se in alcuni casi scatena delle reazione "liberatorie" che provocano malesseri temporanei.

Si possono usare altri tipi di stimolazione, dagli aghi dell'auricolopuntura, alla luce colorata, fino a caldo/freddo, impulsi laser ed elettrici e, soprattutto, l’energia naturale.

L'autotrattamento si può praticare, soprattutto quello della mano. Col piede bisogna essere un po' fachiri! (scherzo).

Cosa dice la scienza?

La medicina ufficiale ha aperto una nuova frontiera, e all'insaputa dei più sta progressivamente convalidando ed acquisendo le terapia naturali (Psico Neuro Immunologia).

Tra le altre cose a partire dal 1990 sono stati realizzati diversi studi scientifici sulla riflessologia, in particolare su:

Terapia del dolore, ansia, costipazione, cisti fibrocistiche, diabete mellito, dispepsia (disturbi della digestione), edemi, disturbi gastrointestinali, disturbi genitali, cefalee ed emicranie, disturbi psichiatrici, disturbi neurovegetativi, supporto alla terapia del cancro e delle malattie terminali, osteoartriti, periartriti, problemi posturali, problemi della colonna vertebrale, ansia, stress.

Questo può già dare una buona idea del campo di applicazione della riflessologia.

Con un'importante avvertenza, però. Secondo la nostra scuola, la riflessologia è una tecnica, ed andrebbe inquadrata in un contesto più ampio.

Per lavorare secondo il principio olistico non si può prescindere da un esame globale dell'individuo, dall'alimentazione alla struttura bioenergetica.

Tanto per fare un esempio minimo, generalmente in un trattamento si stimolano le arre del fegato e/o del rene, ed in questo caso, soprattutto le prime volte, andrebbe realizzato un intervento di drenaggio (per eliminare le tossine) con delle piante (fitoterapia).

Un nuovo tipo di riflessologia

Nella nostra esperienza usiamo la riflessologia classica abbastanza raramente, e sempre nel quadro di un intervento più ampio.

Troviamo molto interessante un nuovo modo di fare riflessologia, che nasce dalla sua integrazione con varie tecniche energetiche, come il Reiki.

In questo modo la stimolazione invece del massaggio avviene a livello energetico. L’intervento risulta così più armonioso, l’applicazione è più semplice e più rapida. Si ottiene un’azione a livelli più profondi, e meglio integrata con gli altri interventi naturopatici.

Tra l’altro questa tecnica è molto adatta all’autotrattamento, al “pronto soccorso” e per i bambini, e dà buoni risultati anche in trattamenti più … estetici (pelle, peso ecc).


www.lauraquinti.net/Articoli/Rilfessologia.htm


Ultima modifica di Aida il Gio 21 Giu 2012, 02:18, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Sy_2486



Messaggi : 1
Iscritto il : 19.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Pesaro Urbino

come andare avanti....?

il Sab 19 Mar 2011, 21:43
Qualcuna di voi ha provato questo genere di attacco contro la vulvodinia? Sono insicura se tentare con la riflessologia plantare oppure prenotare una visita al pelvic centre di Varese...il mio problema principale al momento è qualche volta dolore spontaneo in zona nervo pudendo e bruciore impossibile durante i rapporti...in passato ho fatto terapia con laroxil ma non ho avuto grandi risultati e sto continuando con le tens che faccio a casa con il domiciliare...ma non sempre riesco a fare entrambi i programmi poichè ho bruciore... che periodaccio! saluti a tutte
avatar
chiara87



Qualifica professionale Qualifica professionale : Psicologa
Messaggi : 1239
Iscritto il : 27.10.11
Anno di nascita : 1987
Provincia di residenza : Milano
Comune : Cassano d'Adda
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t827-la-storia-di-chiara


Chiara87 è ex Moderatore di VULVODINIA.INFO

Re: Riflessologia ❖ Vulvodinia.info

il Sab 12 Apr 2014, 15:42
ciao donne! Qui nel mio paese c'è un centro in cui lavora una ragazza che fa riflessologia plantare! conosco un paio di persone che si sono rivolte a lei e hanno ottenuto ottimi risultati!
Stavo proprio pensando di rivolgermi a questo tipo di approccio sia per i sintomi spontanei nei miei nervi che per la cervicalgia che da un paio di mesi non mi sta dando tregua!
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum