Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2733
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2532
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Dom 09 Gen 2011, 14:44
Il parto in acqua nasce dall’esperienza del medico russo Igor Tjarkowskij e si è diffuso in Europa grazie all’opera del francese Michel Odent.
In Italia, negli ultimi anni, superati alcuni inconsistenti pregiudizi, la modalità del parto in acqua si sta progressivamente diffondendo ed è diventata una delle opportunità a disposizione della mamma per dare alla luce il proprio bimbo.
L'acqua è un ambiente ideale per realizzare un parto naturale, con diversi vantaggi per la partoriente rispetto alla modalità classica e con assenza di rischi se vengono rispettate le giuste indicazioni.
Sono sempre più gli ospedali che hanno attrezzato una sala travaglio provvista di una vasca in vetroresina a norma per l’espletamento del parto con questa modalità.
Criteri di ammissione

- Gravidanza fisiologica singola a termine (37-42 settimane)

- Stima ecografia del peso fetale tra 2.700 – 4.000 grammi

- Travaglio spontaneo in fase attiva

- Rottura delle membrane non superiore alle 24 ore

- Presentazione di vertice

- Test sierologici negativi

- Assenza di infezioni cutanee di origine sconosciuta

- Assenza di iperpiressia

- Gestanti normotese

- Liquido amniotico limpido

- Benessere materno e fetale valutati secondo i consueti parametri

- Tracciato cardiotocografico nella norma registrato nei trenta minuti precedenti l’immersione

- Visita di controllo prima dell’ingresso in vasca e una visita dopo circa due ore


Criteri di esclusione

- Travaglio indotto farmacologicamente

- Paura e ansia della donna rispetto al parto in acqua

- Liquido tinto P3

- Epoca gestazionale < 37a settimana

- Rottura delle membrane da più di 24 ore

- Gravide positive per HbsAg, HCV – Abs, VDRL, HIV

- Gravide con severa ipotensione

- Emoglobina < 9

- Gravide gestosiche

- Gravide diabetiche

- Varici arti inferiori

- Perdite ematiche atipiche

- Epilessia

- Iperpiressia

- Cardiopatia materna

- Bradicardia fetale documentata alla cardiotocografia

- Severo ritardo di crescita intrauterino

Modalità di assistenza al travaglio
Una volta che il ginecologo ha valutato che i criteri di ammissione siano soddisfatti, l’assistenza è affidata all’ostetrica. Non si utilizzano farmaci, non si praticano clisma evacuativo, tricotomia e amnioressi.
Per la sorveglianza del benessere fetale è sufficiente l’auscultazione intermittente del battito cardiaco fetale e la donna ha piena libertà di movimento. Abitualmente non si ricorre all’episiotomia e il bambino viene immediatamente attaccato seno.

Vantaggi del parto in acqua
Diminuzione del dolore (si parla di analgesia naturale)
Diminuzione della durata del travaglio
Riduzione dell’incidenza dei traumi perineali
Riduzione dell’uso di farmaci
Riduzione dell’incidenza dei parti operativi
Effetto metabolico ed emodinamico positivo

Il parto in acqua è particolarmente indicato per:
Le donne in gravidanza fisiologica che lo desiderano
In un travaglio molto lungo, per assicurare riposo e recupero delle energie
Nel travaglio molto intenso con una breve pausa
Nella gravida che lamenta forti dolori lombari

Le donne che hanno optato per questa modalità del parto riferiscono grande soddisfazione e riportano un maggiore rispetto dell’integrità del perineo, una diminuzione della percezione del dolore e un aumentato comfort, a fronte di una durata del travaglio e un benessere neonatale del tutto sovrapponibili alla modalità classica.
Fonte: www.medicitalia.it/minforma/Ginecologia-e-ostetricia/637/Il-parto-in-acqua


Ultima modifica di Aida Blanchett il Sab 09 Mar 2013, 03:26, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

parto in acqua

il Mer 12 Gen 2011, 20:57
oggi ho lavorato per voi

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA:
L'acqua è un elemento che contiene, sostiene, massaggia e avvolge.. l'acqua calda aiuta ad avere uno stato di benessere e a lasciarsi andare senza difese e senza corazze.
In gravidanza l'acqua ha un impatto ancora piu profondo e efficace perchè si è gia in uno stato di naturtale apertura, espansione e vulnerabilità...lasciarsi andare, accarezzare, trasportare e rilassare in acqua permette, in questo processo, di collegarci col bimbo: è contenimento, è cullare....
Durante il travaglio l'acqua è sollievo e leggerezza: cambia la sensazione corporea e cambia la percezione del dolore.

VANTAGGI DEL PARTO IN ACQUA (per la madre)
- permette alla donna di avere uno spazio personale intorno a se, piu intimo
- la donna ha una maggiore libertà di movimento e puo cambiare posizione per facilitare la discesa del
bimbo. Il suo corpo è equilibramente sostenuto ovunque
- si risparmia energia. l'immersione riduce l'opposizione alla gravità, sostiene il peso della donna e fa
risparmiare energia da usare durante le contrazioni e nella fase espulsiva
- promuove un rilassamento veloce e la dilatazione del collo dell'utero è piu veloce e quindi il travaglio è piu
veloce
- l'acqua rilassa il pavimento pelvico e quindi genitali integri, senza lacerazioni
- l'acqua riduce la necessità di induzione al parto (ossitocina): spesso entrare in acqua calda produce un
progresso fino a dilatazione completa in una o due ore.
- facilita un travaglio con problemi (perchè stimola la dilatazione della cervice)
- l'immersione aiuta a rimuovere ansia e produce l'intimità necessaria all'apertura fisica e emozionale
- facilità il parto, la fase espulsiva
- l'acqua calda ammorbidisce la vagina, la vulva, il perineo, ed evita lacerazioni in questi tessuti!!
- il recupero post-parto è piu rapido

INOLTRE l'acqua riduce la percezione del dolore perchè:
- il luogo è piu intimo e l'ostetrica tende a essere piu discreta
- l'acqua favorisce un ambiente intimo e la donna si sente protetta, contenuta e disinibita;
- si ha una sensazione di sollievo perchè l'acqua sostiene il peso del corpo;
- ci si rilassa e la distensione crea una riduzione di adrenalina (è l'ormone dello stress, tensione, paura) e
produce la produzione di endorfine!

VANTAGGI DEL PARTO IN ACQUA (per il bambino):
- il bambino riceve gli effetti positivi della madre
- riceve piu ossigeno, il ph è migliore
- non subisce nessun pericolo che deriva dagli effetti della medicalizzazione
- diminuisce il trauma dellla nascita (perchè entra nel mondo esterno piu agevolmente)
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 12 Gen 2011, 21:06
Grazie grazie.grazie Quali pensi che siano i vantaggi del parto in acqua per noi vulvodìniche? Ci esponi le tue considerazioni?




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 12 Gen 2011, 21:12
secondo me proprio perchè l'acqua calda rilassa e distende i muscoli abbiamo meno tensione muscolare.... saremo piu ammorbidite nei tessuti e in profondità...
il dolore si riduce per le cause che vi ho elencato: sia ormonali (perchè aumentano le endorfine e diminuisce l'adrenalina), sia perchè l'acqua calda facilita la distensione dei muscoli perineali.
secondo me piu le cose sono naturali e meno traumatiche meglio è!
poi si hanno anche meno lacerazioni (genitali integri) quindi anche il recupero sarà immediato..
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

ps

il Mer 12 Gen 2011, 21:16
se volete preparo qualcosa riguardo la vulvodinia e parto... la farò con calma perchè sono un po sommersa da esami e tirocinio, Ok?
sto finendo anche di preparare il materiale sull'allattamento... ve lo mando il prima possibile.
un bacione e scusate se non è spiegato tutto perfettamente...
avatar
Frens



Qualifica professionale Qualifica professionale : Farmacista
Messaggi : 1106
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1985
Provincia di residenza : Rimini
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t100-la-storia-di-frens

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 12 Gen 2011, 21:31
Erika grazie mille, ma non hai proprio nulla di cui scusarti!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 12 Gen 2011, 21:46
esatto! Grazie per tutto ciò che potrai donarci love




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 12 Gen 2011, 21:53
vi voglio bene ragazze
avatar
jidan



Messaggi : 1552
Iscritto il : 26.10.10
Anno di nascita : 1985
Provincia di residenza : Roma
Storia personale Storia personale : http://vulvodiniapuntoinfo.forumitalian.com/t102-la-storia-di-jidan

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 13 Gen 2011, 22:45
Grazie di cuore Erika friend friend
Non avevo mai considerato il parto in acqua per la vulvodinia...credo proprio che possa essere la nostra strada!!
Ti posso fare una domanda stupida?? ci sono delle ostetriche specializzate o tutte lo possono fare?
Grazie ancora...un bacione love
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Ven 14 Gen 2011, 17:58
figurati non è una domanda stupida ihihihihihi!
il parto in acqua dipende solo dalle strutture che hanno le vasche per poterlo fare.... qui a brescia ad esempio solo 1 ospedale (da quello che mi risulta) ha le vasche per poter partorire in acqua...
pensa che una mia amica ha partorito il suo primo figlio in acqua qui a brescia...mi ha descritto tutto come "meraviglioso!" testuali parole, ve lo giuro!
per noi ragazze con vulvodinia lo consiglio ancora di piu.... rilassa tantissimo tutti i nostri muscoli e poi dimezza anche i tempi...io non vedo l'ora di partorire in acqua!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Ven 14 Gen 2011, 19:49
proprio oggi in autobus ho visto la pubblicità di un sito per il parto in acqua ma me lo sono scordato uff..cmq per Roma c'è la Fabia Mater è vicino casa mia, la conosco, mia madre ci fece degli esami, è molto ben curata;
il servizio è totalmente a carico del SSN:
http://www.fabiamater.it/prestazione.php?pid=105

Guardate qui http://www.partoinacqua.it/8549/index.html
su questo sito c'è anche un forum!!!

altri links
http://www.gravidanzaonline.it/news/1089.html

testimonianza:

Il parto in acqua: la mia magnifica esperienza!
Lettera di una mamma che racconta la nascita di sua figlia


Care amiche,
il 15 febbraio 2002 è nata Gigliola come Venere dalle acque.
Infatti ho partorito in una vasca ed è stata un’esperienza indimenticabile.
Ho 36 anni e da due mio marito ed io abitiamo a Roma : dopo molti anni dedicati alla carriera abbiamo deciso di mettere su famiglia e … detto-fatto…ero incinta!
Un’amica mi ha introdotta al dottor Naumann e le sarò sempre grata per questo consiglio.
Non è facile orientarsi nel sistema sanitario di una grande città ma, il dottor Naumann durante una lunga ed esaustiva consultazione mi ha presentato tutto lo spettro di possibilità per il parto, ed io dovevo solo scegliere la migliore per me.
Avevo letto qualcosa sul parto in acqua ma ero convinta che fosse pericoloso, in particolare per una futura mamma come me, non più giovanissima. Eppure l’acqua mi attirava perché l’ho sempre sentita sempre come il mio elemento naturale.
Alle visite dal dottor Naumann, partecipava anche mio marito e dopo un attento esame del mio caso abbiamo deciso di programmare un parto in acqua. Attenzione: programmare un parto non significa per forza poterlo realizzare in quel modo.
La gravidanza è stata tranquilla e regolare con le nausee dei primi mesi e un certo aumento di peso che sono riuscita a controllare abbastanza bene praticando, fino alla fine, un moderato esercizio fisico.
Ed ecco il grande momento: in una fredda notte d’inverno, mentre preparo un panino al prosciutto, cominciano le contrazioni. Telefono al dottore e cerco di tranquillizzare mio marito, che naturalmente è molto più agitato di me. Ripenso a quello che il dottore mi ha sempre ripetuto: “ Signora, non si preoccupi, i bambini non cadono fuori!” e aspetto paziente che le contrazioni diventino più regolari.
Dopo un paio d’ore mio marito, sempre un po’ agitato, mi porta alla clinica.
Il travaglio è iniziato ed i dolori sono a volte forti; mi immergo nella vasca a circa 37 gradi e subito una sensazione piacevole mi avvolge. Mio marito è seduto fuori dalla vasca accanto a me e mi abbraccia dolcemente. Ascoltiamo Mozart, il concerto per pianoforte che preferisco (abbiamo portato il CD da casa).
Il dottor Naumann esegue tutti i controlli compreso quello cardiotocografico, che serve a rilevare il battito cardiaco del bimbo.
Esco dalla vasca e insieme a mio marito faccio quattro passi in corridoio: i futuri nonni e la futura zia sono già arrivati e si stupiscono di trovarmi in piedi.
Dopo poco però le contrazioni si fanno più regolari e torno in sala parto. Il dottore controlla il collo dell’utero che appare ormai ben dilatato.
Torno nella vasca, mio marito mi massaggia la schiena come ha imparato durante il corso di preparazione al parto: io continuo a girarmi nella vasca facilitata dall’attenuata gravità. Che emozione! La testa di Gigliola esce e il dottore accompagna la fuoriuscita della mia piccolina. Non c’è pericolo che soffochi perché la bimba è ancora legata al cordone ombelicale e respira quindi anche attraverso esso, inoltre inizierà a respirare dal naso-bocca, per riflesso innato, solo una volta uscita dall’acqua.
Il dottore appoggia la piccola sulla mia pancia e mi sembra un sogno. Quando il cordone ombelicale finisce di pulsare, mio marito eroicamente lo può recidere.
L’ostetrica prende Gigliola e ne controlla lo stato di salute: respirazione, battito cardiaco, colore della cute, tono muscolare e riflessi. Tutto bene, adesso può farle il bagnetto.
Io vengo assistita per l’espulsione della placenta: non ho subìto l’episiotomia (piccolo taglio tra vagina e ano ) perché l’acqua calda favorendo l’irrorazione sanguigna dei genitali, li ha resi più elastici.
Ora è tutto finito: Gigliola, mio marito ed io siamo insieme e … siamo felici!
www.doctornaumann.info


http://www.ilmiobaby.com/imbol/mvnforum/viewthread?thread=744

http://www.ginecologo.it/acquatico.htm

http://www.pianetamamma.it/video-gallery/video-parto-in-acqua-completo.html




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Dom 16 Gen 2011, 14:42
bellissima storia!!! il parto in acqua aiuta davvero tanto... non vedo l'ora di provarlo!
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

VIDEO BELLISSIMIIIIIIIIII

il Mer 19 Gen 2011, 17:48
ragazze ho trovato 2 video (sono bellissimi!) sul parto in acqua!!!!

il primo video è un parto in acqua, con dei delfini:

il secondo video è un parto in acqua normale:

per me parto in acqua significa NASCITA DOLCE.... [img]
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 01 Feb 2011, 17:42
ragazze ho trovato un bellissimo video di parto in acqua...
spero vi piaccia!


avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 01 Feb 2011, 21:37
Erika sono bellissimi i video che carichi :D PS per vederli entro la cornice del forum, clicca sul pulsantino con l'icona della pellicola e inserisci dentro lo spazietto che si apre il link ;)




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
rosym



Messaggi : 739
Iscritto il : 04.01.11
Anno di nascita : 1973
Provincia di residenza : Sassari
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t366-medici-in-sardegna-storia-di-rosym

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 01 Feb 2011, 22:59
E bellissimo questo video. Adesso vi confido una cosa, nell ultimo periodo di gravidanza, non vedevo l ora di partorire non avevo dato retta a tutte quelle che mi parlavano del parto naturale come un esperienza bellissima ma dolorosa con descrizione della sofferenza, io niente mi sentivo pronta fisicamente ma soprattutto psicologicamente al parto naturale non vedevo l ora e soprattutto avre mio marito vicino in sala parto, quando son stata ricoverata per un erpes gestazionale ero oramai al termine, ma come vi avevo gia scritto il bimbo non decideva a venir fuori, io son stata all ospedale 20 gg in tutto quel tempo vedevo donne che arrivavano partorivano e andavano via, e io ancora li con a presso tutti che mi dicevano "ma quando ti decidi?" come se dipendesse da me! Morale quando son arrivata alla 40+6 mi mettono l induzione con i dolori del travaglio io stavo ridendo era una sensazione bellissima, poi il gine visto che non dilatavo mi controlla e si rende conto che il piccolo e in posizione podalica, allora decide urgentemente di farmi il cesareo, questo per me è stato uno sciok io ero pronta al parto naturale, e anche se ora so che per la patologia che ho forse il cesareo e stato un bene, io mi son sentita un po metta donna, non perche il cesareo no sia lo stesso un parto, ma perche io desideravo tantissimo che mio marito fosse li vicino a mee che anche lui vivesse questa grande emozione, certo la cosa fondamentale piu di tutto e che fabio fosse sano e stesse bene, ma questa piccola cosa mi e rimasta e ogni volta che quando qualche conoscente partorisce mi viene un po d invidia, ma un invidia sana.
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 01 Feb 2011, 23:12
ah ecco come posso metterli! prossima volta li carico così!
hai visto che bei parti naturalissimi?
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 01 Feb 2011, 23:19
Sì Rosy credo di capirti..quando una è pronta per qualcosa e poi zac te la tolgono..ma essere madri è dare la vita..e se non ci fosse stato il cesareo ci sarebbero stati alti rischi..perciò non pensarci più..sei mamma di un robusto bimbo, solo a questo devi pensare!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 02 Feb 2011, 13:36
rosy anche secondo me è brutto quando hai una voglia matta di fare qualcosa e poi di colpo ti cambiano idea... però la cosa importante è che si è mamma in uguale modo!! non cambia nulla perchè l'importante è avere tra le braccia il tuo bambino, e che stia bene. sei fortunatissima hai un bambino e sta benissimo..
e sono sicura che sei una mamma bravissima!!
avatar
rosym



Messaggi : 739
Iscritto il : 04.01.11
Anno di nascita : 1973
Provincia di residenza : Sassari
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t366-medici-in-sardegna-storia-di-rosym

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 02 Feb 2011, 13:52
A si si, so benissimo che sia come sia , l importante e avere il bambino sano e felice. Io spero veramente di essere una brava mamma, ce la metto tutta.
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 02 Feb 2011, 13:56
si si, forza rosy! magari col prossimo farai un bellissimo parto.... dai dai, forza col secondo!
hihihiih!
un bacione grande, ti voglio bene
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 02 Feb 2011, 17:32
wow




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
rosym



Messaggi : 739
Iscritto il : 04.01.11
Anno di nascita : 1973
Provincia di residenza : Sassari
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t366-medici-in-sardegna-storia-di-rosym

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mer 02 Feb 2011, 22:13
ERIKA se avessi la certezza che e una femmina ci metto subito la firma.....................ancora aspettiamo, poi i tempi son duri, anche il lavoro di mio marito sta un po tentennando , e i figli anno bisogno di tante cose. TI VOGLIO BENE PURE IO love
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 10:05
parole sagge. Ci debbono essere le condizioni per crescere i figli, anche questo è amore, un grande amore. potpot




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 14:17
certo hai proprio ragione!
lunedi riniziano i miei turni in sala parto! sono molto molto felice e spero di riuscire a seguire qualche donna con vulvodinia (l'anno scorso mi era capitata e sapete cosa era successo?? questa povera ragazza disse a un medico che aveva la vestibolite e il dottore rispose che tanto non incide sull'ORECCHIO!! O mamma!!!!
per fortuna l'ho seguita io questa povera ragazza.....almeno sapevo di cosa si trattava e le sono stata vicina piu che potevo...
certi medici mi lasciano proprio senza parole!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 14:21
oddio Erika, un classico! Che tristesssssss... ma di' e quella ragazza poi? Com'è andata?????




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 14:38
si mi è venuto un nervoso!!! ho detto al medico che la seguivo io... è andata proprio bene! le massaggiavo il perineo per ammorbidirlo un po, poi evitavo di farle 3000 visite (come purtroppo succede sempre!)... visitavo solo quando era opportuno e evitavo di metterci sempre dentro le dita poveretta...
poi le ho fatto fare una doccia calda così i muscoli si rilassavano molto e ho trovato delle soluzioni quando stava per partorire: ho preso delle garzine e un catino pieno di acqua CALDA...le immergevo continuamente e le appoggiavo sul perineo e vagina e in questo modo i muscoli si ammorbidivano e rilassavano... sono andata avanti così tutta notte fin quando è uscita la testina. ho evitato perineotomie e robe varie che detesto.. tutto molto naturale...
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 14:48
secondo me nella sfortuna sono FORTUNATA! sfortuna perchè questa malattia mi perseguita da quando ero piccolissima e mi ha impedito di avere rapporti e qualsiasi penetrazione; ma tanto fortunata perchè solo chi ha questa malattia riesce capire cosa si prova! e alla fine grazie alla vestibolite riesco a capire le donne; le visito con delicatezza e sto sempre attenta a tutto.... se una donna ha paura o piange dalla paura cerco di starle vicina, rassicurarla e di fare il possibile per lei...
secondo me noi che abbiamo questa malattia abbiamo un'arma che poche persone anno: la sensibilità!!! riusciamo a comprendere il dolore e riusciamo a aiutare tante tante donne che soffrono..ed è per questo che quando ero piccolina (il giorno in cui ho saputo della malattia) ho scelto di fare l'ostetrica.
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 15:08
accidenti! Ma sei bravissima! E molto molto attenta... nella sfortuna hai avuto un grande dono; io penso che nulla viene a caso, e sono d'accordo con te. Anche a te la malattia ha portato su una dimensione di vita molto particolare, ti ha coinvolta anche dal punto di vista professionale..per potere aiuatre chi non ha aiuto. Ma ora vedrai che anche tu, finalmente guarirai, perché il tuo percorso si sta compiendo insieme




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 15:16
grazie admin, sei troppo gentile!
non so se sarò una brava ostetrica... so solo che sono molto sensibile all'argomento dolore e cerco sempre di essere meno invasiva possibile... poche visite durante il parto, uso l'acqua calda durante travaglio e parto (perchè distende i muscoli e dolore)... cerco sempre di aiutare la donna, immedesimandomi in lei..
poi forse se non avevo la vestibolite non sarei stata così attenta... ma per me è importantissimo evitare tutti i procedimenti e manovre invasivi...è una cosa talmente naturale che meno si fa, meglio è!! se c'è ujna cosa che non sopporto quando fanno perineotomie e tante altre cose QUANDO NON CE N'E BISOGNO... o quando visitano di continuo.... ma insomma cerchiamo di rendere il momento del parto piu dolce possibile!

dai dai ragazze, a novembre mi laureo..... venite? <3 <3 purtroppo la tesi sulla vestibolite me l'hanno abolita :-( però festeggiamooo!
ps: admin quando partorirò ti va di starmi vicinooo?
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 16:08
oh mamma Erika! Ne sarei onorata!!! friend




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 03 Feb 2011, 16:57

non vedo l'ora!!! grazie admin!!!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


da MedicItalia

il Gio 03 Mar 2011, 02:54




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
futura



Messaggi : 37
Iscritto il : 10.12.10
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Padova
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t541-storia-di-futura

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Lun 09 Mag 2011, 07:17
Erika, leggendoti mi son commossa! Ti mando un abbraccio grandissimo, grazie
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Lun 09 Mag 2011, 19:36
grazie cara!! sei troppo gentile
come stai^
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 01 Dic 2011, 18:58
Umaima ha scritto:Argomento parto: a
questo proposito devo dire che nel forum ho letto informazioni che non
corrispondono completamente a verità (non ricordo esattamente in che
discussione, mi spiace; forse nella sezione gravidanza?)
.
Mi spiego meglio: ho letto che la dott.ssa Spano consiglia il cesareo
per noi donne che abbiamo avuto o abbiamo al momento del parto questo
problema. È vero, ma solo in parte. La dott.ssa infatti mi ha spiegato
che lei consiglia il cesareo solo alle donne che ancora soffrono della
sindrome o alle donne che rimangono incinte nell’arco di un anno dalla
fine della terapia. Trascorso quest’anno si deve valutare di caso in
caso, ma in linea di massima non ci sono motivi per non affrontare un parto naturale

Lei,
ovviamente, consiglierebbe il parto naturale in generale, laddove ci
fossero i presupposti e le condizioni per affrontarlo con serenità e
senza

rischi. Inoltre, a proposito della gravidanza, mi ha confermato che, per questioni ormonali, accelera il processo di guarigione e io spero di metterla
presto una pagnottella in forno

è più chiaro ora? E continuerò a sostenerlo!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 17 Gen 2012, 11:02
brava admin e grazie!! e ti prego: continuiamo a mandare il messaggio che non è sconsigiato il parto naturale!!! è la cosa piu naturale e spontanea che ci sia! poi certo che se una donna proprio non se la sente psicologicamente puo fare come preferisce.. però ragazze, ve lo dico col cuore: non ci sono controindicazioni e problemi a partorire naturalmente! ci si puo aiutare in mille modi...acqua calda, spingere solo quando "si sente" che devi spingere, farsi massaggiare..... e poi non vorrei che passasse il messagggio che col cesareo non ci sono problemi: è un intervento chirurgico! io piuttosto che farmi aprire la pancia , tagliare i tessuti e l'utero fare volentieri il pato naturale!! oviamente se c'è necessità sarei la prima a farlo.... ma se non ci sono problemi non lo consiglio proprio...

un bacione a tutte!
fabio.roby
Sostenitrice 2017

Sostenitrice 2017
Messaggi : 22
Iscritto il : 24.01.12
Anno di nascita : 1983
Provincia di residenza : Brescia

erika ho visto che sei di brescia!!!

il Gio 26 Gen 2012, 14:28
mi sono appena iscritta a questo bellissimo forum, sono incinta di 31 settimane e mi interessava chiederti qualche informazione visto che sei della mia zona, sei ostetrica e con la vocazione di un parto il più naturale possibile...pensa che io sono dovuta andare a milano perchè qui pochi ginecologi conoscono la vestibolite e quei pochi non sanno comunque molto a riguardo. Mi puoi dire dove lavori e sei ha assistito molte donne che avevano questo problema? mi interesserebbe davvero fare due chiacchiere con te..magari mi puoi seguire durante il parto!!!! Puoi scrivermi anche in privato? Mi sono appena iscritta al forum e non so bene come funziona..Comunque dai tuoi messaggi mi piace davvero molto il tuo approccio al parto, anche la tecnica delle compresse calda sul perineo è un'attenzione che hai usato e mi ha colpito molto...sei proprio l'ostetrica che stavo cercando perchè solo chi ha vissuto in prima persona questo inferno può davvero capire le nostre paure!!Spero di sentirti...
avatar
erika1986
Utente Senior

Utente Senior
Qualifica professionale Qualifica professionale : Ostetrica
Messaggi : 395
Iscritto il : 02.01.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Brescia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t364-la-mia-storia

Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Gio 26 Gen 2012, 18:05
ciao!! ma dai, sei di brescia anche tu?? finalmente una forumina di brescia!!!

intanto congratulazioni per la tua gravidanza....che emozione!! hai fb o un cel? così ci sentiamo/vediamo con calma! ps:sabato mattna tengo un corso preparto in piscina a concesio, conosci il tibidabo??? vieni dai! facciamo esercizi di rilassamento e contatto col neonato, e facciamo esercizi per il parto! riusciresti a venire? lo tengo a 10.50.. intano sentiamoci così non intaso il forum di chiacchiere ihhiih! un abbraccio forte

avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6760
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 13 Mar 2012, 18:58
Ho scoperto che qua in Liguria lo fanno all'ospedale Gaslini di Genova
Ecco qui un libro che ne parla:

http://www.fit-shop.it/index.php?id=65&no_cache=1&tx_extendedshop_pi1[productID]=1555&tx_extendedshop_pi1[pid_product]=100&cHash=6cf4a31779
avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6760
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 20 Mar 2012, 02:10
Vi seganlo questo libro dove c'è il connubio Gravidanza-acqua:

http://www.anobii.com/books/Delfini/9788807722615/018deec4d6be6f63d9/

P.s= sto già parlando con cri per il parto in acqua, lui però mi ha risposto così:

"ok così svengo batto la testa e affogo pure..."
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 20 Mar 2012, 02:11




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Innamorata86
Utente Senior

Utente Senior
Sito webhttp://chisechan86.deviantart.com/ http://www.flickr.com/photos/chisechan86/
Messaggi : 6760
Iscritto il : 17.03.11
Anno di nascita : 1986
Provincia di residenza : Imperia
Comune : Imperia
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1093-la-storia-di-innamorata



Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 20 Mar 2012, 02:13
Gli fa impressione la vista del sangue... Povera me!
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16118
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Vulvodinia e parto: il parto in acqua ❖ Vulvodinia.info

il Mar 20 Mar 2012, 02:15
Santo cielo!




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum