Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2797
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2590
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Ureaplasmi e mycoplasmi vaginali? • VULVODINIA.INFO

il Sab 26 Feb 2011, 22:28
Certo! Ne abbiamo già discusso in ecosistema vaginale sano.
Mycoplasma hominis e Ureaplasma urealyticum possono [senza possono, lo sono! Infatti il dottore lo scrive nel sito!]  far parte della normale flora batterica orale e genitale, ma in determinate condizioni, possono comportarsi come veri e propri agenti patogeni. [come tutti i commensali che virano in patogeni se l'equilibrio si spezza!]
http://www.ildermatologorisponde.it/micoplasma.html
È ora di studiare che cosa diavolo vuol dire "batterio commensale" e "batterio patogeno" cara lettrice! In realtà il batterio (o il fungo) è lo stesso, solo che "muta" divenendo approfittatore. Fai una capatina nel thread dedicato!  



Ultima modifica di Aida Blanchett il Sab 09 Mar 2013, 01:15, modificato 1 volta




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
Elettra



Messaggi : 428
Iscritto il : 13.05.12
Anno di nascita : 1989
Provincia di residenza : Verona
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1082-elettra-la-mia-storia

Re: Ureaplasmi e mycoplasmi vaginali? • VULVODINIA.INFO

il Sab 26 Mag 2012, 15:19
Se mi fossi iscritta prima a questo forum chissà quanti bombardamenti antibiotici mi sarei risparmiata!! Ma se con l'esame di ricerca della carica batterica il micoplasma/ureaplasma risulta avere un valore di unità per millilitro superiore a 10000 (e quindi la situazione è patologica) tu consigli di applicare lo schema d'attacco Aida?? O meglio...solo lo schema d'attacco?
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16108
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


Re: Ureaplasmi e mycoplasmi vaginali? • VULVODINIA.INFO

il Sab 26 Mag 2012, 23:18
Ti riporto quanto scritto dalla prf. Graziottin:

Candida e Mycoplasma urealyticum: come ripristinare la flora batterica vaginale

pubblicata da Vulvodinia.info il giorno mercoledì 9 maggio 2012 alle ore 9.06 · 03/05/2012

“Ho visto di recente, sul vostro sito, il video su “Dolore ai rapporti: il vaginismo e le sue complicanze”: io ho lo stesso problema da ormai più di un anno... L’ultimo tampone ha riscontrato un’infezione da Candida e da Mycoplasma urealyticum e il dottore mi ha curato con antibiotici, antimicotici e creme vaginali. Ma dopo questa cura non ho ancora risolto nulla e per me tutto ciò sta diventando davvero un incubo. Il dottore suppone che il problema si sia cronicizzato, e io mi chiedo se mai riuscirò a guarire! Che cosa mi consigliate di fare?”.
Elisabetta C.

Gentile signora, per riequilibrare la flora batterica vaginale alterata sia dall’infezione sia dalla forte cura antibiotica è necessario:
- riequilibrare la flora batterica intestinale con probiotici, per almeno un mese;
- evitare gli alimenti con lieviti naturali e artificiali, nonché quellicontenenti glucosio, che favoriscono l’aggressività della Candida, già attivata dagli antibiotici;
- rilassare i muscoli del pavimento pelvico, se contratti a causa del dolore e dell’infezione;
- normalizzare il pH vaginale, se alterato.

Come vede, per recuperare la piena salute anche vaginale è indispensabile un approccio articolato, attento ai molteplici fattori che possono contribuire a modulare l'ecosistema vaginale.
Un cordialissimo saluto.
(Prof. Graziottin)




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum