Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica
Oggi siamo in 2732
Community fondata da
Elena Tione
la Dom 17 Ott 2010, 23:42
online da 2530
giorni
☎ 06.92 91 97 52 OGNI LUNEDI
h 20-21
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Aida Blanchett

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS

Elena Tione Presidente VULVODINIA.INFO ONLUS
Qualifica professionale Qualifica professionale :
Master Mind-Body Coach & Trainer per donne con dolore pelvico, fibromialgia, dolore cronico, stress management, best life design. Contatti
www.AidaBlanchett.com


Messaggi : 16117
Iscritto il : 17.10.10
Anno di nascita : 1977
Provincia di residenza : Roma
Comune : Roma
Storia personale Storia personale : • LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO e VULVODINIA.INFO ONLUS


Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585

IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO ONLUS non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO ONLUS si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO ONLUS non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.


La contraccezione ❖ Vulvodinia.info

il Dom 13 Nov 2011, 13:46
La contraccezione (a cura di Frens, farmacista)

Premessa: ogni metodo contraccettivo ha i suoi pro e contro e ogni coppia deve scegliere liberamente il metodo che più consente loro di avere una vita sessuale sana e soddisfacente nel rispetto della salute, dei sentimenti, dei desideri di entrambi.

Quella/o che in una coppia viene comunemente usata/o è la/il pillola/cerotto/anello/bastoncino. Perché le mamme preoccupate la fanno prescrivere alle figlie, perché ginecologi e medici scorretti e poco aggiornati la prescrivono come una cura di bellezza o per ignoranza, perché è comoda, ecc ecc… In tutti i casi (acne, problemi nel ciclo mestruale) sappiate che nella maggior parte dei casi non solo non è la cura adeguata ma può essere anche molto dannosa su tutto l’organismo. Riassumendo la pillola altera l’assetto ormonale di ipotalamo-ipofisi-ovaie provocando conseguenze su tutto l’organismo, e anche sulle neuropatie oltre che sull’ambiente vaginale che è direttamente coinvolto nella patogenesi di candide, vaginiti, vaginosi e le cistiti. Vi invito a leggere il libro di Alexandra Pope “La pillola” per eventuali approfondimenti, di collegarvi al Forum Lady Fertility e leggere la discussione “I danni della pillola” e su questo forum [Vulvodinia.info-->link] ci sono tantissimi feedback, discussioni e testimonianze al riguardo. Ho raccolto i più importanti.

Link alla discussione su LF
http://ladyfertility.forumattivo.com/t5 ... la-pillola

Discussioni significative e messaggi su Cistite.info
Dolori mestruali e Pillola “necessaria” viewtopic.php?f=109&t=2690&hilit=pillola

Testimonianze varie (negative)
viewtopic.php?f=193&t=1639
viewtopic.php?f=26&t=1427&p=99062&hilit=pillola#p99062
viewtopic.php?f=26&t=1427&p=99106&hilit=pillola#p99106
viewtopic.php?f=26&t=2425&p=96306&hilit=pillola#p96306

Testimonianze positive legate alla sospensione della pillola:
viewtopic.php?f=26&t=1829&p=96332&hilit=pillola#p96332
viewtopic.php?f=26&t=1427&start=1060 e pagina successiva

Frens è praticamente guarita da vestibolite e per lei le cistiti sono un ricordo lontanissimo. E il tutto grazie a diversi accorgimenti, tra i quali ha avuto un’importanza decisiva l’eliminazione della pillola.

Il profilattico maschile è un buon sistema, se usato correttamente ha un Indice di Pearl elevato (98-99%), sempre che non dia fastidi e infiammazioni a livello vulvare. Ma ci sono così tante marche, e a questo proposito vi segnalo un sito http://www.comodo.it/ dove valutare il modello più corretto, che quasi tutte/i trovano alla fine quello adatto. Anche il profilattico femminile può essere usato se non ci sono forti contratture e vestiboliti vulvari in corso e se non crea problemi alla donna. http://cistite.info/joomla/index.php?op ... &Itemid=29 Qui ne abbiamo parlato, conosco diverse ragazze che lo usano e si trovano bene (e quindi si trovano bene anche i partner). Un’importante osservazione: i maschi spesso dicono che non sopportano il preservativo..questo è sempre dovuto a
pigrizia, comodità, ansia da prestazione, profilattico non adatto…certo nessuno ha mai affermato che con il preservativo il rapporto è migliore; quella che va cambiata è la mentalità alla base, molto maschilista, per la quale l’uomo deve godere al 100% e infischiarsene se questo può provocare un danno alla salute della donna. Se i consultori iniziassero a informare correttamente i ragazzi su come utilizzare i profilattici anziché prescrivere continuamente la pillola alle ragazze, già sarebbe un buon risultato. Spesso i fastidi sono dovuti al fatto che i profilattici che si trovano in commercio sono troppo stretti…anche quelli comunemente chiamati XL infatti possono non bastare..e non è un problema solo dei “superdotati”. Rimando sempre al sito precedente comodo.it per valutare anche il tipo di profilattico più adatto.

La spirale…Rosanna ha già detto tutto..non mi permetto di aggiungere altro se non il link dove se ne parla:
viewtopic.php?f=193&t=1453

La legatura delle tube… idem
viewtopic.php?f=193&t=1566

La vasectomia è un metodo efficace ed innocuo per l’uomo, ma ha i difetti di essere irreversibile e può provocare problemi psicologici. Inoltre in Italia per la cultura maschilista di cui è impregnata è molto difficile trovare strutture che la pratichino.

È allo studio da anni “il pillolo” ma ancora non si sa quando entrerà in commercio e andranno valutati gli effetti a breve e a lungo termine sull’organismo maschile così come per la pillola, oltre alle problematiche psicologiche.

Esistono poi i metodi cosiddetti “naturali”. Spesso si fa confusione riguardo al termine “naturale”: c’è chi con “naturale” intende contare i giorni considerando a rischio i giorni a partire dal 6° giorno di ciclo fino al 18° ipotizzando erroneamente che un ciclo duri sempre 28 giorni e si ovuli sempre al 14° giorno di ciclo (Ongino-Knaus); altri valutano solamente il muco cervicale, altri le fasi lunari. Questi possono anche essere definiti naturali se per naturale si intende non utilizzare medicine o dispositivi. Ma non sono metodi affatto sicuri. Un metodo “naturale” attendibile è per esempio il Persona, che si basa su dati come la lunghezza del ciclo e le fluttuazioni ormonali, che però possono essere fuorvianti e può comunque essere usato solo in cicli molto regolari, e per queste criticità ha infatti un indice di Pearl poco buono, circa il 92%. Il metodo Billings prevede invece l’osservazione del muco cervicale ed è fondato sul fatto che in prossimità dell’ovulazione il muco da cremoso si fa sempre più acquoso fino ad assumere l’aspetto tipico “a chiara d’uovo” chiamato anche “Eggwhite”. Per cicli regolari e per donne che producono molto muco può essere un discreto metodo, ma una grande variabilità da donna a donna e nella stessa donna in varie fasi della vita fa si che non possa essere considerato affidabile nel predire e confermare l’ovulazione. Esiste invece il metodo sintotermico che è fondato sull’osservazione di più variabili di cui è determinante la temperatura basale (tb): subito dopo l’ovulazione il follicolo diventa corpo luteo e inizia a produrre progesterone che determina un rialzo consistente nella tb, e questo si osserva fisiologicamente già 24 h dopo l’ovulazione. Una volta che l’uovo è stato rilasciato dal follicolo, sopravvive al massimo 24 h, quindi già quando si registra il primo rialzo (tranne in caso di doppia ovulazione) i giochi sono fatti. Questo metodo prevede però di attendere il terzo giorno di temperature alte per avere un indice di pearl pari al 99,3%. Altre variabili valutate da questo metodo sono in primis il muco cervicale che è abbastanza indicativo, la posizione della cervice e altre caratteristiche che variano da persona a persona. Per valutare se una tb è corrisponde a un “rialzo” generalmente si graficano giorno per giorno i valori, indicando anche altre variabili. Per applicare con sicurezza questo metodo ed essere in grado di valutare correttamente le proprie tb, bisogna
necessariamente frequentare uno o più corsi di sintotermico (CAMEN) che vengono insegnati in varie città e anche informarsi molto attraverso libri (TCYOF, Roetzer, Doering), o internet, dove si trova un forum dedicato alla contraccezione naturale e alla conoscenza della fertilità http://ladyfertility.forumattivo.com/ e al quale rimando per eventuali approfondimenti. Per chi non avesse tempo o voglia di studiare approfonditamente tale metodo da diversi anni sono disponibili dei dispositivi medici che se correttamente impiegati garantiscono un indice di pearl pari al 99,3% e si basano sulla rilevazione della tb: si tratta degli apparecchi BabyComp http://www.babycomp-it.org/ . Si sente spesso parlare dei metodi naturali come insicuri..oppure le donne che li usano vengono etichettate come fanatiche religiose o fondamentaliste o addirittura troglodite. Nulla di più sbagliato, in quanto niente meglio della tb può dire se la donna ha ovulato o meno…anche i monitoraggi ecografici od ormonali sono meno attendibili della tb, per vari motivi. Tutto sta nel prenderla correttamente e informarsi in modo adeguato, e certo, valutare se è un metodo adatto e accettabile per la coppia. Questo metodo non vuol dire solo misurare tutti i giorni la tb ma anche fare qualche calcolo e ovviamente ci sono giorni potenzialmente fertili in cui o ci si astiene o si utilizzano altri metodi (barriera).

Il coito interrotto probabilmente è il metodo contraccettivo più usato al mondo. Ma ha una scarsa affidabilità e dipende non solo dall’abilità del maschio ma è anche una cosa molto soggettiva. Perché alcuni (non tutti) gli uomini hanno perdite preeiaculatorie e in una frazione di questi uomini si trovano spermatozoi nelle suddette perdite. Quindi..perdite eiaculatorie…non in tutti gli uomini e spermatozoi non in tutte le perdite..e soprattutto..questa eventualità non si verifica sempre e viceversa c’è sempre una prima volta. Da qui capiamo che i risultati di questo metodo non sono per nulla prevedibili, al di là dell’errore umano. Inoltre questo metodo può essere dannoso per la salute dell’uomo in quanto può portare a prostatiti, ma anche a perdita dell’erezione ed eiaculazione precoce.

Una panoramica finale di tutti i metodi contraccettivi con annesso Indice di Pearl
http://ladyfertility.forumattivo.com/t4 ... -confronto

E con questo chiudo ponendo l’accento sul fatto che bisogna informarsi e scegliere consapevolmente nel rispetto della propria salute e del benessere della coppia..per altri chiarimenti la funzione cerca su cistite.info e su lady fertility è davvero utile e in caso di ulteriori dubbi siamo a disposizione.




Anche quest'anno non dimenticarti delle oltre 4 milioni di italiane che soffrono di vulvodinia!
Il tuo 5 x 1000 x 1 donna su 7 Codice Fiscale  97 82 56 90 585


IBAN: IT 78 I 02008 05041 00010 3734300
per bonifici dall'Estero aggiungere il codice BIC Agenzia: UNCRITM1020
avatar
noname



Qualifica professionale Qualifica professionale : Diploma scientifico
Messaggi : 23
Iscritto il : 07.09.12
Anno di nascita : 1991
Provincia di residenza : Cremona
Comune : Persico Dosimo
Storia personale Storia personale : https://www.vulvodiniapuntoinfo.com/t1223-la-mia-storia-francesca

Re: La contraccezione ❖ Vulvodinia.info

il Mar 16 Lug 2013, 11:16
Sul sito della BabyComp parlano di Pearly, sembra molto interessante, anche se un pochino costoso. Qualcuna di voi lo usa? Sono curiosa!
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum