Ovaio multifollicolare • VULVODINIA.INFO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ovaio multifollicolare • VULVODINIA.INFO

Messaggio  Aida Blanchett il Ven Nov 18, 2011 1:37 am

beatrix (LadyFertility) ha scritto:ho chiesto al dottore, il quale mi ha detto che non c'è niente di cui preoccuparsi, che non è da confondere con l'ovaio policistico, che non comporta problemi né per concepire né per altro...ma che potrebbe essere un fattore che contribuisce alla irregolarità del ciclo (gli è anche scappata qualche frecciatina acida verso i dottori che tendono a trattare ovaie multifollicolari come policistiche, e anche contro i casi in cui per "curare" ovaie policistiche o addirittura anche per le multifollicolari si suggerisce la pillola...).
Premetto che è un dottore che evita quanto più possibile terapie farmacologiche e invasive e tiene tantissimo al rispetto della naturalità delle cose.
Per ora, venendo dalla pillola, mi ha consigliato olio di fegato di merluzzo (1 opercolo) e olio di enothera (3 opercoli) tutti i giorni per tre mesi; in questo modo aiuto il mio corpo a ristabilire la comunicazione tra centro e periferia che è stata inibita durante l'uso della pillola.


Panicqueen(LadyFertilityAdmin) ha scritto:L'ovaio multifollicolare è semplicemente un ovaio che al momento in cui viene osservato presenta non un solo follicolo dominante, che porterà all'ovulazione, ma molteplici. In pratica, l'ovaio è "indeciso" su quale portare a maturazione ( in un ciclo regolare di solito il follicolo dominante è selezionato entro il giorno di ciclo 7)

Se i follicoli appaiono ingrossati anche in fase luteale, allora viene definito ovaio micropolicistico, cioè tutti quei follicoli che vediamo sono ex potenziali ovuli che pero' non sono stati portati fino a maturazione e degenerando hanno formato cisti.

Nel tuo caso, il fatto che hai fatto la visita in fase follicolare, è compatibile con la definizione di ovaio multifollicolare
L'ovaio micropolicisto è la definizione piu' famosa e come sappiamo si associa a cicli lunghi e/o irregolari, testosterone alto in fase luteale e talvolta altri sintomi come eccesso di peluria (irsutismo), distribuzione maschile dell'adipe corporeo ecc.

Può esistere una tendenza "propria" del corpo, che scaturisce da equilibri energetici/nutrizionali/ormonali/emotivi (a seconda della scuola di pensiero) a formare cisti, che spesso viene trattata con la pillola per far riassorbire le cisti, ma che poi si ripresenta tale e quale perché non è stato corretto lo squilibrio a monte. Inoltre le frequenti pause e riassunzioni della pillola sono tra le prime cause di formazioni di cisti.
Le micro-cisti sono piu' comuni in età puberale e questa tendenza se compare in giovane età, puo' scomparire man mano che la donna completa il suo sviluppo riproduttivo (intorno ai 25-30 anni).

Non conosco i principi degli integratori che ti ha prescritto, ma di sicuro mi trovo d'accordo con l'approccio fitoterapico piuttosto che farmacologico
[...]In pratica solo nella fase luteale avresti la conferma di un ovaio microcistico, pero' l'assenza di sintomi tipici dell'ovaio microcistico (gli stessi del policistico, PCOS, ma meno intensi) depone a favore di una condizione di solo ovaio multifollicolare, che cmq come etichetta è compatibile anche con un ciclo lungo di natura. In pratica potrebbe essere che per te il giorno 7 di riferimento per il follicolo dominante è semplicemente spostato nel ciclo, senza altre conseguenze se non quella di un ciclo tendente al lungo di solito è anche una condizione temporanea, che puo' manifestarsi a intermittenza durante la vita fertile di donne con questa tendenza. [...]
Un ovaio risulta cistico (micro-, poli-) in seguito a un determinato (dis)equilibrio ormonale, quindi un ovaio puo' essere leggermente cistico e l'altro no, oppure uno di piu' e uno di meno, ma di sicuro non puoi avere due ovaie che funzionano come se appartenessero a due donne diverse, perché l'ipofisi e l'ipotalamo sono uno a testa tongue




      

Aida Blanchett

Fondatrice di VULVODINIA.INFO

Fondatrice di VULVODINIA.INFO

Qualifica professionale Qualifica professionale:
Master Mind-Body Coach&Trainer

www.AidaBlanchett.com



Messaggi: 14855
Iscritto il: 17.10.10
Anno di nascita: 1977
Provincia di residenza: Roma
Comune: Roma
Storia personale Storia personale:

• LA MIA STORIA e la fondazione di VULVODINIA.INFO



❣ LO SAPEVI CHE
Le emozioni "negative" [inespresse] innescano il processo di emissione di norepinefrina, un messaggero biochimico noto come soppressore della funzione immunitaria?

• GRATIS
"Usare la Funzione Cerca è gratis e non inquina." (cit.)
Funzione Cerca!

• REGOLE
Rispetta il Regolamento della Comunità, rispetta Te Stessa:
Regolamento completo
Qui detestiamo dover fare richiami o bannare persone, non ci piace: è pesante emozionalmente e mentalmente per noi come Staff e per te come Utente pertanto per favore:
régolati!
Impegnati a creare e mantenere un clima sereno. Questo aiuta la guarigione


Faber Est Suae Quisque Fortunae: "Ognuna è Artefice del proprio Destino".

Leggi il Regolamento completo e aggiornato.

❢ GIORNI DI SCRITTURA E DI LETTURA
Il Forum apre ogni martedì, giovedì, sabato e domenica. Nei restanti giorni è in sola lettura, per permettere a te di leggere le informazioni e per dare il tempo allo Staff di rispondere a tutta l'Utenza.

• CONTATTI
Modulo di Contatto Staff

• Sezione NULLA PER SCONTATO
Non dare per scontata la presenza di un luogo virtuale come questo.
È un atto di solidarietà. Aiuta l'informazione e il sostegno alle altre donne.
Diventa Sostenitore.

• Non sono un medico.
Tutti i consigli vanno seguiti sotto la propria respons-abilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli e autorizzazioni può legalmente ed eticamente sostituirsi.
VULVODINIA.INFO non è e non può essere ritenuto in alcun modo responsabile dei contenuti dei messaggi presenti nel Forum, scritti e inviati autonomamente dagli Utenti sotto loro piena e totale respons-abilità.
VULVODINIA.INFO si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di eliminare/modificare dal Forum i post aventi contenuto illegittimo, illegale o comunque lesivo di altrui diritti e dei contenuti ritenuti non in linea con il Regolamento completo e aggiornato della comunità.
I gestori di VULVODINIA.INFO non si assumono in alcun modo la respons-abilità per eventuali danni derivati a persone tramite i messaggi inseriti nel Forum.

• RICONOSCIMENTO della VULVODINIA dal MINISTERO della SALUTE • VULVODINIA.INFO
CAMBIA le cose in ITALIA! Aida si è impegnata da tempo per far riconoscere la patologia dal Ministero della Salute. Il Prof. Francesco Bevere, Direttore Generale dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, è figura sensibile alle tematiche del femminile: Aida lo ha incontrato per prima e con lui ha dialogato in persona il 22 febbraio 2013 presso la sede centrale del Ministero in Roma. Il Prof. Bevere ci sta aiutando ad accelerare l'iter di Riconoscimento Ufficiale della Sindrome da parte del Servizio Sanitario Nazionale e ha rassicurato: non siamo più sole! Da questo Sito sono nati e partiti molti progetti. Il Prof. Bevere suggerisce di renderci più visibili e per questo abbiamo bisogno anche di te: SOSTIENICI! Il tuo aiuto è prezioso!




Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum